Privacy Policy

Ritorno amaro a Mantova di coach Martelossi, per Ferrara è la terza sconfitta in fila

by • 22 ottobre 2017 • Kleb Basket Ferrara, TimeOutComments (0)224

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Dinamica Generale Mantova-Bondi Ferrara 75-70

(20-23; 42-39; 56-49)

 

Tabellini

Mantova: Vencato 12, Jones 10, Costanzelli ne, Brownridge 5, Moraschini 12, Ferrara ne, Albertini ne, Timperi 2, Candussi 19, Gergati 9, Cucci 6. All. Lamma.

Ferrara: Mancini ne, Patroncini ne, Hall 11, Fantoni 7, Carella ne, Molinaro 6, Cortese 23, Venuto 8, Panni 8, Moreno 7. All. Martelossi.

Arbitri: Capotorto, Gagno, Meneghini.

 

4° giornata di campionato. Ritorno in quella che è stata la sua casa per le ultime due stagioni, per coach Alberto Martelossi. Al PalaBam di Mantova il coach udinese vuole ritrovare la vittoria che manca da due giornate, cosa però non facile per una Bondi priva di Erik Rush, che ha subito un infortunio alla caviglia destra nell’amichevole di Mercoledì.

Al suo posto in quintetto parte Alessandro Panni, il che rende la formazione ferrarese più leggera e con meno alternative dalla panchina. Doppio playmaker, quindi, dal primo minuto e Riccardo Cortese schierato da numero tre.

I mantovani partono subito forte sparando dalla lunga distanza, trovando il bersaglio in due occasioni su tre tentativi nei primi due minuti di partita. Anche la Bondi non si fa attendere e piazza due triple in fila, la prima proprio di Panni e la seconda di capitan Cortese. Partita testa a testa nel primo quarto, Mantova guidata dalla coppia play-pivot Vencato-Candussi che segnano la maggior parte dei punti per i loro. Punti più distribuiti in casa Bondi ma Cortese è protagonista arrivando per primo in doppia cifra.

L’equilibrio prosegue ma Ferrara è penalizzata dai falli, quattro per gli estensi dopo solo quattro minuti.

Moraschini, uscendo dalla panchina, particolarmente ispirato e in poco arriva anche lui in doppia cifra. Deludenti per il momento la coppia USA, Jones con solo 4 punti e Brownridge ancora a zero. Vencato con una tripla pesante per il più sette rischia di lasciare Ferrara indietro, ma la Bondi riesce a rimanere in partita e conclude il primo tempo sotto di tre.

Mantova riesce a imporsi per prima nella ripresa e costringe Ferrara a inseguire. Nel finale di quarto, però, riprende in mano le redini di una partita che le stava scivolando via, ciò vale a limitare i danni e a potersi giocare l’ultima frazione.

Gergati deciso a chiudere i conti con sette punti in fila, ma anche a questa spallata la Bondi resiste e rimane a contatto, rifacendosi sotto fino a meno cinque. Quest’ultimo quarto lo gioca alla pari ma non basta per rimarginare il distacco maturato dai lombardi nelle due frazioni precedenti. Senza parziali la rimonta è difficile, Mantova va sul più nove e si sente in controllo della partita. Abbassa la guardia per un attimo e Cortese, ultimo a morire, la punisce con due triple che valgono il meno tre.

Troppo tardi però, perché con quindici secondi da giocare non resta che commetere fallo e sperare nell’imprecisione ai liberi. Jones però con un perfetto due su due chiude definitivamente i conti. Mantova gioca con carattere e si impone nonostante lo spauracchio nel finale.

A Martelossi non riesce a lo sgambetto alla sua ex squadra e per la Bondi è la terza sconfitta consecutiva.

 

Matteo Bellinazzi

 

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy