Cookie Policy
Bollini

Modena-Fanfulla, Bollini: “Trasferire in campo ciò che facciamo in allenamento”

by • 23 Febbraio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)85

Il Modena di mister Bollini, giunto alla settima gara sulla panchina dei canarini (3 vittorie e 3 pareggi il suo ruolino di marcia finora), tornerà in campo domani, allo stadio Braglia (ore 14.30), per affrontare il Fanfulla, quarto in classifica. I gialli cercheranno, a dieci giornate dal termine del campionato, di recuperare punti sulla Pergolettese, che, in contemporanea, sarà impegnata in casa contro il fanalino di coda OltrepoVoghera e può contare su 6 punti di vantaggio dopo il pareggio del Modena a Crema (1-1). Queste le parole con cui mister Bollini ha presentato la gara contro il Fanfulla:

Fanfulla? Credo che, in questo campionato, non ci siano squadre che non vogliano togliersi delle soddisfazioni contro di noi, soprattutto giocando in uno stadio come il Braglia. In queste settimane ho sempre trovato squadre iper-motivate e anche il Fanfulla sarà un avversario tosto. Può contare su uno score molto importante, essendo il secondo miglior attacco del campionato. Gioca un calcio molto rapido, fatto di grande agonismo e temperamento. Noi, però, dobbiamo concentrarci su come lavoriamo noi. Se ho un rammarico da quando sono qui, riguarda il mancato trasferimento di tutto quello che facciamo in allenamento nella gara della domenica. Alcuni dei pareggi che abbiamo fatto potevano diventare delle vittorie con maggiore concretezza.

Arbitri? Sono molto orgoglioso di essere a Modena, in una società, che può vantare grande sportività, ma, a volte, un episodio sposta gli equilibri della gara. In D non c’è la Var, ma io rivedo la partita il giorno dopo e, per esempio, l’episodio del rigore non dato su Montella a Crema cambia completamente la partita. Non ci dobbiamo fare abbagliare dalle situazioni negative, ma gli episodi nel calcio sono importanti.

Atteggiamento? Sicuramente, subire gol al primo tiro in porta, come spesso ci è accaduto in trasferta, è un contraccolpo psicologico, che non voglio ci penalizzi a livello caratteriale. Abbiamo un pubblico straordinario, ma dobbiamo fare di tutto perchè, in seguito ad episodi negativi, non cambi l’atteggiamento della squadra. Comunque, a Crema, dopo il gol abbiamo pareggiato, colpito un palo e provato a renderci pericolosi. 

Indisponibili? Purtroppo Messori e Cortinovis, due under sono squalificati, mentre Rabiu ha ripreso ad allenarsi in gruppo. Gozzi dovrebbe farcela, invece Sansovini sarà valutato tra oggi e domani. La rosa che mi ha affidato la società è ampia, quindi, anche senza alcuni giocatori, ho le giuste alternative.”

 

 

 

Simone Guandalini

Foto: concretamentesassuolo.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy