Cookie Policy

Referto rosa per La Torre contro la Sampolese

by • 10 Gennaio 2019 • Serie D, TimeOutComments (0)28

Serie D girone A

Sampolese – La Torre 51-58

(15-13, 33-32, 43-45)

 

SAMPOLESE: Tognoni 10, Magliani 8, Davoli 2, Braglia 12, Benevelli 8, Tondo 9, Galassi, Hasa, Grulli, Margini 2, n.e. Minardi e Cerlini. All. Corali.

LA TORRE: Davoli A. 3, Giaroni, Vezzosi 6, Davoli L. 5, Pezzarossa 1, Mazzi F. 7, Rivi, Melli 17, Ferretti, Margaria 17, Orlandini, Cantergiani 2. All. Romano.

Arbitri: Oddi di Parma e Imperatore di Salsomaggiore.

 

In serie D, la partita tra Sampolese e Torre, con cui entrambe le squadre aprono il 2019, ha l’atmosfera tipica del derby, caratterizzata da difese che prevalgono sugli attacchi e altalena nel punteggio. Anche se, doverosamente, l’agonismo cede il passo alla commozione prima dell’inizio, con il minuto di silenzio in ricordo della giovane pattinatrice della Torre Emili Formisano, 8 anni, tragicamente deceduta lo scorso venerdì in un incidente.

Venendo alla cronaca, i padroni di casa si giocano una chance importante per uscire dalla zona play-out e spingono subito sull’acceleratore (10-3), mettendo a più riprese in difficoltà i cittadini, che si aggrappano a Melli, restando così in scia al 10’ (15-13). Stesso copione nel secondo quarto, quando all’immediato canestro del pareggio (15-15) la Sampolese risponde con un break di 11-3 (26-18, poi 30-22 a metà frazione). La Torre ha il merito di non disunirsi e di serrare le fila in difesa, come non era riuscita a fare nelle due pesanti sconfitte (Magik e Calderara) che avevano chiuso il 2018. Così, il controbreak di 10-3 manda le squadre negli spogliatoi in sostanziale equilibrio (33-32).

Il copione pare lo stesso anche dopo l’intervallo, perché al prima vantaggio della Torre (33-34) segue un altro strappo della truppa di Corali (41-35), che però non riesce a scappare davvero, complice l’indisponibilità di un elemento importante come Minardi, in panchina per onor di firma. Ecco allora l’ennesima risalita degli ospiti, fino al +2 del 30’ (43-45), opera di Margaria, migliore in campo (17 punti, 15 rimbalzi). La Sampolese, di fatto, esaurisce le forze quando realizza l’ultimo pareggio a quota 45: la Torre, con Melli e lo stesso Margaria in panchina, si affida alle sue maggior rotazioni per costruire il vantaggio decisivo, salendo sul 45-51, sospinta dai vari Vezzosi, Alberto e Lorenzo Davoli. Un margine poi conservato senza troppi patemi fino al 40’, per un successo che porta i grigiorossi a 16 punti in classifica: un rassicurante +8 sulla zona retrocessione, prima dell’impegnativa trasferta a Vignola che domenica (ore 18) chiuderà il girone di andata. La Sampolese, invece, tornerà in campo già sabato (ore 18) a Fidenza.

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy