Cookie Policy

La Bondi chiude l’anno con un’ottima vittoria a Jesi

by • 29 Dicembre 2017 • Kleb Basket Ferrara, TimeOutCommenti disabilitati su La Bondi chiude l’anno con un’ottima vittoria a Jesi332

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Termoforgia Jesi-Bondi Ferrara 68-87

(14-20; 38-44; 64-54)

Tabellini

Jesi: Kouyate ne, Brown 11, Mentonelli ne, Marini 8, Piccoli, Rinaldi 18, Valentini ne, Melderis ne, Massone 4, Montanari ne, Hasbrouck 13, Ihedioha 14. All. Cagnazzo.

Ferrara: Mancini ne, Rush 15, Drigo ne, Hall 23, Fantoni 10, Carella ne, Molinaro 10, Cortese 11, Venuto, Panni 5, Moreno 13. All. Martelossi.

Arbitri: Brindisi, Di Toro, Capozziello.

14° giornata di campionato. Ultima partita dell’anno per la Bondi in quel di Jesi, con l’ennesima occasione per dimostrarsi squadra competitiva anche in trasferta.

Rush apre la gara con un quattro su quattro dal campo, mettendo la firma a tutti i primi otto punti ferraresi. Dall’altra parte è Rinaldi il più continuo in questo inizio e nessuna delle due formazioni prevarica.

La partita è punto a punto e il massimo vantaggio, di sei lunghezze, se lo aggiudica Ferrara solo nel finale.

Secondo quarto, capitan Cortese si iscrive a referto con una tripla che però Jesi restituisce subito, con interessi, imbastendo un parziale di otto a zero. Ferrara regge e, anche se di poco, mantiene la testa avanti.

A quattro minuti dal termine del primo tempo è Martini a trovare il canestro del vantaggio dei marchigiani, ma ancora non si crea nessun distacco considerevole. Sul 35 pari Hall ridà il vantaggio ai suoi, trovando il bersaglio dai sei e settantacinque e ciò dà la forza alla Bondi di imporsi sul più sei prima dell’intervallo lungo.

Moreno e Molinaro nel terzo quarto sorpassano la doppia cifra nel proprio tabellino personale, dando un aiuto fondamentale alla squadra per confermare il vantaggio, non lasciando solo Hall in fase offensiva.

Ferrara si affaccia all’ultima frazione con dieci punti da difendere.

La schiacciata di Rush vale il più dodici. Jesi fatica a rimanere in partita e il cronometro non è suo alleato.

Panni con due cose importantissime, prima mette una tripla e poi arma la mano di Mike Hall, anche lui dalla lunga distanza. Due brutti colpi per gli inseguitori che sprofondano a meno sedici.

Due minuti e mezzo ancora da giocare ma Ferrara allunga sul più venti, tagliando le gambe ai marchigiani.

Troppi errori al tiro e qualche palla persa di troppo dei padroni di casa consente alla Bondi di arrivare tranquilla fino al suono della sirena imponendosi per 87 a 68 e trovando finalmente il secondo successo esterno della stagione.

Matteo Bellinazzi

Immagine in evidenza: credit Fotoagenzia HC

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Comments are closed.

Privacy Policy