Cookie Policy
Modena-Fanfulla

Poker del Modena contro il Fanfulla. Canarini a -3 dalla Pergolettese

by • 24 Febbraio 2019 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, modenafcComments (0)98

Il Modena supera 4-0 il Fanfulla, con la doppietta di Spaviero all’esordio da titolare, l’autogol di Zanoni e la rete di Ferrario nel finale. La Pergolettese, in contemporanea, cade in casa contro l’OltrepoVoghera (0-1) e vede ridursi il vantaggio sui canarini a soli 3 punti. La prossima settimana il Modena sarà impegnato, in trasferta, contro il Fiorenzuola.

 

MODENA-FANFULLA 4-0

Reti: 6′, 73′ Spaviero (M), 46’pt. aut. F. Zanoni (F), 91′ Ferrario (M).

MODENA (4-3-3): Piras; Ndoj, Gozzi (93′ Letizia), Dierna, Perna; Rabiu, Loviso (89′ Duca), Calamai (55′ Berni); Sansovini (70′ Montella), Ferrario, Spaviero (86′ E. Zanoni). A disposizione: Dieye, Bellini, Di Giorno, Ferretti. Allenatore: Alberto Bollini.

FANFULLA (4-3-3): Colnaghi; Premoli, Luoni, F. Zanoni, Patrini; Laribi (84′ De Stefano), Rossi (46′ Diana), Arodi (60′ Barzotti); Santonocito, Fall (77′ Reali), Galazzi (89′ Cappato). A disposizione: Polidori, Aprile, Palmieri, Pezzi. Allenatore: Andrea Ciceri.

Arbitro: Sig. Di Marco di Ciampino (Assistenti: Camoni-Mangoni).

Note: Ammoniti: Dierna (M), Galazzi (F), Calamai (M), Diana (F), Loviso (M), Patrini (F).

 

La partita

Nel Modena, Bollini conferma il consueto 4-3-3, ma deve variare qualche elemento a causa delle squalifiche degli under Messori e Cortinovis. Davanti a Piras, allora, la difesa a 4 è composta dai terzini Ndoj e Perna, confermato a sinistra, e dai centrali Dierna e Gozzi. A centrocampo, Loviso occupa la cabina di regia e ai suoi lati agiscono Rabiu e Calamai, che ritrovano il posto da titolare. In avanti, a sorpresa, spazio dal primo minuto per Spaviero sulla corsia di sinistra, mentre dal lato opposto gioca Sansovini; unica punta, Ferrario. Il Fanfulla di mister Ciceri, schiera una formazione speculare in cui il tridente è formato dall’attaccante Fall, supportato dagli esterni Galazzi e Santonocito.

Al Braglia, parte subito forte il Modena, che sblocca la gara dopo pochi minuti: al 6′, è Spaviero a partire in contropiede dalla propria metà-campo, dribblare un paio di giocatori avversari e scaricare in rete di destro dal limite dell’area. La gara si mette subito in discesa per i canarini, che, però, faticano ad imporre il proprio gioco dopo aver trovato il gol del vantaggio. La gara si innervosisce e sono tanti gli errori tecnici, da una parte e dall’altra. Al 22′, si vede il Fanfulla in avanti: Fall sfrutta un’indecisione di Piras in uscita per colpire di testa, ma Gozzi è bravo a proteggere la porta sguarnita. Nell’ultimo quarto d’ora della prima frazione di gioco, gli ospiti provano a spingere alla ricerca del pareggio, ma l’unica occasione degna di nota è una punizione di Santonocito, calciata alta al 41′. Sul finire di tempo, il Modena raddoppia, ancora con un’azione di contropiede gestita da Spaviero, che serve Ferrario, il quale appoggia per Sansovini. Sul cross del numero 11 gialloblù, F.Zanoni devia involontariamente nella propria porta, portando il risultato sul 2-0.

Nella ripresa, il Modena riprende nelle proprie mani il pallino del gioco e controlla, fin dai primi minuti, la partita, cercando la rete del 3-0. Al 51′, Sansovini su punizione trova la respinta di Colnaghi, poi, al 68′, dopo l’ingresso di Berni per Calamai, Rabiu centra la traversa con una botta di sinistro da fuori area. Al 70′ c’è spazio anche per Montella, che prende il posto di Sansovini, e, tre minuti più tardi, mette in mezzo un cross interessante su cui si avventa Ferrario; la palla carambola sui piedi di Spaviero, che, al volo, firma la doppietta personale al debutto dal primo minuto. All’80’, il giovane ex Cremonese, prima di lasciare il posto a E. Zanoni, sfiora la tripletta, ma il suo tiro da pochi passi su azione di corner viene respinto sulla linea dalla difesa ospite. Nel finale, con i canarini in controllo, si rivede in campo anche Duca, che prende il posto di Loviso all’89’ e proprio il numero 20 gialloblù, due minuti più tardi, si lancia in contropiede e crossa dalla destra per Ferrario, che, sul secondo palo, non sbaglia il diagonale al volo di sinistro. Nel recupero, con il Fanfulla ormai allo sbando, entra Letizia per Gozzi e Montella si divora, ancora una volta lanciato in contropiede da Duca, il gol del 5-0.

Il Modena, così, accorcia le distanze sulla Pergolettese, ora distante 3 punti in classifica.

 

Simone Guandalini

Foto: concretamentesassuolo.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy