Cookie Policy
ottica amidei vs olimpia castello

Olimpia Castello sbanca Castelfranco all’esordio

by • 5 Ottobre 2018 • Serie C Silver, TimeOutComments (0)376

Serie C Silver

Ottica Amidei Basket Castelfranco – Olimpia Castello 2010 48-70

(10-17/16-21/9-15/13-17)

 

 

Castelfranco: Ayiku 10, Pizzirani, Marzo, Cappelli 3, Zucchini 4, Torricelli R. 6, Tedeschi, Vannini 5, Del Papa 2, Paciello 12, Torricelli F. Ne, Prampolini 6. All. Landini Ass. Lenzarini

Olimpia: Sangiorgi 7, Curti, Sabbatani 7, Pedini 5, Benedetti 15, Cavina 2, Lalanne 4, Zuffa 5, Parenti, Trombetti 13, Mazza 12. All. Regazzi

Arbitri: Fichera di Parma/ Femminella di Reggio Emilia

 

 

Debutto stagionale per la rinnovata Ottica Amidei Castelfranco, che si trova subito a fronteggiare una delle probabili pretendenti alla promozione diretta, Olimpia Castello 2010.

Coach Landini conferma il quintetto di partenza delle amichevoli di pre-season : Cappelli, Zucchini, Ayiku, Torricelli R. e Paciello; anche dalla sponda castellana, coach Regazzi parte col quintetto standard ovvero Benedetti, Lalanne, Mazza, Trombetti e Sangiorgi.

La tensione la fa da padrona nei primi minuti di partita, infatti per quasi 3 minuti nessuno macchia il tabellino, poi ci pensa Trombetti con un facile lay up a dare il primo vantaggio agli ospiti; Castelfranco in difesa tiene anche botta, tenendo conto della importante differenza di stazza fra le due compagini, ma a rimbalzo, il sopracitato deficit di tonnellaggio si fa sentire eccome, infatti l’Olimpia gode di almeno una decina di secondi possessi nel solo primo quarto.

I primi punti della stagione 18/19 biancoverde li segna Ricky Torricelli dalla lunetta; da qui in poi l’Ottica Amidei si scrolla di dosso il torpore e prima con una tripla di Zucchini su una bella palla rubata di Cappelli, poi un 2+1 di Paciello, impatta a quota 8 al 7’. Castel San Pietro fa vedere perché lotterà fino alla fine per i primi posti e piazza un break di 9-2 per chiudere il quarto, andando al primo mini riposo sul 10-17.

Il secondo quarto segue lo stesso copione del primo, gli ospiti a comandare le operazioni e a controllare le plance e i locali a rimanere attaccati al match con le unghie e con i denti, fino agli ultimi giri di lancette del quarto (21-24 al 17’). Qua c’è il turning point del match: Castelfranco commette tre errori piuttosto banali consecutivi, di cui Castel San Pietro approfitta subito, scavando un divario che non verrà più colmato (26-38 al 19’), fautori del parziale sono i soliti Trombetti e Benedetti con 5 punti a testa. Nell’ultimo minuto non succede nulla e si va a riposo sul medesimo punteggio.

Coach Landini fa presente ai ragazzi nello spogliatoio, che 14 rimbalzi offensivi nei soli primi 20’ sono troppi e una squadra come Castelfranco che deve fare della lotta e dell’intensità il proprio marchio di fabbrica, non se lo può permettere.

Ma oramai i buoi sono ampiamente scappati dalla stalla, nei primi 5’ del terzo quarto vengono segnati solo 4 punti dall’Ottica Amidei e il tabellone recita impietoso 30-47 al 25’. Quello che nel primo tempo funzionava grazie al movimento simultaneo di uomini e palla, ora non funziona più poiché in attacco i biancoverdi rimangono fermi ad aspettare la palla e non a muovere la difesa, forzando situazioni e concedendo facili contropiedi che permettono ai castellani di scollinare sopra i 20 punti di vantaggio (35-58 al 32’). I coach utilizzano il resto del match per ruotare i propri effetivi. L’incontro termina sul 48-70 Castel San Pietro.

Sicuramente non è tutto da buttare in casa Ottica Amidei Castelfranco, un primo tempo giocato praticamente alla pari contro una formazione con ben altri obiettivi rispetto a quelli biancoverdi, deve fare ben sperare coach Landini. Quello che non va sono i troppi rimbalzi offensivi concessi (21 alla fine) e la pochezza delle scelte offensive effettuate. In ogni caso, sicuramente non era questa la partita dove si doveva mettere fieno in cascina verso la salvezza, quindi si può prendere quanto di buono fatto vedere (la prestazione convincente di Prampolini, giovane prodotto del vivaio biancoverde; l’energia di Paciello, disposto a battagliare contro tutto e contro tutti) e iniziare a limare tutti i micro e macro errori che hanno portato a questo risultato.

Prossimo impegno per l’Ottica Amidei Castelfranco Emilia, sabato 13 ore 18.00 contro Rebasket (Punto sport, Castelnovo Sotto), mentre invece l’Olimpia ospiterà Cvd.

 

Alex Lenzarini

 

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy