Cookie Policy
Modena FC

Modena, pomeriggio da favola! Ora i gialli sono padroni del proprio destino

by • 18 Aprile 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)95

IL MODENA doveva fare il suo, cioè vincere, e poi sperare in una notizia positiva. Sì, sono arrivate entrambe le cose. In tempi di uova di Pasqua, da Carpenedolo è arrivata una dolcissima sorpresa: a fare un gran regalo ai gialli ci ha pensato la Calvina, capace di battere la Pergolettese (2-1). Ciò significa che adesso il Modena è nuovamente padrone del proprio destino: vincendo le ultime due gare, infatti, gli uomini di Bollini si garantirebbero quantomeno la certezza di fare lo spareggio. I punti di distanza dalla vetta sono tre e la prossima giornata, domenica 28 aprile, è in programma l’attesissimo scontro diretto in casa della capolista. All’ultima di campionato, poi, i canarini riceveranno il San Marino, mentre la Pergolettese andrà a Sasso Marconi. Chi avrà il muso davanti la sera del 5 maggio, sarà padrone del campionato. In caso di parità di punti, invece, il regolamento della Serie D prevede un match di spareggio. Tornando alla gara del ‘Braglia’, possiamo dire che si è visto un Modena molto convincente. Nel 4-3-3 di Bollini tra i pali c’era Piras, al centro della difesa Gozzi e Perna, larghi Bellini e Cortinovis. In regia Pettarin, con Rabiu e Duca ai suoi fianchi. Ferrario il riferimento offensivo, supportato dagli esterni Montella e Baldazzi. Nella prima frazione, accesa fin dai primi minuti, è mancato solo il gol: sono state almeno sei le chiare occasioni da rete create dai padroni di casa, imprecisi sul più bello. Anche gli ospiti hanno detto la loro in un paio di circostanze, trovando sempre la risposta di Piras. Ad inizio ripresa il doppio cambio di Bollini: dentro Loviso e Sansovini al posto di Pettarin e Baldazzi, autori di due prove volenterose. Una scossa che ha subito dato i suoi frutti: al minuto 56, poco dopo la gran parata del portiere ospite su Ferrario, è arrivata la zuccata di Montella che ha trasformato in rete il bel cross di Bellini dalla destra. Nell’ultima mezz’ora di gara, in cui sono entrati anche Spaviero, Berni e Falanelli, i gialli non hanno mai rischiato nulla. E al momento dell’annuncio della sconfitta della capolista, è stata grande festa in campo e sugli spalti. “Vi vogliamo così!”. “Tutti a Crema, alé!”. “Ragazzi, noi ci crediamo!”. Questi i cori della Curva Montagnani per salutare i canarini a fine partita. L’appuntamento è tra dieci giorni. Sarà un esodo del popolo canarino. Il campionato si è ufficialmente riaperto e va vissuto fino in fondo!

Riccardo Corradini
Inviato allo stadio ‘Braglia’ di Modena

 

MODENA-ADRENSE 1-0

RETE: 56’ Montella

MODENA (4-3-3): Piras; Bellini, Gozzi, Perna, Cortinovis; Rabiu, Pettarin (53’ Loviso), Duca (93’ Falanelli); Montella (78’ Berni), Ferrario (74’ Spaviero), Baldazzi (53’ Sansovini).
A disposizione: Dieye, Boscolo Papo, O.Ndoj, Messori.
Allenatore: Alberto Bollini

ADRENSE (4-3-3): Festa (82’ J.Ndoj); Bertoni (78’ Fossati), Rossi, Moretti, Farimbella; Mozzanica, Paissoni (58’ Gaye), Ferrari; Martinez (70’ Adrmi), Bardelloni, Zambelli (60’ Lauricella).
A disposizione: Villa, Nolaschi, Zugno, Strada.
Allenatore: Sergio Volpi

Arbitro: Vergaro di Bari (Assistenti: Di Maio e Allocco)

Ammoniti: Ferrari (A), Rossi (A)

 

Foto: concretamentesassuolo.it

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy