Cookie Policy

Lampo Mbakogu, Gabriel chiude la porta e il Carpi torna alla vittoria a Varese

by • 24 Gennaio 2015 • Carpi1909Comments (0)1107

 

 

 

carpi-logoDopo la sconfitta interna con Livorno, il Carpi è chiamato al pronto riscatto per non sperperare il vantaggio accumulato nel girone d’andata. Dall’altra parte c’è il Varese, squadra ostica tra le mura amiche e che cerca di dare continuità all’ottima gara di La Spezia.
E’ ancora emergenza per il Carpi che deve rinunciare a Romagnoli e Mbaye con Bianco che, non al meglio, va in panchina. I sorrisi arrivano sul rientro dopo la squalifica di Gagliolo e di quello di Pasciuti dopo i problemi fisici della scorsa settimana. Il tecnico decide per il 4-3-3 con Di Gaudio e Letizia al fianco di Di Gaudio. Proprio Pasciuti assiste Porcari e Lollo in mezzo al campo, con Poli e Suagher al centro, Struna a destra e Gagliolo a sinistra. Tra i pali Gabriel.
Squalificato Castori, in panchina va Osti.

 

 

VARESE (4-4-2): Perucchini; Fiamozzi, Borghese, Rea, Luoni; Zecchin (77′ Lupoli), Corti, Capezzi, Falcone (71′ Jakimovski); Neto Pereira, Miracoli. A disp.: La Gorga, Dondoni, Rojas, Barberis, Blasi, Rivas, Forti. All.: Bettinelli.

CARPI (4-3-3): Gabriel; Struna, Suagher, Poli (84′ Bianco), Gagliolo; Lollo, Porcari, Pasciuti (79′ Sabbione); Letizia, Mbakogu, Di Gaudio (76′ Inglese). A disp.: Maurantonio, Brunelli, Laner, Gatto, Embalo, Lasagna. All.: Costi.

ARBITRO: Sig. Abisso di Palermo

NOTE: Ammoniti: Borghese, Neto Pereira (V);  Struna, Gagliolo, Lollo, Suagher (C)

 

VARESE – CARPI 0-1 (24′ Mbakogu)

 

Mbakogu festeggiato

Mbakogu festeggiato

Il Carpi, diversamente da quanto accaduto con il Livorno, parte forte e prova a fare la gara, con il Varese che fatica ad affacciarsi ragionevolmente nella metà campo ospite. Il campo non è dei migliori ed impedisce un limpido fraseggio. La difesa varesina tiene e non risparmia colpi proibiti a Mbakogu, che si innervosisce per la mancata sanzione ai danni di Borghese.
Al 17′ Di Gaudio prova a mettere la sua firma sul match, ma i suoi dribbling e la successiva conclusione non sortiscono nessun effetto.
Il Carpi gioca comunque meglio dell’avversario e al 24 passa in vantaggio: pasticcio sulla destra del trio Capezzi-Luoni-Rea con Letizia che si impossessa della sfera, entra in area e serve un assist per il liberissimo Mbakogu che batte a rete. Vantaggio meritato per gli ospiti, ma che svista degli uomini di Bettinelli.
Il Varese accusa clamorosamente il colpo e al 29′ è un ottimo Perucchini a dire di no ad un fulmine di Porcari dai 30 metri.
La gara cala leggermente d’intensità, ma il Carpi non rischia quasi mai.
Al 39′ si fa vedere il Varese con Zecchin che, in girata, impegna l’attento Gabriel, cresciuto esponenzialmente nella seconda parte del girone d’andata.
Si chiude dopo un minuto di recupero il primo tempo.

Gabriel, Carpi

Gabriel, Carpi

Il secondo tempo si apre con un Varese più tonico ed efficace: al 46′ è Miracoli ad anticipare Poli e a sfiorare il pari con un colpo di testa che finisce di poco alto. Il Varese assedia letteralmente il Carpi che non riesce ad uscire della propria metà campo.
Al 65′ occasione clamorosa per il Varese: angolo da sinistra, Borghese stacca di testa, Gabriel devia la sfera che finisce prima sulla traversa, poi sul palo, torna in campo dove Rea ci prova in acrobazia trovando prima il ginocchio poi il braccio di Porcari sulla linea. L’arbitro fra proseguire tra le proteste dei padroni di casa. Il rigore, nonostante la palese involontarietà, ci poteva stare.
Passano poco più di cinque minuti e Rea impegna in girata Gabriel su suggerimento di Neto Pereira.
L’assedio del Varese è tambureggiante: al 75′ punizione dalla sinistra, Suagher si perde Borghese che impatta la sfera trovando il miracolo di Gabriel; sulla ribattuta Rea spara alto da pochi passi. Occasione sciupata clamorosamente dai padroni di casa.
Intanto, tra il 70′ e l’80’ ben quattro cambi: nel Varese escono Falcone e Zecchin per l’esterno offensivo Jakimovski e l’attaccante Lupoli; nel Carpi fuori Di Gaudio e Pasciuti per Inglese e Sabbione.
Nel frattempo il Varese prova a riacciuffare la gara con Neto Pereira, ma la sua scivolata è disinnescata da Gabriel.
All’ 84′ fuori Poli per crampi, entra Bianco anche se non in perfetta forma.
L’assedio finale del Varese e i 4′ minuti di recupero non bastano al varese per riprendere il Carpi che conquista così 3 punti preziosissmi.

Il Carpi vince a Varese grazie ad una rete di Mbakogu e ad un Gabriel in formato super, in grado di parare tutto il parabile. La squadra di Castori riporta dunque in parità il conto della sfortuna dopo l’esordio del 2015 con il Livorno. Il Varese termina la gara con zero punti, avrebbe meritato almeno il pari.

 

 

PAGELLE: Gabriel 8; Struna 6, Suagher 5,5, Poli 6 (84′ Bianco sv), Gagliolo 6; Lollo 6, Porcari 6,5, Pasciuti 6 (79′ Sabbione sv); Letizia 7, Mbakogu 6,5, Di Gaudio 5,5 (76′ Inglese sv).

 

 

Pietro Turchi      / Immagini: www.carpifc1909.it

@PietroTurchi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy