Cookie Policy

Prêt-à-porter: Street Style e il Panama

by • 24 Settembre 2014 • Prêt-à-porterComments (1)3157

Perché Prêt-à-porter

ll termine prêt-à-porter, letteralmente dal francese “pronto da indossare”, segna all’interno del mondo della moda una grande rivoluzione: il termine, infatti, indica la produzione di abiti realizzati in taglie standard, e non su misura del cliente. Pronti, quindi, da indossare. L’abbigliamento prêt-à- porter è quello che oggi troviamo in qualsiasi negozio, accessibile a tutti, che si diversifica dagli abiti di sartoria su misura, come quelli, ad esempio, dell’Haute Couture (ovvero dell’alta moda).Il nostro obiettivo, infatti, sarà quello di proporvi look del tutto accessibili e al passo con i tempi, pur ispirandoci e prendendo spunto, anche dai più esclusivi ed eccentrici abiti delle passerelle.

L’autunno è alle porte e l’estate è ormai un lontano ricordo. So che la nostalgia è tanta, ma non facciamoci demoralizzare! Aggiungendo più capi, abbiamo una maggiore possibilità di divertirci a creare e mixare il nostro look! Parola d’ordine della stagione? Street style!

bf-jeansLo stile casual è intramontabile e, paradossalmente, rimane un gran “classico”. E’ un look estremamente pratico, adatto per ogni occasione della giornata. Il protagonista assoluto per un look casual è sicuramente il jeans. Il tessuto Denim da quello più chiaro a quello più scuro è fondamentale per un look “ da strasa”. Nell’ultimo periodo specialmente: torna infatti il modello Boyfriend, lanciato negli anni ’80 da Levi’s. Tipico modello americano, aggressivo e agè, sembra essere il nuovo must have, che nonostante i possibili dubbi sulla vestibilità, è un ottimo capo per esaltare la fisicità femminile: il cavallo alto mette infatti in risalto il punto vita e fa sembrare le gambe più lunghe e slanciate, poiché, al contrario del classico jeans a sigaretta o skinny, non fascia la gamba. Un ottimo trucco per far sembrare la gamba più affusolata è quello di arrotolare un po’ l’orlo, ovviamente in maniera apparentemente sbadata e “naïf”, come vuole lo stile grunge. Lo stile casual è apparentemente uno dei look più semplici da ricreare. In realtà, per ottenere l’effetto disinvolto desiderato, è necessaria un’estrema cura che darà quel cosiddetto “tocco in più” al look complessivo.

Cosa mettere sopra al Jeans

new-york-fashion-week-2013-ton6Dato che saranno gli accessori a dare colore e personalità all’outfit complessivo, una t- shirt bianca o nera tinta unita andrà benissimo.  Si può optare per una maxi t-shirt da far scivolare sul denim, oppure una slim t-shirt da inserire all’interno del jeans. L’importante è non abbinare una t-shirt troppo fantasiosa e colorata poiché ci costringerebbe a coordinare tutto il look.

 

 

 

Accessori: SUNGLASSES

Cat Eye

IMG-20140922-WA0005

Sicuramente gli occhiali più cool dell’estate (e non solo) daranno un tocco casual-chic al vostro outfit. Il modello prende il nome dall’effetto felino che danno questi occhiali al nostro sguardo: estremamente sensuali e retrò, possono essere sdrammatizzati con fantasia maculata, tartarugata o camouflage. 

Aviator, ritorno ai grandi classici

wbresize.aspx

 

Uno dei primi modelli Ray-ban ritorna di gran moda. Stavolta, però, con vivacissime lenti, che sicuramente daranno quel pizzico di brio nelle giornate grigie. Blu elettrico, sfumature del verde, viola e arancione sono sicuramente i colori che vanno per la maggiore.

 

images-2

Square Frames, il futuristico

Adatto soprattutto per i più all’avanguardia, questo occhiale dalle forme squadrate e futuristiche sta ottenendo molto successo! Il segreto per non renderlo troppo serio e “alla Matrix” è quello di abbinare le forme squadrate a colori frizzanti ed accesi.

 Occhiale “alla John Lennon”

Unknown-1

E direttamente dagli anni ’60 torna l’occhiale a lenti tonde, dal sapore decisamente hippie. Questo occhiale deve il suo successo al cantautore dei Beatles John Lennon, particolarmente affezionato a questo modello. Solo per pochi 😉

 

 

 

KEEP CALM AND WEAR SLIP ON IMG_6740

Un altro dettaglio immancabile per un “look da strada” è la calzatura: in alternativa alle sneakers, sono di gran moda le slip on. Semplici da indossare in tutta la loro praticità e, allo stesso tempo, dotate di gran carattere. La vasta gamma di slip on offre, infatti, innumerevoli fantasie adatte a qualsiasi personalità o “mood” del giorno. Le classiche ed iconic in pelle nera (perfette anche con gonne e abitini) rivisitate dal marchio Vans (brand, per eccellenza, delle slip on).

A contrasto, per i più eleganti (brand AM/PM)

A contrasto, per i più eleganti (brand AM/PM)

 

Le maculate vivacissime di Vans

Le maculate vivacissime di Vans

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Semplice ed Elegante: il Panama

borsalino pitti PANAMA

Siamo agli sgoccioli della stagione estiva, ma non abbiamo assolutamente voglia di considerare la possibilità che sia già tutto finito perciò in questa piccola parentesi di bella stagione potremo gustarci ancora qualche giornata con questo cappello dalla storia particolare. Nato in Ecuador circa 3 secoli fa, questo simbolo universalmente riconosciuto dell’estate e del caldo è ormai diventato un must per coloro che vogliono apparire raffinati, senza risultare eccessivamente snob . Divenne famoso nel 1906 grazie a Theodore Roosevelt che ne indossò uno in occasione della sua visita ai lavori presso il Canale di Panama: la foto che scatto il New York Times fece il giro del mondo e divenne un accessorio simbolo per i più. Il Panama è prodotto ancora interamente a mano utilizzando paglia di una selezionata varietà di palme: più sottile è la fibra di paglia più il prodotto è pregiato, costoso e durevole nel tempo. Come si può ben intuire il prezzo è strettamente connesso alla qualità richiesta: i più economici si possono trovare a circa 50 Euro, mentre se si richiede l’utilizzo di paglie di riconosciuto valore si possono toccare anche i 10°000 Euro. Questo cappello proprio per la sua essenza prettamente estiva offre numerosi spunti su come debba essere portato: chi preferisce con la piega all’insù, chi al contrario con la piega all’ingiù; più numerosi coloro che lo portano senza nessuna piega. In qualunque caso non è un accessorio da farsi scappare data la sua versatilità, adeguando la qualità del prodotto alle proprie finanze.

 

Francesca Toschi e Francesco Zanti

Immagini tratte da pagine Facebook di Street Style, Rayban, Kardashian Collections e Borsalino.

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy