Cookie Policy

LA CAPOLISTA FA IL VUOTO E IL PAREGGIO DEL VERONA RIAPRE IL DISCORSO PLAYOFF

by • 17 Aprile 2013 • ConcretaCalcioComments (0)752

 

 

 

Il Sassuolo ha sferrato il colpo decisivo al campionato perché la vittoria di Reggio Calabria e il contemporaneo pareggio del Verona, in casa contro il Cittadella, hanno riportato gli emiliani a +8 sugli Scaligeri. Un bottino rassicurante a 5 gare dalla fine, che consentirà ai neroverdi, di festeggiare anticipatamente una meritata promozione. Il Livorno scenderà in campo questa sera al Picchi conto il Novara per una partita che potrebbe esprimere verdetti importanti per il 2° posto, con i toscani che minacciano di andare a +4 sulla squadra di Mandorlini, e per i playoff in caso di vittoria dei piemontesi. Ma il primo verdetto ufficiale della Serie bwin 12/13 è la retrocessione in Lega Pro del Grosseto. La stagione è partita con il gap della pesante penalizzazione per il coinvolgimento nel ciclone del calcioscommesse e sicuramente non sono stati d’aiuto anche i continui cambi in panchina voluti dal presidente Camilli. I maremmani salutano la Serie B dopo 6 anni, nei quali hanno emozionato i loro tifosi con playoff promozione sfiorati e poi raggiunti nel 08/09 con la semifinale persa contro il Livorno.

 

Il sesto sigillo stagionale di Stefano Okaka è bastato allo Spezia per domare il Cesena, in una partita fondamentale per il conseguimento di una salvezza che ad agosto sembrava una formalità. Eh già, perche i bianconeri per il ritorno in B avevano fatto le cose in grande, allestendo una rosa di tutto rispetto con nomi importanti che dovevano lottare per la Serie A, ma qualcosa non è andato per il verso giusto ed ora la classifica dice che ai liguri mancano 5/6 punti per raggiungere una posizione tranquilla. Classe 1989, Stefano è uscito dal settore giovanile della Roma, dove è approdato anche in prima squadra collezionando presenze in campionato, Coppa Italia e nelle competizioni europee. In carriera ha anche vestito le maglie di Modena e Brescia in B, Fulham (Premier League), Bari e Parma in massima serie. Okaka sfrutta le sue grandi doti atletiche e la forza fisica che gli permettono di svolgere al meglio il ruolo di prima punta. La Spezia doveva rappresentare un’opportunità di rilancio per il calciatore giunto in prestito dal Parma e questi gol, fondamentali in questo momento per la sua squadra, potrebbero salvare l’annata sfortunata dei bianconeri.

 

Troppo forte questo Sassuolo per la Reggina. La squadra di Di Francesco è partita fortissimo ieri sera al Granillo, trovando il gol del vantaggio al 29’ con Boakye (che in precedenza aveva fallito 3 comode occasioni) su assist di Troianiello. Il raddoppio neroverde è arrivato nel momento migliore dei calabresi con Simone Missiroli (63′), il grande ex della gara applauditissimo anche dai tifosi amaranto. Perfetta parità al Bentegodi tra Verona e Cittadella, con i gialloblu che continuano ad avere problemi in fase realizzativa. La vittoria dilagante dell’Empoli sulla Juve Stabia, con il risultato di 5-0 (2 Saponara, 2 Tavano, Maccarone), ha ridimensionato il distacco in classifica tra 3° e 4° posto (ora 6 punti), aumentando così le chance di disputa dei playoff al termine della regular season. Il Brescia ha sbrigato la pratica Grosseto, vincendo 3-1 al Rigamonti: la doppietta di Caracciolo (45′ e 54′)e il bolide dalla distanza di Scaglia al 51′ (Delvecchio su rigore per i maremmani al 66′), fanno volare le rondinelle al 6° posto, scalzando momentaneamente dalla zona spareggi il Varese che è tornato a casa con le ossa rotte dalla trasferta di Vercelli. Il bel gol di testa di Angelo Rea (43′) non è bastato ai lombardi per evitare la sconfitta sancita dai gol di Ranellucci (7′) e Borghese (45′). Solo due vittorie nelle ultime dieci per il Varese, a pagarne le conseguenze è stato ovviamente il tecnico Castori esonerato in mattinata; sulla panchina biancorossa sabato a Terni siederà Andrea Agostinelli. Non si è sbloccata la contesa del Braglia, che metteva di fronte Modena e Bari. Di vitale importanza i successi casalinghi di Spezia e Padova, ottenuti rispettivamente contro Cesena e Crotone, che avvicinano le due squadre alla salvezza (soprattutto i veneti). Il match winner delle aquile è Stefano Okaka (50′), mentre all’Euganeo la prima vittoria dal ritorno di Fulvio Pea è propiziata dai gol di Iori dal dischetto (14′) e Cutolo (53′). La marcatura di Ciano (88′), per i pitagorici, ha acceso il finale di gara che però si è concluso con l’importante vittoria dei biancoscudati che tornano a sorridere. Segno “X” anche al Biondi di Lanciano dove la Ternana ha dato filo da torcere ai padroni di casa che con questo risultato rimangono pericolosamente vicino alla zone calde. Lo splendido tiro da fuori di Turchi (38′) ha illuso i frentani che si sono fatti riprendere da Ceravolo (primo gol in rossoverde) in chiusura di primo tempo. Il Vicenza ha sofferto contro l’Ascoli, ma ha vinto una delle “finali” che dovrà disputare fino al termine del campionato per giocarsi la permanenza in categoria ai playout. Giacomelli al primo minuto ha battuto a rete Maurantonio, condannando i marchigiani ad una sconfitta che li riporta a sole 5 lunghezze dalla squadra di Dal Canto. Il prossimo turno, che inizierà sabato 20 e si concluderà con i due posticipi di lunedì 22 aprile, metterà in scena molti scontri diretti che riguardano la colonna di destra della classifica come Cesena-Lanciano, Crotone-Reggina, Vicenza-Pro Vercelli e Ascoli-Padova. Quindi occhi puntati come sempre sul campionato più divertente del calcio italiano.

 

 

37° GIORNATA: Brescia-Grosseto 3-1, Empoli-Juve Stabia 5-0, Hellas Verona-Cittadella 0-0, Modena-Bari 0-0, Padova-Crotone 2-1, Pro Vercelli-Varese 2-1, Reggina-Sassuolo 0-2, Spezia-Cesena 1-0, Vicenza-Ascoli 1-0, Virtus Lanciano-Ternana 1-1; (Oggi, ore 20,45) Livorno-Novara.

 

CLASSIFICA: Sassuolo 77; Livorno (*) 70; Hellas Verona 69; Empoli 63; Novara (*) 56; Brescia 53; Varese 52; Juve Stabia, Modena 48; Padova, Ternana 47; Crotone 46; Bari, Cesena, Spezia 45; Cittadella 44; Virtus Lanciano 43; Reggina 41; Ascoli 40; Vicenza 35; Pro Vercelli 31; Grosseto 23.

(*) 1 partita in meno

PENALIZZAZIONI: Ascoli e Varese -1; Crotone e Modena -2 Reggina e Novara -3; Grosseto -6; Bari -7.

 

CLASSIFICA MARCATORI: 20 Ardemagni (Modena); 18 Cacia (Hellas Verona), Sansovini (Spezia), Zaza (Ascoli), Tavano (Empoli); 16 Paulinho (Livorno), Maccarone (Empoli); 15 Ebagua (Varese); 14 Caputo (Bari), Gonzalez (Novara); 13 Corvia (Brescia), Siligardi (Livorno); 12 Succi (Cesena).

 

PROSSIMO TURNO: (Sabato 20 Aprile – Ore 15) Cesena-Virtus Lanciano, Cittadella-Juve Stabia, Crotone-Reggina, Grosseto-Livorno, Novara-Modena, Sassuolo-Bari, Spezia-Empoli, Ternana-Varese, Vicenza-Pro Vercelli; (Lunedì 22 Aprile – Ore 19) Ascoli-Padova; (Lunedì 22 Aprile – Ore 21) Hellas Verona-Brescia.

 

 

Gabriele Ghini

 

 

©2013 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy