Cookie Policy

Modena, che amarezza! La Pergolettese batte i gialli e va in Serie C

by • 12 Maggio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)93

SI CONCLUDE nel modo più triste il primo campionato del nuovo Modena. Con i giocatori in lacrime e una corposa parte della curva che contesta pesantemente (e in modo ingeneroso) la squadra gialloblù. A far festa è la Pergolettese, che è stata davanti per tutto il girone di ritorno e, nel momento più duro, ha saputo ricompattarsi dopo aver perso nel finale di stagione tutto il vantaggio accumulato. Al ‘Piola’ di Novara, stadio che evidentemente non porta bene al Modena (qui la retrocessione dalla B alla C nel 2016), per lo spareggio Bollini riconferma la formazione che due settimane fa vinse lo scontro diretto. 4-3-3 con Piras tra i pali, Gozzi e Perna al centro della difesa, Bellini e Cortinovis larghi. In regia Pettarin, affiancato da Rabiu e Duca. Tridente offensivo con Montella, Ferrario e Baldazzi. I gialli sembrano partire più aggressivi, ma il gol lo trovano i lombardi al 13′, anzi è un eurogol: la firma è di Morello, che dalla lunga distanza inventa una conclusione che si insacca in rete dopo aver toccato il palo. La reazione è imminente: minuto 20, sulla punizione di Baldazzi è Bortoluz a far impennare la sfera e a farla carambolare nella propria porta. Poi, in una fase del match in cui i cremaschi non stanno creando nulla, ecco come una doccia fredda il gol di Franchi al 38′ sugli sviluppi di un corner. Ad inizio ripresa una grandissima occasione per i gialli, ma il portiere Stucchi dice no a Ferrario (52′) in quella che è la palla-gol più nitida del secondo tempo. Poco prima era entrato Loviso per Pettarin, poi all’ora di gioco dentro Letizia per Duca e passaggio al 4-2-3-1 col neo-entrato sulla trequarti. Infine, nella fase conclusiva, in campo anche Calamai, Spaviero e Sansovini. Il forcing finale c’è, ma non porta al pareggio. Finisce 2-1. Fa male. Ma, come sa fare Modena, bisogna trovare la forza per risollevarsi.

Riccardo Corradini
Inviato allo stadio ‘Piola’ di Novara

 

PERGOLETTESE-MODENA 2-1

RETI: 13’ Morello (P), 20’ aut. Bortoluz (M), 38’ Franchi (P)

PERGOLETTESE (3-4-3): Stucchi; Lucenti, Fabbro, Bakayoko; Fanti, Manzoni (74’ Piras), Panatti (84’ Schiavini), Villa; Franchi (84’ Gullit), Bortoluz (74’ Cazzamalli), Morello.
A disposizione: Chiovenda, Manfroni, Facciolla, Russo, Bithiene.
Allenatore: Matteo Contini.

MODENA (4-3-3): Piras; Bellini, Gozzi, Perna, Cortinovis (83’ Spaviero); Rabiu, Pettarin (46’ Loviso), Duca (71’ Calamai); Montella (61’ Letizia), Ferrario, Baldazzi (89’ Sansovini).
A disposizione: Dieye, Dierna, Sansovini, Ndoj, Messori.
Allenatore: Alberto Bollini.

Arbitro: Emanuele di Pisa (Assistenti: Pedone e Franco).

Ammoniti: Lucenti (P), Panatti (P), Duca (M), Baldazzi (M), Cortinovis (M), Franchi (P), Gozzi (M), Loviso (M).

 

Foto: modenacalcio.com

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy