Cookie Policy

Nba Recap gennaio 2012

by • 2 Febbraio 2012 • TimeOut NbaComments (3)1588

 

 

Il 2012 in NBA inizia con molte conferme negative e positive, considerando anche il calendario frenetico designato al volo per l’inizio a natale (con una media a squadra di 4 partite a settimana). Nelle classifiche vediamo spiccare ad EST il duo di franchigie leader negli ultimi anni: Miami e Chicago, inseguite da Philadelphia, Atlanta, Orlando ed altre che “annaspano” come Boston e New York e che non raggiungono il 50% di vittorie, poi ci sono i Toronto Raptors di Bargnani che stanno alzando in queste ultime partite del mese le percentuali di vittoria. Segnaliamo ultimi, con un 20% scarso di vittorie, Detroit Pistons, Charlotte Bobcats e i Washington Wizards che, da qualche giorno hanno deciso di terminare il rapporto con  coach “Flip” Saunders; trattasi comunque di una franchigia con una rosa in cui il piu anziano (se cosi lo vogliamo chiamare) è Rashard Lewis (classe 1979).
Ad OVEST invece abbiamo Oklahoma in testa (prima in percentuale nella classifica totale NBA) , squadra giovane con una buona panchina a ruotare e con un certo Kevin Durant alla guida, inseguita da Denver del nostro “Gallo”. Seguono LA Clippers, Dallas, Utah e gli eterni San Antonio col trio Parker-Ginobili (almeno fino a qualche settimana fa, in quanto infortunatosi alla mano in uno scontro di gioco con Carmelo Anthony)-Duncan che continuano a giocare come ai tempi degli anelli, ma solamente tra le mura amiche dell’AT&T Center . Prendiamo a questo punto in esame  Los Angeles, dove il derby diretto fra Clippers e Lakers è sull’ 1-1. I Clippers, che hanno rinforzato la rosa e puntano alto con gli ingaggi di Paul, Billups e Butler , senza dimenticare  la 1a scelta del draft 2009: Blake Griffin . I Lakers invece si aggirano intorno al 60% di vittorie (da notare 3 partite di fila sopra i 40 punti per Kobe Bryant, ma soprattutto la lunga serie di gare (12) in cui non sono riusciti a totalizzare almeno 100 punti); su questa percentuale gravitano anche i campioni uscenti di Dallas che in queste ultime partite del mese dispongono di un Nowitzki al 50%  a causa dei soliti  problemi al ginocchio. Nei bassifondi della graduatoria troviamo Phoenix (col solo Nash, sul quale  iniziano a circolare voci di una possibile trade nelle prossime settimane), Sacramento e ultimi i New Orleans Hornets del nostro Belinelli (orfani della stella Chris Paul) con una media del 18% di vittorie.

Vediamo le migliori gare del mese…

Sab  7,  SAS-DEN 121-117                Green [24pun], Gallinari [31pun]
Mer 11, LAC-MIA 95-89                    Paul [27pun 11ass], James [23pun]
Lun 16, LAL-DAL 73-70                    Bynum [17pun 15 rim], Nowitzki [21pun]
Mer 18, WAS-OKC 105-102               Wall [25pun], Westbrook [36pun]
Sab 21, NYK-DEN 114-119 -2OT-    Anthony [25pun], Gallinari [37pun]
Mer 25, DAL-MIN 90-105                  Love [31pun 10rim] Rubio [12ass]
Merc 25 UTA-TOR 106-111 -2OT-    Bargnani [25pun]
Merc 25 LAL-LAC 96-91                     Bryant [24pun], Griffin [26pun]
Ven 27,  GSW-OKC 109-120               Durant [37pun]
Dom 29, MIA-CHI      97-93               James [35pun], Rose [34pun]
Dom 29, DAL-SAS  101-100               Terry [34pun], Neal [19pun]
Dom 29  DEN-LAC 105-109                Gallinari [17pun], Billups [32pun]
Lun 30,   LAC-OKC 112-100                Paul [26pun 14ass],  Durant [36pun]
Mar 31,   CLE-BOS      90-93                [Varejao 20pun 20rim],[Pierce 30pun]

In termini di statistiche personali ecco i leader attuali:

Media punti – K.BRYANT, LAL         30,00 A PARTITA
Media rimbalzi – D.HOWARD, ORL  15,30 A PARTITA
Media assist – S.NASH, PHX              9,90 A PARTITA
Media recuperi – M.CONLEY, MEM    2,47  A PARTITA
Media stoppate – J.MCGEE, WAS        3,10 A PARTITA

Parlando dei nostri connazionali….

Il “beli” sembrava dover essere tagliato dagli Hornets nella pre-season ma ha iniziato il campionato giocando nel quintetto base nel suo ruolo naturale di guardia (aiutato anche dall’infortunio di Eric Gordon). In questo mese si è reso protagonista di un’ ottima prestazione lo scorso venerdi 27 contro Orlando mettendo a referto 15 punti, in una partita stravinta dagli Hornets : 93-67 .
Il “Gallo” ha fatto registrare il suo record di punti contro gli ex Knicks (37 a referto) (video); i Nuggets sono sempre piu gallo-dipendenti e gli  hanno per l’appunto  rinnovato il  contratto di 4 anni con un ingaggio totale di 42 milioni di dollari (circa 10,5 a stagione)
Il “Mago” invece, già leader dei Raptors da qualche anno, conferma la media punti più alta dei suoi (23,5 punti per partita) ma anche l’infortunio muscolare al polpaccio (presunto strappo) riportato contro i Jazz nella gara del 25 gennaio dopo un’ottima prestazione con 25 punti e partita vinta all’overtime da Toronto. Lo stop per infortunio gli ha fatto saltare il derby “all’italiana” contro Gallinari perso dai Raptors 96-81 a Denver venerdi 27.
Alla luce di ciò che è accaduto in questo mese abbondante, appare evidente  che il Mago ed il Gallo meritino un posto  all’ “All star game” che si svolgerà ad Orlando a fine febbraio, (quindi invito tutti i lettori a votarli sul sito nba.com)

 

Umberto Pucci

 

Diventa fan della pagina TimeOut & TimeOut Nba su Facebook 🙂

NBA Jersey Italia http://nbajerseyitalia.jimdo.com/

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

umberto ha detto:

Danilo Gallinari (Den) 110,245 voti – WEST team
Andrea Bargnani (Tor) 152,362 voti – EST team

umberto ha detto:

si si sono scadute il 31… e sia gallinari sia bargnani sono stati votati… adesso speriamo che i coach delle conference li portino in panca… 🙂

Eastern Conference
F — Carmelo Anthony, New York
F — LeBron James, Miami
C — Dwight Howard, Orlando
G — Derrick Rose, Chicago
G — Dwyane Wade, Miami

Western Conference
F — Blake Griffin, L.A. Clippers
F — Kevin Durant, Oklahoma City
C — Andrew Bynum, L.A. Lakers
G — Kobe Bryant, L.A. Lakers
G — Chris Paul, L.A. Clippers

nicolò nicolò ha detto:

se non erro le votazioni per l’All-Star sono finite il 31 gennaio 😉
anzi,oggi dovrebbero uscire i risultati ufficiali

Privacy Policy