Cookie Policy
Apolloni

San Marino-Modena, Apolloni: “La vittoria di domenica ha ricreato entusiasmo”

by • 21 Dicembre 2018 • ConcretaCalcio, CurvaMontagnani, evidenza, modenafc, newsComments (0)107

L’ultimo ostacolo che il Modena di mister Apolloni, già certo del titolo di campione d’inverno, si troverà di fronte prima della fine del girone d’andata e della pausa natalizia del campionato di Serie D, si chiama San Marino. La gara contro la squadra guidata da mister Muccioli, in ottima forma e reduce da due vittorie consecutive, si disputerà domenica (ore 14.30) allo stadio Todoli di Milano Marittima e sarà la prima di due insidiose trasferte per i canarini, che saranno impegnati, il 6 gennaio, al rientro dalla sosta, sul campo della Vigor Carpaneto per la prima giornata del girone di ritorno.

Queste le parole con cui Gigi Apolloni ha presentato la gara contro il San Marino:

San Marino? In settimana, come sempre, abbiamo lavorato bene. Dopo la vittoria contro la Pergolettese si è ricreato quell’entusiasmo che si era un po’ perso con i due pareggi consecutivi in trasferta. Io, però, ho sempre visto bene la squadra, anche se a volte il risultato non ci ha premiato. Domenica il San Marino farà una gara di contenimento e cercherà di metterci in difficoltà. E’ una squadra che si chiude bene e gioca con una difesa a cinque, per cui dovremo essere bravi a trovare gli spazi e a non dare punti di riferimento agli avversari, perchè loro giocano su questo. Sono determinati e si sacrificano l’uno per l’altro, quindi dovremo muovere bene la palla per metterli in difficoltà.

Condizione della squadra? Rabiu ha ripreso in questi giorni ad allenarsi in gruppo. Potrebbe essere convocabile, ma dobbiamo stare attenti, perchè è il primo approccio col campo dopo l’infortunio al menisco. Per ora sta reagendo bene, vedremo nelle prossime ore. Loviso ha avuto un attacco influenzale subito dopo la gara contro la Pergolettese e non è al meglio, ma se non dovesse farcela so di poter contare su sostituti affidabili. Duca è più una mezzala che un regista davanti alla difesa, anche se può fare quel ruolo. 

Equilibrio? A livello di caratteristiche, abbiamo un centrocampo molto tecnico e poco fisico. Per questo servono determinati equilibri, ma non escludo di poter giocare, magari a gara in corso, con due punte e due esterni larghi.”

 

 

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy