Cookie Policy

ONE (CRACCO) MAN SHOW: con i suoi 30 punti il Sassuolo surclassa un Maranello demotivato

by • 30 Novembre 2011 • CSI Modena, TimeOutComments (1)953

I Tabellini:

Pallacanestro Sassuolo: Cracco 30, Tori 2, Frigieri 2, Ruini 2, Bonilauri 4, Giunta 7, Zogaj 4, Alberti 8, Cuoghi 6, Zironi 11, Iseppi; Coach Zironi

Polisportiva Maranello: De los Santos 20, Marangoni, Bertoni, Vandelli, Tollari 4, Fili 2, Arrighi, Gibellini, Iaccheri 10, De Angelis 7, Bernabei 23, Melito (n.r.); coach Barbolini

Parziali: 18-11 19-22 20-21 19-12;

Note: Fallo tecnico a Cuoghi

Arbitro: Sig. Villani W. di Montecchio

 

Bella partita a Sassuolo dove l’ottima squadra di casa batte per la prima volta nella sua storia il Maranello e si candida per un posto ai playoff. Invece Maranello deve rivedere i suoi obiettivi dopo questa partita e non smuove quello 0 sui punti in trasferta che permane dopo 2 gare.

La gara parte lenta, si fatica a sbloccare il risultato e i primi tiri escono tutti fuori dall’anello; poi però Sassuolo bombarda la zona di Maranello da 3 e, grazie a un super Cracco (19 punti solo nei primi 2 quarti e MVP), si aggiudica il primo parziale 18-11. Secondo quarto che parte come il primo: dopo 2 minuti e mezzo solo un canestro realizzato da entrambe le squadre, poi  Maranello recupera qualcosa e porta il risultato a metà tempo sul -4 (37 a 33).

Nella seconda metà di gara cambia tutto: Sassuolo si porta sul +10, ma  Maranello recupera e arriva sul -5. A 4′ minuti dal termine del terzo quarto, viene fischiato un fallo tecnico a Francesco Cuoghi, reo di aver riso in faccia all’arbitro dopo una sua decisione. Questo regala 2 tiri liberi più il possesso ai maranellesi che fissano il risultato sul -3 a fine quarto. Nell’ultimo quarto la beffa: partita punto a punto, fino a 4 minuti dalla fine per l’uscita per quinto fallo di Los Santos per fallo in attacco su Zironi (in diverse occasioni un tuffatore più che un giocatore di basket 🙂 ), una delle poche decisioni controverse da parte dell’arbitro, e la partita da quel momento è finita, con Cracco che porta il Sassuolo sul +8, e poi alla fine il risultato si fissa sul 76 a 66.

Sassuolo ha mostrato una grande bravura al tiro, buona velocità di gioco, ha sfruttato in pieno la buona giornata di Cracco (30 punti a referto e giustamente MVP) e la difesa a zona lenta degli avversari. Inoltre coach Zironi con la sua esperienza ha dimostrato che nel basket bisogna saper usare bene la testa e non solo saper correre.

Maranello è sembrata un’altra squadra rispetto alle scorse partite: difesa lenta, che non è riuscita a contenere gli avversari sia a uomo che a zona, attacco lento e disordinato, troppi tiri da 3 e dai 5 metri andati a vuoto, poca superiorità a rimbalzo e decisioni discutibili da parte del tecnico. Da migliorare sicuramente l’atteggiamento in campo, soprattutto se si tratta di una squadra senza fame né convinzione, e la gestione dei minuti finali, dove a 2 minuti dalla fine sul +8 degli avversari si poteva tentare difesa a tutto campo e fare fallo sui non tiratori, in modo da poter rigiocare palla subito.

 

 

 

Antonio Brusini

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Ok89 ha detto:

Bell’articolo, peccato per il maranello..

Privacy Policy