Privacy Policy

Inbooki, una nuova forma d’arte tra tecnologia e letteratura.

by • 7 gennaio 2013 • EditorialiComments (0)1956

 

 

 

 

Ciao Lorenzo, raccontaci qualcosa di te e del progetto di cui ci parlavi, Inbooki.

Mi chiamo Lorenzo Santi, ho ventitré anni e vivo a Fiorano Modenese. Mi sono laureato in ingegneria informatica all’Università di Modena nel Febbraio scorso con una tesi su un’applicazione per iPad e in questo modo sono entrato in contatto con Daniele, l’attuale responsabile tecnologico del gruppo in cui lavoro.

Da ormai un anno sto lavorando ad un progetto a cavallo tra editoria e tecnologie informatiche: Inbooki.

Inbooki è una piattaforma web, con applicazioni per dispositivi iOS (iPhone, iPod touch e iPad) e Android (smartphone e tablet), che consente la scrittura e la fruizione di e-book immersivi, interattivi e collaborativi. Mi spiego: è stata messa a disposizione degli autori una piattaforma online gratuita tramite la quale è possibile creare testi che possono utilizzare funzionalità innovative e coinvolgenti. Noi li chiamiamo in-book.

Spiegaci meglio, cos’è un in-book?

Un in-book è un libro il cui contenuto può variare in base al profilo, alle scelte e all’ambiente circostante il lettore. Faccio alcuni esempi di in-book di generi letterari diversi.

  1. Immaginate di leggere un in-book giallo: il lettore, ad un determinato punto del testo, potrà scegliere quale indiziato seguire. Sulla base di tale scelta la narrazione proseguirà in maniera differente. Inoltre, la storia potrà adattarsi a seconda del momento del giorno o del meteo in cui si legge l’in-book: di notte l’investigatore potrà essere in difficoltà in un inseguimento, mentre durante una nevicata le tracce lasciate dal sospetto potranno aiutarlo facilmente…
  2. Immaginate adesso di leggere un in-book fantasy: il lettore potrà decidere di leggere il libro dal punto di vista del “buono” o del “cattivo”. La stessa tipologia di variazione del punto di vista può essere prevista in un romanzo rosa in cui il lettore può scegliere, ad esempio, di leggere il libro dal punto di vista dell’uomo o della donna.
  3. Pensate invece di leggere un in-book “guida turistica”: il lettore, in base alla geo-localizzazione, può essere “guidato” in uno specifico percorso, che tiene conto delle preferenze del lettore, del meteo, dell’ora del giorno. In base a queste variabili la guida turistica offrirà percorsi differenti. Ad esempio, una visita ad un museo sarà suggerito in caso di pioggia, mentre un’escursione all’aperto in caso di bel tempo.

 

Come è nata l’idea degli in-book?

Non posso dire che l’idea di in-book così come è ora sia nata all’improvviso. E’ stato il frutto di scambi di opinioni tra le persone che stanno collaborando al progetto, tra autori e case editrici, o anche semplicemente di persone interessate a sperimentare nell’ambito della letteratura, sia autori sia lettori quindi.

Diciamo che l’idea di partenza era nata dall’osservazione che il tradizionale e-book altro non è che un la trasposizione in digitale di un contenuto “cartaceo”. Da questa considerazione siamo partiti chiedendoci cosa potevamo fare per creare un’innovazione vera avendo a disposizione la tecnologia offerta dai nuovi smartphone e tablet.

Quali sono Lorenzo i prossimi passi del progetto?

Come ti dicevo, stiamo lavorando ad Inbooki da quasi un anno. Lo scorso dicembre abbiamo vinto il bando Spinner, finanziato dalla regione Emilia Romagna e dalla Comunità Europea, per lo sviluppo di idee innovative; questo ci ha dato ulteriore consapevolezza della bontà del progetto, e ci consentirà di promuovere Inbooki e le opere degli autori che già hanno pubblicato il loro primo in-book.

Da Marzo poi apriremo il progetto agli autori e lettori anglofoni, dando quindi un forte spirito internazionale ad Inbooki.

Quali sono i vostri recapiti Lorenzo, così che autori e lettori possano scoprire il mondo degli in-book?

Il nostro sito internet è molto semplice: www.inbooki.com  su cui potete trovare tutte le informazioni e i dettagli sul progetto, e vedere gli in-book già presenti sul catalogo.

 

 

©2013 Concretamente Sassuolo

 

 

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy