Cookie Policy

La Bakery si arrende a Forlì

by • 18 Febbraio 2019 • Serie A/2, TimeOutComments (0)43

Serie A2

Bakery Piacenza 76 – 86 Unieuro Forlì

(18-21; 47-47; 66-66)

 

Piacenza: Green 7, El Agbani NE, Perego 20, Cassar 14, Guerra 4, Pederzini 10,
Crosariol NE, Pastore 7, Voskuil 14, Buffo NE. All. Di Carlo

Forlì: Diliegro 14, Tremolada NE, Giachetti 4, Marini 21, Donzelli 5, Bonacini 5, Dilas NE,
Signorini NE, Fabiani NE, Oxilia 21, Lawson 11, Johnson 5. All. Valli

 

La Bakery non riparte e trova il quarto stop consecutivo. Non bastano a coach Di Carlo le
quattro doppie cifre raggiunte dai suoi giocatori perché la maggiore qualità di Forlì, unita
alle rotazioni più lunghe (Bakery senza Castelli per un virus e Crosariol) permettono alla
squadra allenata da Valli di raccogliere il secondo successo consecutivo. La situazione
che riguarda il problema alla schiena di Andrea Crosariol verrà monitorata in settimana.
Partenza scoppiettante al PalaBakery con Pederzini e Perego che rispondono all’avvio
lanciato di Giachetti e co. Voskuil stampa la tripla del +3 (8-5), ma immediatamente Marini
e Donzelli proiettano i forlivesi davanti. Una tripla di Oxilia poco dopo costruisce per
l’Unieuro un bottino di 5 punti, che diventano tre per merito di un solido Perego.
Secondo periodo che vive di luce riflessa legata agli attacchi. La squadra di Valli prova a
lanciare messaggi ai biancorossi e, con la seconda tripla di Oxilia e il gioco da 4 punti di
Bonacini, raggiunge il massimo vantaggio (20-28). Nel momento di maggiore difficoltà, per
la Bakery risponde la strana coppia Green-Cassar che con un 6-0 di parziale rimette le
cose al loro posto. Diliegro (9) dalla lunetta tenta un altro strappo, ma sono Perego e
Voskuil a riagganciare il treno Unieuro sul 34-37. Una magia del solito Voskuil (12) e una
fuga di Pederzini consentono il sorpasso, ma è Johnson a pareggiare la contesa sul 47-
47.
Terzo parziale che riparte sulla via dell’equilibrio: da una parte Cassar e Pederzini, mentre
dall’altra Oxilia e Donzelli. Marini tenta di azzannare la giugulare della partita, ma sono
bravi i biancorossi a rientrare ancora una volta con Pederzini e Perego, che attenta al
ventello. Lawson dopo un inizio silenzioso si mette al lavoro, ma la tripla di Green rimanda
la soluzione del giallo agli ultimi 10’.
Nel quarto periodo i biancorossi provano a superare la fatica accumulata ma, le rotazioni
lunghe di Forlì, miste alle sfuriate multiple della coppia Marini-Oxilia permettono ai
romagnoli l’allungo decisivo. Dapprima un innocuo +3 raggiunto con Diliegro, tracima in 10
punti di vantaggio con i canestri decisivi del duo citato sopra.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy