Cookie Policy

PRÊT-À-PORTER: Speciale Pitti Uomo

by • 15 Giugno 2016 • Prêt-à-porterComments (0)1497

Semplice ed Elegante: Pitti Uomo non conosce crisi?

Quando si parla di Moda vengo subito in mente le più famose fashion week, che ultimamente però non sembrano godere di buonissima forma. Al Contrario Pitti Uomo a Firenze sembra non subire così tanto gli effetti di un mercato positivo, ma in fase di rallentamento ( il 2015 per la moda maschile segna un buon +8% contro però il migliore +10,3%): probabilmente questo è dovuto all’idea differente della manifestazione: i marchi non sfilano in passerella, ma sono tutti facilmente raggiungibili nei loro stand; vi è inoltre un’eterogeneità di aziende a livello di prodotto, genere e posizionamento. Ecco quindi una breve presentazione dei prodotti dei  brand  che hanno colpito particolarmente (in positivo) a Pitti Uomo.

 

ISKO Pitti Uomo 2016

 

ISKO è assolutamente un brand da citare: con la complicità di un geniale concorso, al quale possono partecipare gli studenti di molte Università proponendo la realizzazione di un loro capo, il marchio si presenta giovane, dinamico e assolutamente coinvolgente. In particolare le loro ultime realizzazioni Total Denim rappresentano l’apice di un buon percorso di scelta, sviluppo e realizzazione del prodotto. La qualità dei capi non viene messa in secondo piano, garantendo una buona vestibilità e un buon utilizzo nel tempo.

Havana&Co

 

Interessante il filo conduttore del “Viaggio” che segue Havana&Co a Pitti Uomo: la meta della prossima collezione è la Jamaica e l’ispirazione ha portato buoni frutti. Pieni di colori, ma anche giacche color militare con dettagli colorati, dominano la scena. Incredibile l’idea di fondere insieme il color verde della giacca militare con il logo assolutamente colorato della linea: non è troppo vistoso, ma regala quel tocco in più di distinzione che ognuno di noi ricerca.

 

Sutor Mantellassi

Un punto di riferimento a Pitti Uomo per le calzature non può che essere Sutor Mantellassi: oltre ad aver presentato una linea estremamente fresca e leggera interamente prodotta in raffia, troviamo fra i modelli una capsule collection prodotta in collaborazione con Scott Schuman, nelle stesse colorazioni della collezione. L’idea principale è di realizzare un prodotto simbolo sfruttando i colori vivaci e la flessibilità dei materiali utilizzati. Una collezione davvero cool per qualsiasi persona.

 

Saraghina EyewearAccessori imprescindibili per la Primavera/Estate sono sicuramente gli occhiali Saraghina Eyewear: una vera e propria esplosione di colori e forme, assolutamente coinvolgenti. Lo stand a Pitti Uomo, realizzato davvero in maniera impeccabile, presenta oltre alla normale esposizione fissa, una “struttura umana” dove alcune persone prestano le mani per interagire al meglio con il pubblico presente. La collezione in genere comunque trasmette l’idea di calore e di allegria tipiche della Riviera Romagnola, sede dell’azienda.

 

Vip Flap

Approvo, infine, lo sbarco a Pitti Uomo della famosa e rinomata Sartoria Napoletana nel mondo degli orologi, o più precisamente nel mondo dei cinturini. Vip Flap ha interpretato egregiamente questo compito, inserendo trame e colori tipici della sartoria all’interno di un prodotto assolutamente personale come può essere un orologio. Ecco quindi che la magia accade e l’accessorio diventa un must, imprescindibile e sempre alla moda. Incredibile come basti davvero poco.

 

 

 

Foto:  Concretamente Sassuolo

 

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy