Cookie Policy
Tosi

Modena, saluta Lauria. Il D.s. Tosi: “Ha chiesto lui di andare via”

by • 30 novembre 2018 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)36

In vista della sessione invernale di calciomercato, che in Serie D aprirà domani 1 dicembre e durerà fino a venerdì 14 dicembre, il Modena ha già annunciato nella giornata di ieri alcuni movimenti in uscita.

In particolare, hanno lasciato la società canarina i giovani Riccardo Pettinà, Bartolomeo Lo Bello (entrambi classe 1999) e Simone Massaroni (classe 2000), mai impiegati da mister Apolloni nella prima parte di campionato, e, un po’ a sorpresa, l’attaccante Fabio Lauria (classe 1986), che, dopo le prime gare giocate da titolare, ha visto ridursi sempre più lo spazio a propria disposizione, con l’unica eccezione rappresentata dalla rete dello 0-1 firmata a Lodi contro il Fanfulla, ed è stato lasciato libero di trovare una nuova sistemazione.

Il D.s. del Modena, Doriano Tosi, ha commentato in conferenza stampa i primi movimenti sul mercato della società canarina e ha parlato delle strategie future e del derby contro la Reggio Audace. Queste le sue parole:

“Personalmente, non mi sento un ex. Dal punto di vista lavorativo, ho passato tanti anni in provincia di Reggio, tra Lentigione ed Immergas, e a Reggio ho tanti amici, ma Modena resta il fiore all’occhiello della mia carriera sportiva.

Ultima vittoria contro la Reggiana? La ricordo bene. Eravamo reduci dalla sconfitta di Livorno e ci siamo ripresi subito, ma quella era un’altra storia e un’altra squadra. La gara di domenica sarà un esame importante, ma, senza togliere nulla alle emozioni che vivremo, non sarà una gara determinante. Entrambe le squadre, dopo il derby, dovranno continuare a vincere, sarà una battaglia fino alla fine della stagione.

Vantaggio sulla Reggio Audace dimezzato? E’ un fatto che può far riflettere solo chi non è abituato a lavorare nel mondo del calcio. Noi, invece, sappiamo che quello che è successo è fisiologico e normale. Durante il campionato, ci sono momenti positivi e momenti negativi, ma la ruota gira. Noi dobbiamo essere bravi pensando gara per gara e cercando di dare soddisfazioni ai nostri tifosi.

Pubblico? Uno degli obiettivi principali per cui abbiamo scelto di impegnarci in questa avventura era quello di rilanciare il calcio a Modena. Occorreva una bella società, e lo scopo era quello di avvicinare pubblico e sponsor e devo dire tutti hanno partecipato nel migliore dei modi. Anche la squadra ha fatto la sua parte, visto che è in testa alla classifica dalla prima giornata.

Mercato? Noi ci stiamo muovendo nella direzione annunciata. In rosa eravamo in 31 e non potevamo continuare così. Al momento stiamo sfoltendo, forse andrà via qualcun altro, soprattutto tra i giovani che hanno avuto meno spazio. In entrata non sono previsti acquisti eclatanti, ma lo dico con cautela perchè possono sempre accadere infortuni o imprevisti che possono costringerci a cambiare i piani. Mi piacerebbe, invece, prendere un altro 2000, in ruolo diverso da quello di centrocampista, perchè in alcune gare può far comodo schierare un centrocampo più di esperienza. Potrebbe arrivare un attaccante esterno del 2000. Poi, se capitasse un colpo utile anche in prospettiva ci penserei.

Lauria? Fabio ha preferito andare via perchè aveva alcune richieste di mercato. Noi gli avevamo chiesto di rimanere. Non credo che sarà sostituito: abbiamo 5 attaccanti importanti e difficili da lasciare fuori, per cui siamo coperti. All’occorrenza, possiamo contare anche su Falanelli che ci piacerebbe vedere in campo.

Radrezza e Porcino dal Crema? La verità è che il Crema è venuto a chiederci Lauria, ma io in cambio ho chiesto uno tra Radrezza, che seguivamo già in estate e Porcino, e loro hanno rifiutato.

Zamparo? Prima che si accordasse con la Reggio Audace, avevamo pensato a lui, in caso di problemi con la Pergolettese per Ferrario. Fortunatamente, la situazione si è risolta e ed è saltata la trattativa con Zamparo.

Reggio Audace? L’ho vista solo in Coppa Italia in estate, quando la rosa non era ancora completa. Viene a Modena nel suo momento migliore; ha trovato un buon equilibrio difensivo e segna facilmente.”

 

 

Simone Guandalini

Foto: concretamentesassuolo.it

 

 

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy