Cookie Policy
Bollini

Modena-Axys Zola 2-0, il post-partita con Bollini, Dierna e Piras

by • 10 Febbraio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)107

Al termine di Modena-Axys Zola, finita 2-0 con le reti di Ferrario Sansovini, gli allenatori delle due squadre, Alberto Bollini e Roberto Notari, e i giocatori canarini Dierna e Piras hanno commentato il match appena giocato. Queste le loro parole:

Alberto Bollini, allenatore Modena: “Oggi il Modena ha vinto contro un avversario che si è battuto a viso aperto. Sono molto contento perchè abbiamo giocato da gruppo, facendo molto bene per quanto riguarda l’aspetto agonistico. Venivamo da una settimana che ci poteva lasciare contraccolpi. Novità di formazione? Il modulo non è cambiato, sono cambiati alcuni interpreti. Tengo molto alla valutazione del lavoro fatto in settimana. Loviso? E’ un rientro molto importante, oltre che per quanto fa in campo anche per lo spessore caratteriale. Espulsione di Falanelli? Mi sono arrabbiato molto, perchè stavo sostituendo Falanelli e perchè la prima ammonizione è una beffa. Pergolettese? La squadra non ci deve pensare. Se c’è un avversario che va a quella velocità dobbiamo fargli i complimenti e non possiamo farci niente Dobbiamo pensare a noi stessi puntando sul lavoro e sullo spirito di gruppo. La prestazione di oggi, per me, dimostra la crescita della squadra.”

Roberto Notari, allenatore Axys Zola: “In occasione del primo gol abbiamo preso un’infilata, sul secondo gol, invece, abbiamo sbagliato il rinvio, mettendo in porta Sansovini. In generale, però, sono soddisfatto della prestazione della squadra, che fisicamente sta bene. Abbiamo avuto coraggio, ma ci ha penalizzato l’infortunio del centrale difensivo nei primi minuti. Ho visto lo spirito giusto. Noi dobbiamo avere la nostra fisionomia al di là dell’avversario. Modena? Mi aspettavo il 4-3-3. Non sta facendo male, può giocare con qualsiasi modulo con quegli interpreti.. Pergolettese? Prima di fare l’allenatore sono modenese, ma domenica i punti li devo fare per la mia squadra. Dobbiamo fare punti contro tutti, vista la situazione in classifica. Dobbiamo giocare sempre col coltello fra i denti.”

Emilio Dierna: “Sofferenza nel finale? L’espulsione ci ha fatto perdere un po’ le distanze, perchè eravamo calati davanti a causa degli sforzi fatti nel primo tempo. Mi dispiace per Falanelli, ma abbiamo saputo soffrire e questo ci sarà utile in avanti. Pergolettese? Avvertiamo un po’ di pressione psicologica, perche abbiamo delle responsabilità verso i tifosi e verso la città. Dobbiamo essere bravi a tramutarla in personalità e a fare il massimo. Ognuno di noi è onorato di poter dare il suo contributo per raggiungere l’obiettivo della squadra. Siamo ottimisti, perchè l’obiettivo è chiaro e vogliamo raggiungerlo. Novità di formazione? Il mister ha fatto colloqui individuali appena arrivato. Faccio i complimenti ad Armando Perna che ha fatto il terzino e ha fatto bene. Abbiamo provato questa situazione in allenamento, non c’è stata improvvisazione. Qui non ci sono titolari e riserve. Ferrario? Ho visto pochi giocatori col suo atteggiamento vincente, anche in Serie C.”

Mattia Piras: “Oggi abbiamo fatto bene in fase difensiva, limitando le azioni dell’Axys Zola. Infortunio? Ho avuto qualche problemino nelle ultime settimane, ma ho recuperato in tempo per la gara. Rapporto con Dieye? Andiamo d’accordo e rispettiamo le scelte del mister. Ho un ottimo rapporto con lui. Sofferenza dopo l’espulsione? In campo ci sono anche gli avversari, ma abbiamo saputo essere compatti e evitare di prendere gol. Pergolettese? Pensiamo a vincere ogni partita, senza guardare gli avversari.”

 

Simone Guandalini

Foto: concretamentesassuolo.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy