Cookie Policy
la torre 2017-2018

La Torre vince il derby con la Bibbianese

by • 15 Aprile 2018 • Serie D, TimeOutComments (0)289

Serie D Girone A

US La Torre – Pol. Bibbianese 72-64 dts

 

 

LA TORRE: Davoli A. 9, Mazzi G. Scianti 8, Vezzosi 3, Davoli L. 4, Pezzarossa 2, Mazzi F. 20, Mussini, Rivi, Bondioli 16, Margaria 8, Giaroli 2. All. Romano.

BIBBIANESE:  Zaccaria 16, Reni 4, Grulli 2, Ghirardini 6, Colla 8, Giardina, Bartoli 15, Belli 11, Rika 2, Monticelli, Volpicelli, Croci. All. Reverberi.

 

Arbitri: Giacomazzi e Georgiev

 

 

In serie D, è un derby di festa, quello tra Torre e Bibbianese, perché entrambe hanno già centrato l’obiettivo stagionale della salvezza. Inoltre, la Sezione Pallacanestro della società cittadina coglie al volo l’occasione della partita casalinga, non solo per festeggiare il traguardo sportivo raggiunto, ma anche i 70 anni della fondazione, avvenuta il 18 aprile del 1948. Così, prima dell’inizio, la squadra posa per una foto ricordo insieme a una folta rappresentanza del settore giovanile (la maggior parte indossa la maglietta celebrativa dell’anniversario). Un momento particolare, considerato anche che quasi tutti i giocatori senior sono usciti dal vivaio grigiorosso, o ne fanno ancora parte. Poi, i ragazzi e le loro famiglie gremiscono la tribuna della palestra Scaruffi, per tifare i proprio colori e, alla fine, applaudire il successo della Torre.

La partita, in realtà, pare incanalarsi su binari più consoni alla Bibbianese, che sfrutta l’arma del tiro da tre, per costruire un vantaggio considerevole nelle prime battute (15-2). L’ingresso in campo di Margaria sblocca l’abulia offensiva dei padroni di casa, che, però, limano solo qualche punto (9-17 al 10’). Nel secondo quarto, per la Torre segnano solo Filippo Mazzi e Scianti, mentre sul versante opposto le scorribande di Belli e l’ottima prova di Zaccaria consentono di aumentare ancora il divario (22-32). Anche dopo l’intervallo la musica non cambia e anzi la Bibbianese, sempre molto pericolosa dall’arco, raggiunge il +13 al 30’ (36-49).

Le sorti del match cambiano completamente nell’ultimo parziale: l’ingresso in campo di Lorenzo Davoli porta tanta energia sui due lati del campo, corroborata dai canestri di Filippo Mazzi e Alberto Davoli. Il pubblico assiste, così, a una bella rimonta, suggellata dal primo vantaggio locale ad opera di Margaria (58-57 al 39’). Gli ultimi 60’’ dei regolamentari sono un concentrato di emozioni: la Bibbianese trova con Bartoli un fallo su tiro da tre punti, ma l’ala realizza solo 2 liberi su tre (58-59 a25’’ dal termine), Filippo Mazzi a sua volta subisce fallo e segna 1/2 dalla lunetta (59-59), poi gli ospiti hanno la rimessa nella zona offensiva, ma perdono palla. Bartoli è bravo a fermare con un fallo tattico il contropiede grigiorosso e, non essendo la sua squadra ancora in bonus, la Torre ha solo una rimessa laterale. In 2 secondi, il pallone arriva a Filippo Mazzi, il cui tiro da tre trova, però, solo il ferro.

Nel supplementare, sono equilibrate solo le prime battute, quando al canestro di Alberto Davoli (61-58) risponde da tre Zaccaria (61-61). Qui sale in cattedra Bondioli, che realizza tre triple quasi consecutive, le quali, unite a un canestro di acrobazia di Filippo Mazzi, spianano la strada al successo torriano e agli applausi del folto pubblico presente.

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy