Cookie Policy
Genoa Sassuolo

Il Sassuolo combatte e prende un buon punto a Marassi: col Genoa è 1-1

by • 3 Febbraio 2019 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, newsComments (0)46

E’ VERO che per puntare all’Europa forse servirebbe qualcosina in più, ma il Sassuolo visto a Genova ha dato dimostrazione di essere una squadra che, all’occorrenza, si sa mettere l’elmetto e lotta per guadagnare il possibile. Ciò non significa che in alcuni tratti di gara, contro un Genoa ben messo in campo da Prandelli, non si siano viste anche azioni interessanti. Carattere e buon gioco, infatti, possono anche andare a braccetto: l’uno non esclude l’altro. Non sarà stata la partita più brillante della stagione, ma i neroverdi possono tornare a casa con la consapevolezza di essere una squadra più matura.

LE SCELTE – De Zerbi conferma nove undicesimi della formazione scesa in campo col Cagliari una settimana fa. Le variazioni sono a centrocampo, dove si rivedono dal primo minuto Sensi e Duncan (rispettivamente al posto dell’acciacciato Magnanelli e di Bourabia): con loro c’è Locatelli a completare la mediana. Per il resto, tutto uguale. In avanti Berardi, Babacar e Djuricic. Dietro, a protezione di Consigli, c’è la coppia centrale Magnani-Peluso, con Lirola e Rogerio larghi. Il Genoa di Prandelli risponde con un 4-2-3-1 nel quale Lazovic, Bessa e Kouamé agiscono alle spalle di Sanabria.

BOTTA E RISPOSTA – I padroni di casa, spinti da un pubblico che si fa sentire, cercano di alzare i ritmi fin da subito. Nel pezzo iniziale di gara, però, non si registrano vere palle-gol né da una parte né dall’altra. Al primo squillo, ecco che passa il Sassuolo. Duncan dà il via all’azione vincendo di forza un contrasto con Criscito e allargando per Berardi, che pesca Babacar al centro dell’area: Locatelli riceve palla dal senegalese e serve Djuricic, bravo ad accentrarsi e a concludere in gol un’ottima azione. Minuto 28: 0-1. I neroverdi, oggi in maglia bianca, prendono fiducia e provano a prendere in mano il pallino del gioco, ma senza riuscire a terminare in vantaggio al primo tempo. Al 41′, infatti, l’ex Sanabria sigla l’1-1: dopo aver fallito qualche minuto prima un’ottima chance da pochi passi, il paraguaiano sfrutta la spizzata dell’altro ex Kouamé e insacca. Prandelli, proprio per avvicinare i due, dopo il gol subito era passato al 4-4-2, allargando Bessa.

CONSIGLI C’E’ – Al rientro dagli spogliatoi non si vede Sensi: in regia, al suo posto, dentro Bourabia. E sono proprio del centrocampista marocchino i primi due tiri in porta del secondo tempo, sui quali Radu si fa trovare pronto. Dall’altro lato, a metà ripresa, Sanabria sfiora il bis: dopo essersi liberato della marcatura con uno stop a seguire, il suo tiro termina di poco a lato. De Zerbi a venti minuti dalla fine si gioca la carta Boga, che prende il posto di Babacar: subito una chance per l’ivoriano, che trova la respinta di Radu dopo il cross basso di Lirola. Qualche minuto anche per Matri, dentro per Djuricic. L’ultima parola prova a dirla Kouamé, sul cui tiro di prima intenzione all’84’ è bravissimo Consigli, che salva il punto.

SOLD OUT – Domenica prossima, per mantenere bianco il foglio delle sconfitte nel girone di ritorno, servirà un’impresa: al ‘Mapei’ (ore 18) ci sarà una Juve vogliosa di riscatto dopo una settimana complicata. Mancherà Duncan, che era diffidato, e sono da valutare le condizioni di Sensi. Qualcosa De Zerbi si inventerà…

 

Riccardo Corradini
Inviato allo stadio ‘Ferraris’ di Genova

 

GENOA-SASSUOLO 1-1

RETI: 28′ Djuricic (S), 41′ Sanabria (G)

GENOA (4-2-3-1): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito; Lerager, Radovanovic (76′ Veloso); Lazovic, Bessa (79′ Pereira), Kouamé; Sanabria (87′ Pandev).
A disposizione: Jandrei, Vodisek, Gunter, Lapadula, Pezzella, Dalmonte, Sturaro, Pereira, Lakicevic.
Allenatore: Cesare Prandelli.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Magnani, Peluso, Rogerio; Duncan, Sensi (46′ Bourabia), Locatelli; Berardi, Babacar (70′ Boga), Djuricic (83′ Matri).
A disposizione: Satalino, Pegolo, Lemos, Matri, Scamacca, Ferrari, Di Francesco, Adjapong, Brignola.
Allenatore: Roberto De Zerbi.

Arbitro: Manganiello (Assistenti: Costanzo e Rossi; Var: Abisso)

Note: Ammoniti Duncan (S), Romero (G), Bourabia (S), Rogerio (S)

 

Foto: sassuolocalcio.it

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy