Cookie Policy
Bergodi

Modena, Bergodi: “Credo nella salvezza; domani servirà grande coraggio”

by • 15 Aprile 2016 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)634

L’allenatore del Modena, Cristiano Bergodi, è intervenuto questa mattina in conferenza stampa per presentare la partita di domani, in cui i canarini saranno impegnati sul difficile campo dell’Entella, tra le suadre più in forma del campionato e ai margini della zona playoff. Nonostante le tre sconfitte casalinghe consecutive, Bergodi crede ancora fermamente nelle possibilità di salvezza della squadra, ed è consapevole che per ottenere punti in terra ligure i suoi ragazzi dovranno evitare di commettere quegli errori e quelle leggerezze che tanto sono costate sabato scorso, in occasione del tonfo interno contro il Trapani, ma è contento della reazione mostrata dalla squadra in settimana: “Ci siamo preparati bene in allenamento per la gara contro l’Entella; chiaramente i ragazzi erano dispiaciuti per la sconfitta di sabato, ma abbiamo analizzato gli errori commessi, cercando di capire come fare ad evitarli. Dovremo stare più attenti ed evitare ammonizioni o espulsioni sciocche che possano compromettere le partite. Il punto da cui ripartire devono essere i primi 35 minuti della gara contro il Trapani, dove, prima di rimanere in inferiorità numerica, avevamo la situazione sotto controllo.

Per la gara contro i liguri, Bergodi dovrà fare a meno, oltre che degli squalificati Nardini e Bertoncini, anche dell’influenzato Gozzi, che rimarrà a Modena, avendo saltato gran parte degli allenamenti in settimana. Negli ultimi giorni il tecnico canarino ha provato una squadra un po’ più offensiva di quella vista finora nelle prime due partite dal suo ritorno a Modena; infatti, Bergodi ha provato a far coesistere Mazzarani e Belingheri, spostando quest’ultimo nel ruolo di mezz’ala destra per sostituire Nardini.Il tecnico laziale preferisce però non sbilanciarsi: “Non ho ancora deciso chi giocherà domani; è vero, in settimana ho provato qualcosa di diverso dal solito, ma preferisco portarmi tutti i dubbi fino alle ore precedenti la partita; considero questo un fatto positivo: vuol dire che ho tanti giocatori in grado di fare bene e che mi stanno mettendo in difficoltà. Ritengo comunque che non siano i ruoli a determinare l’offensività di una squadra, bensi’ l’atteggiamento che i giocatori metteranno in campo; dovremo essere coraggiosi e credere nella possibilità di vincere e di salvarci.

Bergodi torna poi sui difetti mostrati dai gialli sabato scorso; in particolare, secondo il tecnico canarino, si tratta di problemi di mentalità: “Dal mio punto di vista, questa squadra deve imparare a capire i momenti; in certe situazioni si deve attaccare, sfruttando l’entusiasmo, in altre, invece, si deve saper soffrire oppure gestire la palla. Bisogna essere in grado di leggere le necessità di una partita; capisco, però, che sia anche una questione di esperienza.

Bergodi traccia poi un bilancio delle sue prime tre settimane in gialloblu e afferma di non essere pentito della scelta di tornare: “Sapevo che era una situazione difficile, altrimenti non si sarebbe deciso di cambiare allenatore a cosi’ poco tempo dalla fine del campionato. Quello che a me interessa è fare bene il mio lavoro quotidiano per cercare di ridurre gli errori individuali che commettiamo. Se ci riusciremo, sono convinto che ci sia la possibilità di salvarci; non dobbiamo pensare che sia impossibile, dobbiamo, invece, essere positivi.

In conclusione, Bergodi si sofferma sull’avversario di domani, l’Entella (“è una squadra in forma che in casa sfrutta il campo in sintetico e di ridotte dimensioni“) e sui rumors riguardanti una possibile inchiesta per evasione fiscale commessa dalla società, notizia uscita ieri sui giornali, di cui dice: “Sono problemi riguardanti la società, che all’allenatore e ai giocatori non devono interessare; siamo concentrati sul campo e pensiamo a fare bene domani.

 

Simone Guandalini

 

Foto: www.modenafc.net

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy