Cookie Policy

PRIMA SCONFITTA INTERNA PER VIGNOLA, CHE CEDE ALLA CASTELLANA

by • 17 Febbraio 2019 • Serie D, TimeOutComments (0)55

Serie D Girone A

Gester SPV Vignola – Pol. Castellana 67-72

(25-18; 17-17; 16-18; 9-19)

.

.

SPV: Ganugi (Cap.) 17, Badiali 6, Fiorini 12, Poluzzi 2, Barbieri A. n.e., Barbieri E., Caltabiano n.e., Zagni, Degliangeli, Cuzzani 25, Bastia 4. All.: Sacchetti. Ass.: Prandini e Galvan

Castellana: Bracchi 12, Eccher 1, Galli 8, Derba 9, Zermani 2, Bossi 2, Villa A. 4, Villa S. 15, Mori 9, Coppeta (Cap.) 1, Orlandi 9. All.: Brambilla. Ass.: Gorchs

Arbitri: Ferrini, Puliti

Note: spettatori 200 circa

MVP: Villa S. (Castellana)

.

.

“Bestia nera” è dir poco: Castellana Piacenza, dopo aver nel match di andata inflitto la prima sconfitta stagionale a SPV, si ripete ed è la prima ad espugnare il Palasport Città di Vignola in questo girone A. Nel primo quarto i giallo-neri sembrano più in palla offensivamente, e piazza subito il 7-0 con i canestri di Ganugi e Cuzzani, assieme alla bomba di Badiali; Piacenza risponde con la tripla di Galli ma SPV continua a martellare con Ganugi, che mette 5 punti filati per il 12-3, che diventa 14 con il canestro del 14 ovvero Cuzzani. Villa A. mette una pezza, ma Cuzzani infila il libero della prima doppia cifra di vantaggio sul 15-5; Coppeta segna col fallo, ma Bastia e Ganugi incrementano ulteriormente, salvo poi subire il rientro ospite, con un’altra tripla di Galli ed il canestro del talento Bracchi. Fiorini sgancia la bomba su assist di Poluzzi, ma Castellana chiude la prima frazione con un mini-break di 2-6 (Galli-Mori-Orlandi).

Nel secondo quarto Bracchi “apre il fuoco” subito dalla lunga distanza, ma Fiorini risponde (assist Cuzzani), prima che Villa S. vada a punto da un metro; Badiali infila la seconda tripla di serata, ma Orlandi segna un personalissimo 4-0 per il time out SPV. Bastia pesca e trova l’appoggio seguito da quello ulteriore di Cuzzani; quest’ultimo è ispirato e scrive 10 punti nel solo secondo quarto. Villa S. da sotto chiude la prima metà di gara con due realizzazioni, che fissano il punteggio sul 42-35 Vignola.

Dopo la pausa lunga Piacenza si riavvicina subito sfruttando un grande Villa S. accompagnato da un paio di canestri di Derba; Ganugi e Cuzzani replicano (49-44) ma Bracchi segna coi piedi dietro l’arco. Cuzzani e Fiorini vanno a bersaglio, ma Mori e nuovamente Derba si fanno trovare pronti, punendo inoltre gli errori vignolesi a cronometro fermo; il libero di Eccher vale il 55-53, ma Fiorini dà un’occhiata al cronometro e si arresta da oltre 7 metri per la bomba che fa esplodere il pubblico modenese e che anticipa la penultima sirena per il 58-53 SPV.

Si spegne la luce offensivamente per Vignola nell’ultima frazione, con Piacenza che rientra a -1 dopo i canestri di Mori ed Orlandi da sotto la plancia; Cuzzani contrasta segnando da sotto (assist Poluzzi), ma Piacenza infila il break di 0-7 (Orlandi-Bossi-Villa S.-Bracchi tripla) che vale il vantaggio sul 61-66, chiuso dal canestro di Fiorini su assistenza di Ganugi. Orlandi ruba e va in contropiede a segnare, ma i liberi di Ganugi e Cuzzani tengono lì SPV. I punti a cronometro fermo di Villa S. e Derba valgono il colpo esterno per coach Brambilla.

MVP è Simone Villa, che chiude con 15 punti e 13 rimbalzi, ben supportato (oltre che da Bracchi) da tutto il collettivo; ogni bianco-rosso dà qualcosa per arrivare all’obiettivo comune.

Per Vignola da segnalare la prestazione di un sontuoso Ganugi, che va in tripla-doppia grazie a 17 punti, 12 rimbalzi e 10 falli subiti, seguito dal solito Cuzzani e dalla doppia cifra di Fiorini, che però non cancella una brutta serata SPV al tiro dal campo.

.

Davide Ceglia

.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy