Cookie Policy

Modena-Mezzolara, Bollini: “Voglio continuità nell’atteggiamento”

by • 26 Gennaio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)154

Il Modena di Bollini ritroverà domani, per la prima volta al Braglia, la propria ‘bestia nera’ della prima parte di stagione, il Mezzolara nono in classifica, ma capace di eliminare i canarini, allora di Apolloni, dalla Coppa Italia Serie D, e di fermarli sull’1-1, interrompendo la striscia di tre vittorie consecutive di inizio campionato, alla quarta giornata. Il tecnico canarino ha presentato la gara contro la formazione bolognese, in cui il Modena cercherà di riconquistare la vetta della classifica, distante 2 punti, complice lo scontro diretto tra Pergolettese e Reggio Audace, nella consueta conferenza stampa della vigilia.

Queste le parole di Bollini:

Mezzolara? Per me la partita più importante è sempre quella da giocare. L’avversario di domani ha caratteristiche importanti in avanti; in più dobbiamo considerare quanto è avvenuto nella prima parte di stagione nelle gare contro il Modena. L’eliminazione dalla Coppa Italia Serie D faceva ancora parte del calcio estivo, ma il pareggio in campionato è da considerare. Dopo la sosta il Mezzolara ha vinto 5-0 col Sasso Marconi, pareggiato col Calvina e poi perso in maniera rocambolesca contro l’Adrense dopo essere stato avanti 2-0. Dovremo essere rispettosi, ma giocare da Modena, con compattezza e senso della maglia, sfruttando il fattore campo e stando attenti alle ripartenze, che il Mezzolara sa sfruttare per fare male..

Aspetto mentale? Contro l’OltrepoVoghera siamo tornati a vincere, ed era determinante anche per il morale. In settimana ho sentito ventate di ottimismo, però dobbiamo pensare a cose concrete, come sta facendo la squadra.

Indisponibili? Loviso non sarà a disposizione, così come Perna, che deve scontare l’ultimo turno di squalifica, mentre gli altri sono tutti convocabili.

Formazione? Per me è fondamentale la convinzione mostrata in allenamento. La squadra da mandare in campo viene decisa anche in base a personalità e duttilità tattica. In campo, bisogna avere più soluzioni e sfruttare al massimo tutta la rosa. Chi entra nella ripresa, specialmente grazie alla possibilità di effettuare cinque sostituzioni, non è una riserva, ma un titolare in corso gara. Soprattutto, voglio continuità nell’atteggiamento e freschezza da parte di chi entra nella ripresa.”

 

 

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy