Privacy Policy
Iattoni Rekico Raggisolaris

La Rekico Raggisolaris doma la BMR

by • 8 ottobre 2017 • Serie B, TimeOutComments (0)351

Serie B Girone C

Rekico Faenza – BMR Basket 2000 84-54

(17-6; 35-19; 65-41)

 

 

Raggisolaris: Aromando 7, Samorì, Perin 12, Silimbani 2, Benedetti, Venucci 18, Iattoni 20, Pagani 6, Milosevic 2, Chiappelli 10, Petrini, Brighi 7. All.: Regazzi

BMR : Malagutti 14, Verrigni 8, Fantanili, Bertolini 4, Farioli 7, Degli Esposti, Dias, Motta 5, Pugi 6, Mammi ne, Germani 10. All.: Tinti

Arbitri: Miniati – Bandinelli

 

E’ una festa il debutto casalingo della Rekico. In pochi minuti la squadra chiude i conti domando la Bmr Reggio Emilia, facendo esaltare il gremito PalaCattani. Il risultato finale di 84-54 fotografa l’andamento del match, condotto dai faentini sin dalla prima azione con un ampio vantaggio, diventato poi abissale nella seconda parte di gara quando la Bmr molla e schiera i giovani.

E’ l’atteggiamento l’arma in più della Rekico, entrata in campo con grande grinta e con la voglia di vincere. Perin finalizza il 7-0 dopo pochi minuti, poi ci pensa la difesa a catturare rimbalzi e a far recuperare palloni e quando si innesca anche Venucci con due tiri consecutivi dai 6,75, i Raggisolaris volano sul 17-6. L’inerzia resta saldamente nelle mani della squadra di coach Regazzi, bravo a dosare le forze di tutti gli uomini della panchina. Iattoni firma il 23-8 poi Aromando ruba palla a metà campo e in campo aperto schiaccia il 25-8, parziale che suona già come una prima sentenza. All’intervallo la Rekico conduce 35-19 e anche al rientro in campo non perde lucidità toccando il +25 (50-25) a metà periodo. E’ il colpo del ko, perché Reggio Emilia non trova le forze per recuperare e continua a subire il gioco dei faentini, bravi nel trovare punti con tutti i giocatori da sotto e dalla lunga distanza. Sul 65-41 inizia un ultimo quarto dove la Rekico tocca il massimo vantaggio di 32 punti (84-52) e sotto i riflettori vanno i giovani Petrini e Samorì che debuttano in serie B sfiorando anche il canestro in un paio di occasioni.

 

 

 

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy