Cookie Policy
Modena FC

Il Modena fa il suo e vince al Braglia: sarà spareggio con la Pergolettese

by • 5 Maggio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)52

UNA STAGIONE in 90 minuti. Il campionato si deciderà con un ‘face to face’: non sono bastate trentaquattro giornate per decretare la vincente del girone D di quarta serie, Modena e Pergolettese sono appaiate a quota 73 punti e servirà quindi uno spareggio in campo neutro. Il dovere dei gialli era quello di battere il San Marino e così è stato. Poi, se da Sasso Marconi fosse arrivata una piacevole sorpresa, i quasi diecimila tifosi canarini presenti al ‘Braglia’ l’avrebbero accolta più che volentieri. Ma va bene così: fino a qualche settimana se qualcuno ci avesse chiesto di firmare per arrivare a pari punti, avremmo subito preso carta e penna.

In un clima invernale, e sotto una pioggia torrenziale, la squadra di Bollini è partita con Piras in porta, Dierna e Perna al centro della difesa, Bellini e Cortinovis larghi. Pettarin in regia, affiancato da Rabiu e Duca. In avanti Montella, Ferrario e Baldazzi. Anche a causa di un campo zuppo e ai limiti della praticabilità, nella prima frazione i canarini, pur avendo sempre in mano il pallino del gioco, hanno faticato a creare palle-gol pulite. Intanto la Pergolettese andava negli spogliatoi sull’1-0. All’intervallo, quindi, la situazione di classifica era: Pergolettese 73, Modena 71.

In avvio di ripresa, però, Pierluigi Baldazzi ha rimesso le cose a posto, siglando il gol dell’1-0 al minuto 47 con un tiro dal limite dell’area, prima deviato da un difensore e poi terminato in rete. Significativo che una rete così importante sia stata firmata da un professionista esemplare, che ha sempre dato tutto per la maglia gialla, accettando le tante panchine e facendosi trovare pronto nei momenti giusti. Quasi contemporaneamente a Sasso Marconi arrivava il 2-0 dei rivali, che è diventato 2-1 (rete accolta da un boato della ‘Montagnani’) verso la metà della ripresa, senza cambiare nel finale. A Modena, in una partita in cui il San Marino fino a quel momento non si era mai reso pericoloso, all’86’ il popolo canarino ha tremato quando la punizione di Battistini si è stampata sulla traversa.

In tempi brevissimi la Lega Dilettanti farà sapere luogo e data (domenica 12?) della terza sfida in stagione con la Pergolettese. Le prime due sono state vinte, ma non conteranno nulla se non ci sarà anche la terza. Ovunque si giocherà, ci sarà una marea gialloblù pronta a spingere il Modena verso l’obiettivo.

Riccardo Corradini
Inviato allo stadio ‘Braglia’ di Modena

 

MODENA-SAN MARINO 1-0

RETE: 47’ Baldazzi

MODENA (4-3-3): Piras; Bellini, Dierna, Perna, Cortinovis; Rabiu (92′ Messori), Pettarin (81′ Loviso), Duca (87′ Letizia); Montella, Ferrario, Baldazzi (66’ Calamai).
A disposizione: Dieye, Sansovini, Gozzi, Spaviero, Ndoj.
Allenatore: Alberto Bollini.

SAN MARINO (5-3-2): Benedettini; Mingucci, Guarino, Cola (87′ Gremizzi), Cevoli (73′ Massetti), Marconi; Gasperi, Evaristi, Pasquini; Morga, Battistini.
A disposizione: Pozzi, Tamagnini, Daddario, Salcuni, Rrasa, Gasperoni, Santoni.
Allenatore: Rocco Cotroneo.

Arbitro: Di Marco di Ciampino (Assistenti: Croce e Orlandi Ferraioli)

Ammoniti: Pasquini (S), Guarino (S), Cevoli (S), Dierna (M).

Spettatori: 9.608.

 

Foto: modenacalcio.com

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy