Cookie Policy

OltrepoVoghera-Modena, Bollini: “Dobbiamo credere di più nei nostri mezzi”

by • 19 Gennaio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)144

Il Modena di mister Bollini cercherà domani (ore 14.30), sul campo dell’OltrepoVoghera terzultimo, di tornare in vetta alla classifica e di invertire il trend negativo in trasferta, che ha visto i canarini pareggiare 4 partite di fila lontano dal Braglia (contro Pavia, Sasso Marconi, Adrense e San Marino), prima della sonora sconfitta contro la Vigor Carpaneto (3-0), che è costata la panchina ad Apolloni.

Queste le parole di Alberto Bollini, che ha esordito sulla panchina gialloblù con un pareggio interno contro il Lentigione (2-2), nella consueta conferenza stampa della vigilia:

Settimana di lavoro? Dopo aver lavorato per una settimana con la squadra, posso dire di aver trovato un’alta concentrazione, un forte senso del gruppo e tanta predisposizione al lavoro. Questa è una squadra che non deve auto-ingannarsi, ma credere di più nei propri mezzi. E’ un periodo negativo, ma dobbiamo avere voglia di continuare a crescere. 

Lentigione? Avrei voluto la vittoria, soprattutto per premiare un pubblico che non c’entra niente con la categoria. Dobbiamo avere più coraggio ed entusiasmo e non farci attanagliare dalla paura. Dobbiamo avere pazienza e tanto senso di responsabilità, che sto chiedendo soprattutto ai più esperti.

OltrepoVoghera? E’ la quarta miglior difesa del campionato, ha tanto entusiasmo e ha fatto tanti punti in casa. E’ una squadra molto giovane e, per questo, gioca con spensieratezza e libertà. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, facendo tesoro delle esperienze negative che ci sono state in passato. Dovremo essere intelligenti nel leggere le situazioni che capiteranno.

Condizione atletica? Ho trovato una predisposizione e una risposta al lavoro davvero ottime. La condizione atletica, per me, va abbinata alla condizione psico-fisica. Dobbiamo giocare da squadra e da gruppo. In settimana abbiamo fatto buoni carichi di lavoro.

Indisponibili? Loviso è ancora infortunato, mentre stiamo reintegrando Rabiu, che potrebbe essere convocato.

Modulo? Per me il 4-3-3 può anche variare in corso-gara, ciò che è importante è mantenere determinati principi che sto trasmettendo alla squadra.

Bellini titolare?  Per me vale la settimana di lavoro, al momento non ho deciso ancora nulla.

Disattenzioni in difesa? Ci stiamo lavorando, dando delle regole precise alla squadra e alla difesa. Contro il Lentigione, la squadra era corta, compatta, e faceva gioco, anche se con una serie di difficoltà. Se la squadra ha forza e sicurezza elimina anche gli errori o le sbavature. Personalmente, ritengo più grave la disattenzione che ha portato al secondo gol del Lentigione, perchè non dobbiamo permettere all’avversario di crossare senza essere contrastato. Servono regole chiare e tanto addestramento.

Ferretti-Ferrario insieme? Devo mettere i giocatori nelle migliori condizioni per rendere al meglio. Se la squadra saprà dimostrarmi di avere il giusto equilibrio per poter schierare insieme le due punte, non ci sarà nessuna preclusione verso questa soluzione.”

 

 

Simone Guandalini

Foto: concretamentesassuolo.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy