Cookie Policy
Sassuolo Politano

Buona la prima per Iachini! Sassuolo avanti con una magia di Politano

by • 29 Novembre 2017 • ConcretaCalcio, NeroVerde, U.S. SassuoloComments (0)395

UN EUROGOL di Politano all’ultimo respiro permette al Sassuolo di sbrigare la pratica Bari e di inaugurare con una vittoria l’era Iachini. Non è stata una gara facile, tutt’altro: la capolista della serie cadetta è venuta a Reggio Emilia a giocare una partita più che dignitosa, giocando per larghi tratti un calcio migliore rispetto a quello dei neroverdi. Il nuovo tecnico sa, e oggi ne ha avuto la conferma, che c’è parecchio da lavorare per raddrizzare una stagione iniziata in modo storto. Iniziare con una vittoria, tuttavia, può dare la giusta spinta per affrontare al meglio i prossimi impegni di campionato. A partire dalla sfida ostica che attende i neroverdi domenica, al ‘Franchi’ contro la Fiorentina.

LE SCELTE – Iachini disegna il suo primo Sassuolo con un 4-3-3, dando spazio anche a chi finora ha giocato meno. Tra i pali Pegolo, al centro della difesa Goldaniga (all’esordio in neroverde) e Acerbi, larghi Lirola e Peluso. In cabina di regia Sensi, con Mazzitelli e Cassata ai suoi fianchi. Tridente offensivo composto da Politano, Falcinelli e Ragusa. Fabio Grosso risparmia qualche titolare e risponde con un 3-4-2-1: Iocolano e Brienza agiscono sulla trequarti alle spalle di Nené.

SASSUOLO CINICO – Partono subito forte gli ospiti, che dopo soli sessanta secondi vanno vicinissimi al vantaggio. Pegolo svirgola il rinvio, ma poi è bravo a rifarsi prontamente sulla conclusione ravvicinata di Sabelli. Nei primi dieci minuti è il Bari, spinto da un pubblico calorosissimo, a fare la partita, poi con l’andare del match il Sassuolo si scrolla un po’ di dosso la paura e riesce a prendere in mano il pallino del gioco. In un primo tempo povero di palle-gol, i neroverdi sono cinici e alla prima chance trovano la rete. Al 34′ Ragusa sfrutta un ‘liscio’ di Diakité e verticalizza per Falcinelli, che è freddo e supera De Lucia con un tocco morbido.

PARI DI RIGORE – La ripresa si apre in maniera frizzante: i padroni di casa sfiorano il raddoppio con Cassata (di poco alto) e Ragusa (attento De Lucia), mentre i biancorossi si vedono annullare per fuorigioco il colpo di testa vincente di Nené. Poco prima dell’ora di gioco Grosso opera un cambio offensivo, inserendo l’ex laziale Kozak per D’Elia. Una mano, letteralmente, gliela dà Sensi, che nella propria area tocca il pallone, appunto, con la mano. Sul dischetto si presenta Nené, che non sbaglia e ristabilisce la parità al 64′. Iachini si gioca subito la carta Berardi, dentro per Ragusa. Ma il Bari continua a spingere: al 70′ Capradossi sfiora il gol con un insidioso colpo di testa. Nel Sassuolo in campo anche Missiroli, al posto di Mazzitelli. I biancorossi ancora pericolosi a dieci minuti dalla fine: Kozak approfitta di un errore di Acerbi e mette in mezzo per Nené, che manda fuori di poco. Le squadre sono lunghe, i padroni di casa rispondono: sul cross basso di Lirola, Missiroli manca la zampata vincente per un soffio e poco dopo Politano impegna l’estremo difensore ospite.

POLITANO ALLO SCADERE – Nel recupero il Sassuolo ci crede e chiude gli avversari nella propria metà campo. Al 92′ paratona di De Lucia sul gran tiro di Berardi. Il portiere barese, però, non può nulla sulla sassata di Politano, che a soli sette secondi dai tempi supplementari regala a Iachini la prima gioia in neroverde e al Sassuolo gli ottavi di finale di Coppa Italia, in programma a Bergamo, contro l’Atalanta, mercoledì 20 dicembre.

 

SASSUOLO-BARI 2-1

RETI: 34′ Falcinelli (S), 64′ rig. Nené (B), 93′ Politano (S)

SASSUOLO (4-3-3): Pegolo; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Mazzitelli (74′ Missiroli), Sensi, Cassata; Politano, Falcinelli, Ragusa (65′ D.Berardi). A disp: Consigli, Marson, Magnanelli, Matri, Scamacca, Pierini, Gazzola, Rogerio, Cannavaro. All. Giuseppe Iachini.

BARI (3-4-2-1): De Lucia; Diakité, Capradossi, Cassani; Sabelli (87′ Scalera) Basha, Salzano, D’Elia (58′ Kozak); Iocolano (79′ Greco), Brienza; Nené. A disp: A.Berardi, Conti, Floro Flores, Tello, Galano, Anderson, Improta, Busellato, Gyomber. All. Fabio Grosso.

ARBITRO: Pillitteri di Palermo (Assistenti: La Rocca e Rossi)

NOTE: Ammoniti Mazzitelli (S), Peluso (S), Cassata (S), Greco (B). 2.198 spettatori.

 

Riccardo Corradini

 

Foto: sassuolocalcio.it

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy