Privacy Policy

Russi si arrende all’overtime, la Murri è in semifinale

by • 13 maggio 2018 • Promozione, TimeOutComments (0)374

Promozione Playoff Gironi E-F

Castiglione Murri BK – Basket Club Russi: 60-51

 

 

I tabellini

Castiglione Murri BK: Donati 8, Melino 7, Dettori, Rizzardi, Gandolfi 6, Reggiani, Stefanelli 2, Varotto 22, Bertini 2, Sanguettoli 7, Samoggia 1, Parchi 5. All. Bonfiglioli

Basket Club Russi: Fabbri, Biagioni 1, Castellari , Samorì 4, Beghi 3, Laghi 7, Montanari, Porcellini 21, Stefanelli, Balzani, Rosti, Spiriti 3. All. Tesei

Parziali: 7-12, 22-24, 41-35, 50-50, 60-51

Arbitri: Bonaga, Ragazzi

 

 

 

Imprevedibile, la pallacanestro, avvincente e crudele. Imprevedibile perchè dopo la Gara1controllata da Russi e la 2 dominata dalla Murri, il terzo atto della serie si rivela di fatto in tutto e per tutto diverso dagli altri, combattuto dal primo all’ultimo istante. Avvincente, anche se forse non sarà stata la partita – stilisticamente parlando – più bella dell’anno. Infine crudele, quantomeno e questa volta per Russi, arrivata al canonico “tanto così” dall’ottenere un posto in semifinale. Il tempo supplementare, però, alla fine premia Bologna.

I primi minuti – e anzi l’intero primo quarto – parlano di attacchi che segnano col contagocce e di difese sicuramente più efficienti. La Murri segna quasi niente (7 punti in 10 minuti), Russi fa poco meglio ma quanto basta per finire sopra di 5. Prova a smuoversi Bologna nella seconda frazione di gioco, con Donati a metterne 5 filati e Varotto a proseguire il lavoro dell’amico. Porcellini non ha però, dall’altra parte, intenzione di tornare a casa a mani vuote, e i tiri liberi guadagnati dagli ospiti sono tanti e convertiti con buon successo. Russi è ancora avanti (anche se di solo un possesso) quando le squadre vanno a riposare negli spogliatoi.

Il Castiglione è ostinato e di andare in vacanza non ne vuol sentir parlare, così la reazione dopo un primo tempo timido è di quelle importanti: Melino e Parchi trascinano, Gandolfi corre ed è la solita minaccia per la difesa di Tesei. La Murri ne segna 19 e subisce solo 11 punti in tutto il terzo quarto, ma la partita – sia pur ribaltata, grazie al primo vantaggio granata dopo un’eternità – è ancora apertissima. Russi non molla di un centimetro e canestro dopo canestro prova a riprendersi la partita, anche perchè Porcellini è difficilmente contenibile e Laghi contribuisce non poco alla causa. Il Castiglione fatica moltissimo in attacco e spreca le occasioni per (quasi) chiuderla dalla lunetta, ma Varotto è comunque in giornata di grazia e contribuisce al +3 con cui Bologna si affaccia agli ultimi 30 secondi di gara. Il problema, per i padroni di casa, è che dall’altra parte gioca Porcellini: palleggio, arresto e tiro da tre punti, solo rete. La Murri avrebbe il tiro per vincerla, ma il pallone esce, quindi supplementari.

Cinque minuti aggiuntivi, dunque, per strappare l’ultimo pass per le semifinali: il Castiglione gioca forse le migliori difese della serie una dopo l’altra, Russi sembra poco lucida e Varotto ha il ghiaccio nelle vene, oltre che 7 punti nelle mani nel solo overtime. I romagnoli segnano solo 1 punto, Bologna 10.

La Murri è l’unica emiliana a uscire vincitrice dallo scontro con il girone F, e si giocherà la possibilità di disputare la finale con Ravenna. Russi esce (quasi certamente magra consolazione) tra gli applausi.

 

 

Pietro Dettori

Iscriviti a  TimeOut Basketball e seguici su Facebook

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy