Cookie Policy

Non basta un’altra super prestazione di Swann, la Bondi cede a Udine

by • 8 Dicembre 2018 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)43

Campionato di Pallacanestro Serie A2

G.S.A. Udine-Bondi Ferrara 88-70

(23-20; 23-20; 23-17; 19-13)

 

Tabellini

Udine: Mortellaro 6, Pinton 9, Genovese ne, Cortese 23, Simpson 5, Penna, Nikolic 6, Pellegrino 16, Powell 15, Spanghero 8. All. Cavina.

Ferrara: De Zardo 3, Conti ne, Swann 30, Hall 7, Fantoni 6, Molinaro 5, Mazzoleni, Barbon, Mazzotti ne, Panni 9, Calò 2, Liberati 8. Bonacina.

 

11° giornata di campionato. Ferrara ritrova Mike Hall nell’insidiosa trasferta a Udine del doppio ex Pellegrino e Cortese.

Partita ad alto ritmo nel primo quarto, Swann unico terminale offensivo per la Bondi nell’inizio di partita, segna i primi 7 punti della sua squadra. La mano dell’americano è ancora calda dopo la super prestazione da 44 punti della gara precedente.

Il duo Pellegrino-Cortese risponde e combina per i primi 8 dei padroni di casa.

Per Udine poi si mette al lavoro anche Simpson e in un primo momento la squadra allenata da Demis Cavina passa in vantaggio. La risposta estense non tarda e oltre a uno Swann già in doppia cifra si mettono al lavoro anche i compagni. Liberati, in uscita dalla panchina, firma la tripla del sorpasso.

La chiusura del primo parziale però se lo aggiudicano i friulani, chiudendolo sopra di tre lunghezze sul 23-20.

Un 5-0 per la Bondi apre il secondo quarto ma la G.S.A. non intende subire oltre e reagisce con un poderoso 13 a 0 che le consente di volare a più 11.

A sbloccare il tabellone per Ferrara è, neanche a dirlo, il solito Swann. Con le sue triple l’americano raggiunge i 21 punti e, soprattuto, consente ai suoi di rimanere in scia.

Subìto il bombardamento Udine riesce comunque a non farsi prendere e ad andare negli spogliatoi con 6 punti di margine.

Un brutto avvio del terzo quarto fa sprofondare gli ospiti a meno 13. Riccardo Cortese è il principale fautore del parziale con 7 punti filati.

Liberati mette altri tre punti per continuare a rimanere attaccati alla partita e Mike Hall segue, anche lui da tre. La Bondi torna sotto la doppia cifra di svantaggio.

Udine comunque sembra avere più frecce al proprio arco e tiene la Bondi a distanza, complice un Powell da 15 punti. Più 12 per la GSA prima dell’ultima frazione.

Fatica Ferrara a ridurre il divario rimanendo sempre intorno alla decina di punti di ritardo. Ci pensa Cortese, infiammato in attacco, a dare il via all’allungo decisivo.

La Bondi non ha più le forze per reagire e negli ultimi minuti il divario si amplia anche oltre i demeriti dei bianco-azzurri.

La chiude Udine che vince 88-70.

 

Matteo Bellinazzi

 

 

Immagine in evidenza: credit Kleb Basket Ferrara

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy