Cookie Policy

L’E80 BEMA non fatica in casa contro la BSL

by • 18 Febbraio 2019 • Serie C Gold, TimeOutComments (0)50

Serie C Gold

E80 Bema LG Competition Castelnovo Monti – BSL San Lazzaro 103-62

(24-15; 53-31; 84-43)

 

E80 Bema LG Competition Castelnovo Monti: Franko 19, Mabilli, Lentini 4, Magnani 3, Varotta 19, Longoni 18, Levinskis 9, Guarino 3, Mallon 22, Parma Benfenati 4, Prošek 2, Torlai. Allenatore: Diacci.

Basket Save My Life San Lazzaro: Serra 1, Lolli 5, Riguzzi 22, Degli Esposti Castori 5, Fabbri 3, Governatori 7, Pederzini 4, Cempini 6, Boniauti 5, Corradini 4. Allenatore Bettazzi.

Arbitri: Ferrari – Marino.

 

Netta vittoria per la E80 Bema LG Competition Castelnovo Monti che supera 103-62 la BSL San Lazzaro. Successo importante per i padroni di casa nel 6° turno di ritorno del campionato di Serie C Gold, che permette ai montanari di agganciare Imola e Fiorenzuola al terzo posto in classifica.
Non è particolarmente piacevole l’inizio gara, con diversi errori in entrambi i lati del campo, ma a metà periodo gli ospiti sono in vantaggio 4-8 trascinati dai canestri di Cempini. Non tarda ad arrivare la reazione della LG, che firma un primo parziale da 8-0 e si trova per la prima volta a condurre il punteggio. A fine quarto nuovo parziale di Castelnovo che, grazie alla coppia Mallon-Levinskis, è protagonista di un 6-0 che vale il +10. Alla tripla di Fabbri risponde Franko e la E80 Bema chiude avanti i primi dieci minuti sul 24-15.
La LG continua a proporre un basket ad alta intensità anche nel secondo quarto, mantenendo il vantaggio intorno alla doppia cifra. A metà periodo, i Cinghiali danno una prima e forte spallata agli avversari: Longoni e Varotta segnano a raffica e grazie ad un break di 13-0, i montanari sono già sul +20 quando mancano ancora 3 minuti e mezzo alla conclusione della frazione. La partita è già indirizzata e a metà tempo Castelnovo è infatti avanti di 22 lunghezze, con ben 51 punti già a referto.
Al rientro dagli spogliatoi la BSL tenta una timida reazione, ma i padroni di casa sono bravi a mantenere a distanza gli avversari. Per qualche minuto non si segna ne’ da una parte ne’ dall’altra del campo, poi la partita si innervosisce con Pederzini che viene espulso per un fallo di reazione. Nel frattempo il coach Bettazzi (già orfano della guardia argentina De Gregori) perde per infortunio anche Fabbri e Cempini, rimanendo con soli 7 effettivi a disposizione. L’intensità e concentrazione messa in campo da Castelnovo non cala e, grazie ad un nuovo break da 11-0, raggiunge il +33. Governatori e Riguzzi sono gli ultimi ad arrendersi per San Lazzaro, ma l’ennesimo parziale spinge i ragazzi di coach Diacci addirittura sul +40, chiudendo definitivamente il match.
Succede poco nell’ultima frazione, con l’esito già ampiamente definito: i due allenatori concedono minuti ai giovani in panchina, i “big” hanno la possibilità di arrotondare le loro cifre e la E80 Bema raggiunge la tripla cifra alla voce punti segnati (con massimo vantaggio di +50). Alla sirena è 103-62 per la LG, che raccoglie così un successo molto importante in chiave play-off.
Prova brillante dei padroni di casa, bravi a giocare una partita ad alta intensità in entrambi i lati del campo e concedere poco o nulla agli avversari. Positive le prove di Varotta, Longoni e Mallon, ottimo l’impatto di Franko, Levinskis e Lentini.
La BSL torna a casa dopo aver vissuto una trasferta difficile: dopo un buon inizio, San Lazzaro non è rimasta a lungo in partita e gli infortuni hanno fortemente influenzato la seconda parte dell’incontro.
La E80 Bema tornerà in campo già questo venerdì nella difficile sfida in casa di Guelfo, mentre la BSL riceverà a San Lazzaro domenica 24 il Basket Ferrara.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy