Cookie Policy

Penny Dreadful S03E08-09 – Perpetual Night/The Blessed Dark

by • 22 Giugno 2016 • ConcretaSeries, Penny DreadfulComments (0)1250

Venga il tuo Regno – Attenzione spoiler!!

PDS03E09_1Ormai è di dominio pubblico, anche se ha spiazzato molti: il finale di stagione è anche il finale dell’intera serie. Un po’ lo sospettavamo, visto che è stato rivelato il nome e l’identità di Dracula e dato l’esito dell’episodio 7, ma John Logan ha voluto attendere l’uscita del finale stesso prima di annunciare la decisione. Non sarebbe stato nello spirito di “Penny Dreadful” fare diversamente, ha sostenuto. Cala così il sipario su una serie che, pur essendo sempre rimasta in qualche misura di nicchia, ha sempre dato emozioni forti grazie all’arte dei suoi dialoghi, alla costruzione dei suoi personaggi ed alla cura per l’ambientazione. E, come tutti i finali delle serie seguite e amate, anche questo doppio episodio conclusivo ha la sua buona dose di applausi, lacrime e rabbia.

In realtà non c’è molto da dire sull’episodio 8, che è in realtà tutto un terreno di preparazione per il finale: ci mostra Londra preda dell’oscurità e di una piaga misteriosa che infetta gli abitanti e miete migliaia di vittime, giunta a seguito dell’ascesa di Vanessa a Madre del Male. In questo teatro di orrore, i nostri eroi Ethan e Malcolm, accompagnati da Kaetanay, si riuniscono a Catriona e alla Seward, mettendosi sulle tracce di Vanessa. Negli ultimi minuti, Ethan riprende la forma di licantropo per sconfiggere i famigli ghoul di Dracula, e si unisce a lui Kaetenay, a sua volta lupo mannaro: con questa sorpresa ci viene quindi finalmente rivelato chi è stato il responsabile della trasformazione di Ethan. Certo, come spiegazione sembra un po’ tirata, avrei preferito qualcosa di un po’ più approfondito.PDS03E09_2

Lily, tramite la commovente interpretazione di Billie Piper, nel suo ultimo straziante monologo rivela la storia della sua figlia morta bambina e nel fare ciò, oltre a convincere Victor a liberarla, monda sé stessa della sadica ira che aveva in corpo. Ciò la porta ad abbandonare il suo piano, ma anche lo stesso Dorian, regalando una conclusione davvero ben riuscita del loro filone. Dorian Gray, lasciato a trascorrere l’eternità solo con la sua perfezione ma privo di autentica passione, si conferma a mio avviso la migliore reinterpretazione di un classico dell’orrore da parte di Penny Dreadful.

Parallelamente termina anche il filone Frankenstein-Jekyll, che invece ci lascia proprio con l’amaro in bocca, visto che Jekyll è stato un personaggio utile solo a smuovere la storia di Lily, ma rimanendo prettamente secondario e comunque senza sfruttare affatto le potenzialità di questo classico dell’orrore inglese (niente doppia personalità, per intenderci). Victor così può unirsi alla ricerca di Vanessa, dopo essersi imbattuto provvidenzialmente – usiamo questo termine per abbellire un espediente narrativo altrimenti molto contestabile – in Malcolm e soci.

Nella battaglia finale fra gli eroi e Dracula, Ethan riesce finalmente a raggiungere Vanessa, la quale gli fa capire abbastanza esplicitamente che l’unico modo per mettere fine alla spirale di terrore è la sua morte. Le fortissime perplessità su una conversione così rapida e per nulla profonda di Vanessa da convinta sposa di Dracula a, nuovamente, campionessa della luce, sono mitigate soltanto da una scena fortissima e poetica in cui Vanessa, dopo avere ammesso finalmente di amare Ethan, raggiunge la pace.

PDS03E09_3Dracula sarà sconfitto, ma è tutt’altro che un lieto fine e di certo da “Penny Dreadful” non ci saremmo aspettati nulla di meno. Le ultime scene sono interamente dedicate alla veglia di Vanessa. Ethan e Malcolm sono riuniti e sembrano padre e figlio ora più che mai, ma sconvolti dal dolore e apparentemente senza futuro. Apprezzabile la decisone di affidare gli ultimi istanti a Caliban, il quale già aveva aperto l’episodio piangendo un’altra tragedia, la morte di suo figlio; la serie si chiude con la Creatura, che ha trascorso l’intera stagione lontano dal resto dei protagonisti, in ginocchio davanti alla tomba della sua unica amica.

Questo finale di Penny Dreadful insomma sembra esaltare tanto uno dei punti più forti della serie, ossia la caratterizzazione dei personaggi, quanto un suo difetto, cioè una trama non sempre lineare e a volte scadente. C’è da aggiungere che, escluse le storie di Vanessa e Dorian Gray, sono molti i filoni rimasti aperti: Catriona introdotta a metà stagione con gran fanfare come cacciatrice di vampiri e poi ridotta a stagliuzzare qualche ghoul, Jekyll che viene proclamato Lord Hyde, Lily scomparsa nel nulla, Dracula sopravvissuto e svanito come se niente fosse; tutti elementi che farebbero pensare a tutt’altro che ad un finale di serie. Logan però è stato categorico: con la storia di Vanessa, si conclude anche la storia di “Penny Dreadful”. Ci aspetta forse uno spin-off?

 

Federico Picerni

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy