Cookie Policy

Modena, Piras: “Forte emozione al debutto. Vogliamo la vittoria in trasferta”

by • 16 Gennaio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)58

Dopo l’esordio in campionato con la maglia del Modena, avvenuto nel periodo più complicato della stagione dei canarini, per Mattia Piras, sceso in campo, al Braglia, contro il Lentigione, al posto dell’acciaccato Dieye, il girone di ritorno potrebbe riservare delle sorprese positive, visto anche l’avvicendamento in panchina tra Apolloni e Bollini, che potrebbe rimescolare le gerarchie anche in porta.

L’estremo difensore classe 1999 è intervenuto questo pomeriggio in conferenza stampa per fare il punto sulla sua stagione e sul momento attraversato dalla squadra. Queste le parole di Piras:

Debutto? E’ stata un’emozione molto forte, sono veramente contento di aver debuttato. Il mio obiettivo era quello di farmi trovare pronto nel caso fossi stato chiamato in causa. Con mister Apolloni avevo giocato nel precampionato, poi il mister aveva cambiato idea, preferendo Dieye, ma io ho continuato a dare il massimo, senza mollare mai, per aspettare la mia occasione.

Bollini? Il nuovo mister mi ha fatto un’impressione positiva. Vuole che il portiere gestisca tutta la fase difensiva e con lui, per il momento, mi trovo bene.

OltrepoVoghera? Ogni partita in questo campionato è una battaglia, chiunque giochi contro di noi lo fa alla morte. Noi vogliamo la vittoria in trasferta che ci manca da un po’. E’ un periodo in cui non vengono i risultati, ma stiamo lavorando in allenamento per tornare alla vittoria.

Gol subiti? In questo periodo stiamo subendo più reti rispetto ad inizio campionato. Sono errori dovuti forse alla mancata concentrazione o anche alla sfortuna, ma dobbiamo lavorare in settimana per evitare di ripeterli. Domenica, il primo gol che ho subito è stato merito dell’attaccante; analizzerò, invece, il secondo col mister per capire cosa potevo fare in quella situazione.

Dieye? Chiaramente, tutti e due vorremmo giocare ed essere titolari, ma tra noi c’è una rivalità sana. Abbiamo un buon rapporto.

Rapporto tra under e over? A livello di gruppo c’è un bel mix; c’è un bel rapporto tra giovani e ‘vecchi’. Noi giovani siamo fortunati ad avere in spogliatoio gente che ha fatto carriera per poter imparare da loro.”

 

 

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy