Cookie Policy
Apolloni

Modena-Ciliverghe 1-0, le parole di Apolloni, Perna, Zanoni e Ferrario

by • 14 Ottobre 2018 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)514

Al termine di Modena-Ciliverghe, gli allenatori delle due squadre, Luigi Apolloni e Filippo Carobbio e i giocatori canarini PernaZanoni e Ferrario hanno commentato il match appena concluso sul punteggio di 1-0, grazie alla rete di Ferrario nella prima frazione di gioco. Queste le loro parole:

Luigi Apolloni, allenatore Modena: “In una città come Modena il calcio è un veicolo importante per tutta la città. Ci deve essere un’unità di intenti forte tra squadra e città; io per primo vorrei fare meglio, ma noto una dispersione di energie negative. Si cerca sempre di negativizzare, ma io guarderei anche gli aspetti positivi e i pregi di questi ragazzi. Questo è un campionato tosto, contro di noi tutti giocheranno con il coltello tra i denti; noi dovremo fare altrettanto per vincere. Oggi mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra; soprattutto all’inizio, abbiamo avuto occasioni da concretizzare con Montella e Ferrario, prima del gol del vantaggio. Dobbiamo dare continuità al gioco e capitalizzare meglio le occasioni che abbiamo. Dobbiamo anche migliorare nel gestire il pallone per accompagnare la fase offensiva. Rabiu? Ha fatto una grandissima partita; ci ha convinto in allenamento dopo 10 minuti di partitella. Ha predisposizione a dare un contributo importante alla squadra e soprattutto ha personalità e sicurezza, nonostante sia un 2000. Può giocare in diverse posizioni, anche come centrocampista centrale in un centrocampo a tre. Classifica? Sono felice per i ragazzi e per i tifosi. Mi rende orgoglioso il fatto che i tifosi hanno sostenuto fino alla fine i ragazzi. Lauria? Può fare il trequartista, la seconda punta o l’esterno, è un valore aggiunto. Ferrario? Ha fatto un gol da cineteca, da giocatore di Serie A.

Filippo Carobbio, allenatore Ciliverghe: “La gara non è andata come speravamo, visto che già dopo pochi minuti c’è stato l’infortunio di Guerci e poi, più tardi, quello di Minelli. Dopo ci siamo messi a posto e abbiamo avuto una buona reazione, senza farci intimorire troppo dallo stadio in cui giocavamo. Guerci, dopo l’uscita dal campo in barella, ha ancora problemi a un occhio, è ancora all’ospedale. Modena? E’ una squadra quadrata, con grandi qualità. Noi abbiamo fatto la partita nella ripresa e loro si sono messi a 5 nel secondo tempo. Il Modena è una delle principali candidate alla vittoria del campionato, sostenuta da un pubblico stupendo: questa non è Serie D, con un pubblico così, i giocatori più giovani si possono anche intimidire. Complimenti al Modena; ha giocatori di categoria e un allenatore che sa come vincere questi campionati. Ci sono le persone giuste al posto giusto e al momento giusto. “

Enrico Zanoni: “3-5-2? Passando alla difesa a tre avevo molto più spazio sulla fascia e potevo spingere con più libertà. Anche con il 4-2-3-1 noi terzini siamo facilitati, abbiamo davanti le ali e l’appoggio del regista. Nella ripresa il mister ha fatto una scelta di contenimento per difendere il risultato. Anche oggi abbiamo portato a casa una vittoria di misura, stiamo migliorando partita dopo partita e abbiamo concesso poco o niente al Ciliverghe. Servirebbe segnare qualche gol in più per essere più tranquilli nel finale. Veronica nella ripresa? Quando hai la mente libera e senti la fiducia di tutti riesci a esprimerti al meglio. Axys Zola? Sarà importante non sottovalutare questa partita; in casa ci metteranno qualcosa in più. Braglia? Questo stadio dà una spinta incredibile, il pubblico ci aiuta sia in fase difensiva che offensiva. Classifica? Il campionato è ancora lungo, dobbiamo continuare a lavorare senza guardare la classifica.”

Carlo Ferrario: “E’ fondamentale continuare a portare a casa il bottino pieno; da martedì continuiamo a lavorare per fare bene. Secondo me oggi abbiamo fatto molto bene; abbiamo gestito benissimo i loro lanci lunghi; dobbiamo continuare a lavorare senza guardare la classifica. In avanti sono sempre supportato, non sono mai solo; tutti cercano sempre di aiutarmi e io provo a dare una mano alla squadra. Nuovo modulo? Il modulo lo fanno i giocatori, conta l’atteggiamento. Noi ci mettiamo a disposizione del mister e cerchiamo di fare del nostro meglio. Ferretti? Siamo venuti a Modena per uno scopo collettivo; dobbiamo cercare di farci trovare pronti in base alle scelte del mister. Cinismo? E’ una nostra qualità. E’ importante essere lì davanti in classifica, ma c’è ancora tanto da fare; la vittoria ci dà serenità.”

Armando Perna: “Non credevo di fare così tanta strada con questa società; oggi festeggio al meglio le 300 partite con il Modena. In carriera non ho mai avuto infortuni gravi, così quest’anno ho avuto la possibilità di tornare a Modena al meglio. Quando me ne sono andato, è stato un addio inaspettato; volevo tornare, ormai mi sento modenese, anche se sono nato a Palermo. Gol? Non sono mai stato un bomber, ma ci spero, segnare un gol è sempre una gioia incredibile. Oggi abbiamo fatto bene, con personalità abbiamo fatto girare la palla; nella ripresa ci siamo un po’ abbassati e allungati, ma non siamo mai andati in sofferenza. Battagliamo fino alla fine, ma siamo contenti per i risultati; a livello difensivo lavoriamo bene, anche se ci può stare qualche disattenzione dai giovani. Axys Zola? Ritroverò Beppe Greco, anche lui ha dato tanto per questa maglia.”

 

 

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy