Cookie Policy

Sasso Basket: buona la prima per i campioni in carica contro Sassuolo

by • 18 Novembre 2013 • TimeOutComments (0)1168

 

 

 

 

CSIBa Open 2013/2014

Sasso Basket Castelfranco – ASD Pall. Sassuolo 80-76

 

 

 

I tabellini

Sasso: Guerra 10, Soricelli 20, Bertarini, Paderni 14, De Luca ne, Ranieri ne, Siligardi 2, Marino 6, Roncaglia 6, Dell’Onte 16, Cremonini 6, Baisi. All. Bozzoli

Sassuolo: Biagini 6, Zini 15, Nanni 11, Ravazzini, Fontana 32, Casolari, Rosi 10, Stefani 2

Parziali: 27-13 ; 20-22 ; 17-22 ; 16-19

Arbitro: Sig. Tarallo di Sassuolo

Note: 5 falli: Cremonini (Sasso), Fontana, Stefani (Sassuolo). Tecnico a Biagini (Sassuolo), antisportivo a Zini (Sassuolo)

 

 

 

Il Sasso Basket vincitore del CSIBa Open 2013 (immagine di repertorio)Alle cupole di Castelfranco i padroni di casa del Sasso Basket (campioni in carica del titolo CSI) ospitano una delle novità dell’anno, i Merli della Pall. Sassuolo.

Gli ospiti ipotizzano di far valere i (molti) cm in più sotto le plance, schierandosi subito a zona. Ma non hanno fatto i conti con le percentuali a tratti illegali dei padroni di casa, che nel primo periodo tirano con quasi il 90% dal campo, punendo sistematicamente la difesa dei sassolesi. Nell’altra metà campo i merli appaiono confusi, faticano a fare gioco vicino a canestro e si affidano spesso alle soluzioni dei singoli.
Il primo parziale è di 27-13 per il Sasso. Un +14 che risulterà, nonostante il finale thriller e gli altri parziali sempre favorevoli agli ospiti, incolmabile.

Nella seconda frazione di gioco i sassolesi cambiano difesa, abbandonando la zona. In effetti i risultati si vedono: qualche pallone rubato, qualche contropiede (e un 9/10 nel parziale ai liberi) permettono di ridurre leggermente lo svantaggio. I padroni di casa, trascinati dalla coppia Soricelli-Dell’Onte, non si scompongono e continuano a segnare come cecchini, e con un 4-0 finale si va al riposo sul +12 Sasso.

Per i Merli l’inizio del 3° periodo è da dimenticare: nel solo primo minuto di gioco,  due palle perse e 3 falli fischiati a Stefani che si riaccomoda in panchina. Ma il Sasso non approfitta del momentaneo black out, e Fontana (32 per lui alla fine) a metà del tempo segna il -7 con una tripla da 8 metri e di fatto riapre i giochi.

I sassolesi riescono finalmente a portare la palla sotto canestro, con i lunghi Zini-Rosi che si rendono pericolosi, sia come realizzatori che come assistman. A 2 minuti dalla fine, il tabellone dice +3 Castello, che piazza un allungo e si riporta a +7 grazie ad alcune ottime giocate del capitano Guerra, fermando l’inerzia negativa del periodo.
Ultimo giro d’orologio, vietato ai deboli di cuore. I padroni di casa faticano, come il quarto precedente, a trovare tiri “piedi per terra”, e gli ospiti pazientemente ricuciono punto su punto, alternando soluzioni esterne con Nanni e Fontana al gioco nell’area CSIBa Openpitturata. A 5’ dalla sirena, un tecnico a Biagini  (Sassuolo) non viene sfruttato dai ragazzi del Sasso,  che si ritrovano a solo 2 punti di vantaggio a 2 minuti dalla fine: 78-76
Palla ai Merli, che nella stessa azione sbagliano 2 triple, ma sul capovolgimento di fronte un assist finisce in curva. Palla a Fontana (Sassuolo), che penetra sul fondo e viene fermato con le cattive. Fallo antisportivo, 2 liberi e palla ai sassolesi. Dopo aver messo 32 punti a referto, Fontana fa 0/2, e neanche il possesso viene trasformato in punti. Altra azione per il Sasso, anche questa senza esito. 30 secondi alla sirena, Fontana va fino in fondo ma il ferro dice no ai punti del pareggio.
Capitan Guerra (Sasso) gestisce l’ultimo possesso, subisce il fallo e con un 2/2 ai liberi mette la parola fine alla gara.

Bella partita, con un finale in cui Sassuolo non ha saputo sfruttare almeno 3 match ball per impattare.

Promossi i padroni di casa, squadra giovane e compatta che ha saputo supplire alla mancanza di centimetri in difesa con raddoppi sistematici sui lunghi, e ha saputo giocare un basket fluido e ragionato, con percentuali realizzative altissime.

Rimandati invece i Merli, presentatisi con soli 8 effettivi a referto.
L’assoluta mancanza di preparazione (e di allenamenti, solo 4 fin qui), e l’assenza dal campo da oltre un anno per diversi giocatori si è fatta sentire, soprattutto nell’impatto iniziale al match e nelle fasi conclusive, quando la mancanza di lucidità ha impedito di raggiungere il pari. Squadra da valutare meglio a organico completo, e con qualche settimana di allenamenti in più nelle gambe.

Ottima la cornice di pubblico, e rivedibile la prestazione dell’arbitro, che ha compensato la differenza di altezza tra le 2 formazioni permettendo per lunghi tratti della gara una difesa “estrema” ai padroni di casa sui lunghi ospiti, salvo poi punire contatti decisamente meno evidenti a parti invertite.
Buona invece la condotta arbitrale nella fase “calda” del match, con l’ultimo quarto diretto senza particolari polemiche da parte delle panchine.

Il Merlo

 

©2013 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

 

Clicca su TimeOut & TimeOut Nba e diventa fan della pagina su Facebook :-)

 

 

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy