Privacy Policy
COPERTINA LIBRO LA SPIA

LA SPIA – PAULO COELHO

by • 12 dicembre 2017 • ConcretaBook, evidenza, newsComments (0)63

COPERTINA LIBRO LA SPIAQualche giorno fa è stata celebrata la giornata contro la violenza sulle donne, tema a cui tengo moltissimo (non solo essendo donna) e che mi sta portando a fare approfondimenti nella lettura ma anche nell’arte e nel cinema.

Più che sulla violenza, a me piace concentrare le mie energie e le mie attenzioni sulle donne, le donne forti. Credo che qualsiasi cosa parli di donne capaci e sicure di sé sia un messaggio importante per TUTTI.

Tra le tante letture di questi mesi ho scelto per voi quella un po’ particolare, ma con un  riscontro storico che spero possa aiutare quelle donne che hanno ancora dei dubbi sulla nostra emancipazione: SI. SI PUO’.

Il libro è La spia di  Paolo Coelho e parla della vita di Mata Hari, pseudonimo di Margaretha Geertruida Zelle, celebre danzatrice olandese nata nel 1876 ma ancora più famosa, spia.

Mata Hari infatti, grazie alle sue doti di danzatrice, ma anche di abile oratrice, donna carismatica e sicura di sé, divenne l’amante e la confidente delle più grandi figure che ai tempi prendevano parte alla prima coelhoguerra mondiale fino a diventare una spia a tutti gl’effetti. Margaretha sfida i pregiudizi dell’epoca, va controcorrente, lotta per la sua libertà e quella degli altri. Conosce le sue capacità e sa come utilizzarle. Diventa una delle donne più desiderate ed invidiate dell’epoca, diventa una spia pericolosa in grado di avere le informazioni più rilevanti.

 

 

Condannata alla pena capitale, morirà a Parigi nel 1917. Prima di ciò, chiusa nella sua cella, Mata Hari inizia a scrivere una lunghissima lettera per sua figlia: Non potrà esserci fisicamente per vederla crescere e per spiegarle la verità, che lei sola sa.

Coelho, romanzando la vita di Mata Hari rimane fedele agli eventi storici, e riesce a trasmettere la forza incredibile di questa donna, l’imporsi su una società che non credeva che le donne potessero essere così capaci, così LIBERE.

 

[…] Sono sfuggita ai crimini che ho commesso, il più grande dei quali è rappresentato dal fatto di essere una donna emancipata e indipendente in un mondo governato dagli uomini. […] Sono una donna nata nell’epoca sbagliata. Ed è qualcosa che nulla potrà emendare.

 

P.S: e se avete qualche bambina o bambino che gironzola per casa (o se volete conoscere tutti i traguardi raggiunti dalle donne) vi consiglio “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, una raccolta delle vite di donne che hanno cambiato il mondo, per insegnare e far capire a tutti che non siamo il sesso debole. Non lo siamo mai stato.

 

Valentina Gaetti

 

 

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy