Privacy Policy

Oggi il Modena parte per Fanano. Capuano: “Lotteremo per una classifica importante”

by • 17 luglio 2017 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)577

Questa mattina, con la partenza della squadra alla volta di Fanano, dove i canarini rimarranno in ritiro fino a domenica 30 luglio, inizia ufficialmente la stagione del Modena; prima della partenza, mister Capuano fa il punto della situazione sulla complicata estate canarina e sulle prospettive della squadra nella prossima stagione.

Per il tecnico campano, quello che sta per cominciare è il primo ritiro estivo sulla panchina canarina, dato che l’anno scorso sostituì Simone Pavan a stagione iniziata, ottenendo un’insperata salvezza con due giornate di anticipo; quella che trascorrerà due settimane a Fanano sotto la guida di Capuano, però, è una squadra sicuramente incompleta e che dovrà essere rinforzata sul mercato, dato che mancano all’appello tanti giocatori della rosa dello scorso anno, su tutti quelli che erano a Modena in prestito e quelli a cui non è stato rinnovato il contratto in scadenza. Regolarmente presenti, invece, alcuni dei cardini della formazione gialloblu della passata stagione, quali capitan Giorico, Manfredini, Popescu e Remedi, che rappresentano le basi da cui partire per rinforzare la squadra.

Queste le parole di Capuano prima della partenza per Fanano:

Oggi partiamo per il ritiro con una squadra che è sicuramente da completare; non dobbiamo, però, avere fretta, perchè nel calcio l’unica cosa che non manca sono i calciatori; l’importante è avere esperienza e conoscenza e prendere giocatori funzionali, che hanno fame e si vogliono rimettere in discussione. Abbiamo dalla nostra l’appeal della piazza e già oggi, probabilmente, annunceremo un giocatore che a me piace tantissimo.

Iscrizione? C’è sempre stata tranquillità, tranne forse nell’ultimo giorno; mi avrebbe dato fastidio vedere svanito tutto il lavoro che abbiamo fatto l’anno scorso con un fallimento, poi questa squadra e questa città, per la loro storia, non potevano essere mortificate, finendo a giocare in campionati dilettantistici. Ritengo addirittura mortificante la Serie C per il valore della piazza; speriamo di fare un campionato di alta classifica.

Cambio societario? Io ho l’onore di rappresentare la città di Modena finchè potrò farlo; la società, al momento, appartiene al presidente Caliendo, che con me si è sempre comportato benissimo. Se ci sarà un cambio societario io continuerò a svolgere il mio mestiere. Sono l’allenatore del Modena e non del presidente.

Giorico? E’ un giocatore del Modena, abbiamo cercato e, per adesso ci siamo riusciti, di tenere i giocatori più importanti. Dovessero arrivare offerte importanti per la società, il giocatore e il direttore le valuteranno.

Milesi? Mi dispiace, è un giocatore che io ho voluto a Modena, ma evidentemente non esiste la riconoscenza; aveva sempre sostenuto che, in caso di altre offerte dalla C sarebbe tornato a Modena, invece ci ha chiesto di non rimanere; credo che non si possa trattenere un giocatore a tutti i costi.

Chiossi? Come è stato scritto potrebbe passare all’Atalanta.

Il ritiro? E’ il mio ventiquattresimo ritiro in carriera, come al solito faremo lavoro sia muscolare che tattico; ho il vantaggio di avere sette-otto undicesimi che conoscono i miei metodi e le basi tattiche.

Obiettivi? Mi aspetto di poter lottare per una classifica importante, senza soffrire come l’anno scorso.

Modulo? Quest’anno possiamo costruire la squadra come vogliamo, quindi ci potranno essere alcune novità. Penso, comunque, che si ripartirà dalla difesa a tre; magari davanti giocheremo senza trequartista, con due punte o col trequartista e le due punte.

 

Simone Guandalini

Foto: www.concretamentesassuolo.it

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy