Cookie Policy

Non si vede ancora la luce in fondo al tunnel, Ferrara perde il derby a Cento e incappa nella quarta sconfitta filata

by • 20 Gennaio 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)90

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Baltur Cento-Bondi Ferrara 89-80

(14-19; 23-26; 27-14; 25-21)

 

Tabellini

Cento: Ba 4, Mays 12, Fioravanti 10, Chiumenti 14, Reati 26, Pasqualin, Invidia ne, Gasparin 14, Benfatto 3, Ebeling 6, Manzi ne. All. Bechi.

Ferrara: De Zardo, Conti ne, Swann 38, Petrolati ne, Fantoni 12, Ganeto 5, Molinaro 5, Mazzoleni 3, Mazzotti ne, Calò, Campbell 11, Liberati 6. All. Bonacina.

 

17° giornata di campionato. Derby salvezza tra Cento e Ferrara, entrambe occupanti gli ultimi posti in classifica con 10 punti. Dopo la rivoluzione in casa Baltur arriva la Bondi, orfana di Panni, ma con l’obiettivo di interrompere la striscia negativa che dura da tre partite. Ad attenderla la squadra del neo coach Luca Bechi deve affrontare gli estensi ancora senza il sostituto dell’infortunato White e privi di Moreno.

Fantoni e Swann soliti punti di riferimento in attacco nei primi minuti per Ferrara che costruisce un piccolo vantaggio. La risposta arriva da Chiumenti e Mays ma i due liberi di Swann chiudono il primo quarto con la Bondi avanti di 5 lunghezze (19-14).

Scambio di triple tra Mays e Swann in apertura di seconda frazione con l’americano di Ferrara che raggiunge la doppia cifra nel proprio personale tabellino. Comincia poi a mettersi in partita l’altro USA estense Campbell che strappa rimbalzi e guadagna liberi.

Swann preso ritmo comincia a essere un problema per la difesa centese che concentra tutte le attenzioni su di lui, e Ferrara vola a più 8. Il duo Fioravanti-Benfatto accorcia le distanze per i padroni di casa e poi Chiumenti firma il canestro del meno tre. Complici tre palle perse di fila, la Bondi si trova Cento di nuovo a un possesso di distanza.

Ancora Swann per un altro mini-allungo ferrarese, prima con l’assist a Liberati, poi con tre bersagli su tiro libero. Ricomincia poi a farsi sentire Fantoni sotto i tabelloni e con la grinta del suo capitano, unito al talento di Swann che continua a macinare canestri, la Bondi mette nove punti di distacco (41-32 al 17′).

Prima Chiumenti poi Gasparin combinano 5 punti filati per la Baltur, nel tentativo di riagganciare gli avversari. I ragazzi di Bonacina però riescono a resistere all’assalto e andare negli spogliatoi con un vantaggio di 8 lunghezze. Maggior fautore del bottino estense del primo tempo, neanche a dirlo, Swann con 22 punti.

Stoppata e assist di Reati per la prima azione del secondo tempo con Chiumenti a concretizzare. La Baltur subito molto aggressiva per ridurre in fretta lo scarto. Arriva la replica di Swann che si mette in proprio e combina un parziale di 7 a 0 convincendo Cento a fermare la partita.

Buona uscita dal timeout per i padroni di casa, con il canestro di Reati. Poi arriva il terzo fallo sia per Campbell che per Molinaro a poca distanza l’uno dall’altro. Servono più soluzioni e Ganeto risponde alla chiamata iscrivendosi alla partita con una tripla che vale il più 12.

Mays e Reati però non ci stanno e con una scarica di energia spingono Cento fino al meno 2 (57-59 al 28′). Anche Ba dà il suo contributo per la rimonta centese catturando rimbalzi in entrambe le metà campo, ma fallisce due volte l’occasione di pattare la partita dalla lunetta.

Colpo di reni per Cento però nell’ultimo minuto. Con due triple, prima di Fioravanti poi di Ebeling, si prende il vantaggio chiudendo la terza frazione sul 64 a 59.

Comincia il solito e inevitabile calo di Ferrara che fatica a trovare soluzioni oltre al solito Swann, sontuoso con 31 punti in tre quarti.

Reati è il go to guy per Cento che continua a rimanere in vantaggio con sempre più inerzia. Al 33′ la Baltur vola a più 11 affossando Ferrara.

Swann prova ancora a riprendere la partita con due canestri in fila e l’assist per Ganeto. Meno 6 e il doppio errore di Mays alla lunetta ravviva la speranza per la Bondi che lotta a rimbalzo di attacco e dopo un paio di errori è premiata con due liberi di capitan Fantoni.

Reati e Gasparin però con senso del killer segnano due triple che ributtano gli estensi a meno 10. I due canestri sanno di giocata decisiva e infatti Ferrara non ha più energie per provare una nuova rimonta.

Cento si aggiudica il derby 89 a 80 e condannano gli estensi alla quarta sconfitta consecutiva.

Non basta uno Swann da 38 punti per porre fine al periodo nero della Bondi che ora si ritrova ultima a 10 punti insieme a Jesi e riagganciata da Cagliari dopo la vittoria su Roseto.

 

Matteo Bellinazzi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy