Cookie Policy

Rimonta vincente per la Bondi: Udine battuta

by • 24 Marzo 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)48

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Bondi Ferrara- G.S.A. Udine 82-80

(20-27; 15-19; 22-21; 25-13)

 

Tabellini

Ferrara: Conti ne, Swann 17, Fantoni 18, Ganeto 7, Molinaro, Mazzoleni ne, Buffo, Mazzotti ne, Panni 7, Calò, Campbell 28, Liberati 5. All. Leka

Udine: Mortellaro 2 , Pinton 15, Simpson 10, Amici 3, Chiti ne, Penna 1, Nikolic 10, Pellegrino 14, Powell 22, Spanghero 3. All. Martelossi

Arbitri: Noce, Foti, Gonella.

 

26° giornata di campionato. Straordinaria vittoria per la Bondi Ferrara che insegue tutta la partita una Udine che per tre quarti e mezzo sembrava avere saldamente in mano la partita riuscendo a superarla nel finale. Magistrali le prestazioni di Campbell, Fantoni e un recuperato Swann che hanno messo a referto rispettivamente 28, 18 e 17 punti.

La Bondi comincia a giocare dopo cinque minuti dalla palla a due, subendo da una Udine molta precisa al tiro. Finalmente Capitan Fantoni smuove il punteggio dei padroni di casa. L’entrata di Campbell prova a sbloccare la situazione ma i biancazzurri continuano a faticare a prendersi tiri puliti, complice la buona difesa di Udine che continua a macinare punti dall’altra parte, incrementando il divario (16-2 al 5′).

La schiacciata di Fantoni da una scossa a Ferrara che prova a rifarsi sotto, ma Pinton con un’altra tripla arresta il momento di inerzia della Bondi.

I ferraresi si ricompongono e cominciano a giocare dopo l’inizio in salita impedendo che lo scarto si incrementi oltre le dieci lunghezze, nonostante il bombardamento udinese non si fermi (7/10 da tre nel primo quarto).

Sul finire della prima frazione due ottime difese di Ferrara fermano gli avversari e poi dall’altra parte prende la mira da tre punti anche Swann che segna per il meno 7.

Nel secondo quarto la Bondi scende su parquet con le scarpe ben allacciate e tiene testa a Udine guidata da Campbell e Fantoni. Simpson con l’ennesima tripla della partita respinge il tentativo di aggancio degli estensi e riporta i suoi sul +8 (26-34 al 15′).

La Bondi lotta per continuare la rimonta ma le buone difese non raccolgono frutti in attacco, dove i ferraresi faticano a trovare punti con continuità. Per Udine poi si mette al lavoro Pellegrino che comincia a far male sotto entrambi i tabelloni riportando la G.S.A. avanti di 11 lunghezze alla pausa lunga (35-46).

Nei primi minuti della ripresa le cose restano pressoché invariate. Le due formazioni si scambiano canestri lasciando immutato il divario. La Bondi paga i rimbalzi in attacco concessi a Udine che ha più volte l’occasione di giocare più di un possesso ad azione.

Un errore arbitrale svolta la partita dando buona una tripla di Pellegrino con i ventiquattro secondi già scaduti, provocando le ire della panchina estense che si vede fischiata anche il tecnico. Udine sfrutta l’occasione per costruire un parziale che la porta sopra di 15 punti (47-62 al 27′).

Campbell prova a tirare i suoi fuori dal baratro segnando in più occasioni e limitando i danni della terza frazione a 10 punti di distacco (57-67 al 30′).

Sempre Campbell continua a tenere la Bondi in scia anche nell’ultima frazione senza mia riuscire a costruire un parziale decisivo per completare la rimonta. Powell e Simpson dall’altra parte provano a dare il colpo decisivo per chiudere la partita. Ferrara è abituata a non mollare e una tripla di Liberati e un semi-gancio di Fantoni tengono ancora vive le speranze.

Due liberi di Swann accorciano a meno 6 (68-74 al 36′), poi lo scambio di triple tra Pinton e Campbell lascia invariato il divario. Ferrara di cuore recupera un importante pallone in difesa che Swann serve su un piatto d’argento a capitan Fantoni che lo tramuta nel -4 Bondi.

Ganeto poi si guadagna prima il fallo di Powell e poi l’antisportivo di Amici che lo mandano in lunetta cinque volte per il sorpasso di Ferrara. Il possesso extra dato dall’antisportivo dà l’occasione a Fantoni di allungare a +3 ma dall’altra parte Powell con un gioco da tre punti pareggia a quota 80.

La Bondi fallisce un paio di occasioni importanti ma la stoppata di Campbell su Powell impedisce anche a Udine di segnare. Ci pensa poi Swann a sbloccare la situazione a meno un minuto dal termine.

La G.S.A. ha però a disposizione un possesso intero da giocare. Simpson trova solo il ferro e manda il lunetta Swann con il fallo sistematico, che però fallisce entrambi i tentativi.

Pinton tenta il sorpasso dalla lunga distanza ma va corto e la lotta furibonda a rimbalzo premia Udine che sulla palla a due ottiene il possesso. Minuto di sospensione Martelossi per la giocata decisiva a 9 secondi dal termine. Non va anche questo tiro di Simpson e Fantoni cattura il rimbalzo che vale la partita.

Vince Ferrara 82 a 80 facendo esplodere il palazzo e portando a casa due punti che valgono oro.

 

Matteo Bellinazzi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy