Cookie Policy

Il Sassuolo frena la corsa Champions della Roma: è solo 0-0 al Mapei

by • 19 Maggio 2019 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, news, U.S. SassuoloComments (0)53

E’ un punto che non può di certo soddisfare Ranieri e la sua Roma, che si erano presentati al Mapei con tutt’altre aspettative. Per i giallorossi era una partita da vincere e basta, data anche la mancanza di motivazione da parte dei neroverdi già abbondantemente salvi. Amari i rimpianti capitolini con la possibilità ormai svanita di giocare in Europa l’anno prossimo, sia in Champions che in Europa League, con Torino e Milan che devono ancora giocare.

ULTRAS CONTRO TUTTI – La partita in sè inizia qualche minuto prima del fischio dell’arbitro, o meglio, ne inizia una sugli spalti: a far rumore sono le contestazioni, che a gran voce all’inizio del match, echeggiano dalla curva ospiti dove i tifosi si accasano sotto la pioggia incessante del Mapei. In primis si sentono i cori contro la dirigenza e si vedono striscioni contro Pallotta e la società a seguito delle decisioni ufficializzate in settimama con Daniele De Rossi messo alla porta e in panchina questa sera. A partita in corso però, si fanno anche sentire frasi d’elogio proprio nei confronti del classe ’83 il quale indosserà la maglia giallorossa solamente altre due volte. Da segnalare anche un paio di lanci di fumogeni da parte degli ultras ospiti in direzione della porta avversaria.
Primo tempo equilibrato, con Consigli più impegnato rispetto al collega, il quale respinge bene una conclusione potente di Under, mentre Mirante è decisamente più tranquillo non dovendo compiere parate degne di nota. Entrambe le squadre non corrono troppi rischi nel reparto difensivo, è più imprecisa la fase di impostazione col Sassuolo che una volta passata la metà campo avversaria fatica ad arrivare alla conclusione in porta. Fazio annulla Djuricic, bloccando ogni spazio e possibilità di manovra, sugli esterni Berardi e Boga hanno più ritmo grazie ai loro dribbling e alle belle giocate, manca solamente il gol. Sono 45 minuti sterili, dove le azioni pericolose faticano ad emergere. C’è la chance per i neroverdi di sorprendere Mirante con una bella verticalizzazione di Berardi per Djuricic, ma il diagonale viene deviato in corner con un intervento prezioso.

TROPPI ERRORI – Di ben altri termini è la ripresa, dove la Roma sbaglia occasioni che le avrebbero permesso di portare a casa 3 punti pesantissimi. Al 55′ El Shaarawy spreca mettendo a lato un rigore in movimento, quando prima Florenzi e Under avevano combinato bene. 5 minuti più tardi, dalle retrovie, arriva un pallone invitante sempre per l’italo-egiziano il quale stoppa per Dzeko che dai 20 metri si coordina ma sfiora soltanto il palo. Ancora Roma in avanti un minuto dopo con Kolarov che serve egregiamente Cristante sulla testa e che si vede respingere l’incornata da un grande intervento di Consigli. Il ritmo si impenna notevolmente con gli ingressi di Pastore e Kluivert per i deludenti Zaniolo e Under, la freschezza dei due infatti permette alla Roma di portare avanti la manovra d’attacco con 6 uomini. Ci provano Dzeko nel gioco aereo e due volte Fazio nel finale, ma prima gli viene annullato un gol per posizione irregolare del 9 giallorosso, poi non trova lo specchio della porta da dentro l’area.
Prosegue la striscia negativa del Sassuolo contro la Roma, confermando le 0 vittorie in 12 gare giocate. Ultimo incontro della stagione vedrà i neroverdi impegnati contro l’Atalanta e incredibile a dirsi ma si giocherà al Mapei Stadium a seguito dei lavori in corso allo stadio bergamasco.

 

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Demiral, Ferrari, Rogerio; Locatelli (93′ Adjapong), Magnanelli, Duncan; Berardi, Djuricic (77′ Brignola), Boga (80′ Di Francesco).
A disposizione: Satalino, Pegolo, Marlon, Lemos, Matri, Sernicola, Odgaard, Babacar.
Allenatore: Roberto De Zerbi

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Under (65′ Kluivert), Zaniolo (65′ Pastore), El Shaarawy (77′ Perotti), Dzeko.
A disposizione: Olsen, Fuzato, Karsdorp, Pellegrini, Schick, Marcano, De Rossi, Santon, Coric.
Allenatore: Claudio Ranieri

Note: Ammoniti Zaniolo (R), Magnanelli (S), Fazio (R), Juan Jesus (R), Nzonzi (S), Brignola (S)

Arbitro: Maresca (Assistenti: Longo e Villa Var: Chiffi)

 

immagine in evidenza: sassuolocalcio.it

 

Stefano Accardo

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy