Privacy Policy

Sassuolo, contro l’Inter una super vittoria! Politano-Berardi sbancano San Siro

by • 13 maggio 2018 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, U.S. SassuoloComments (0)450

Nonostante la già matematica salvezza acquisita la giornata scorsa contro la Sampdoria, al Meazza i neroverdi si impongono su un’Inter imprecisa. Politano (7° gol nelle ultime 10) nel primo tempo, Berardi replica nella ripresa; a nulla è servito il gol dell’1-2 di Rafinha. Con questi 3 punti il Sassuolo scavalca il Genoa (che a sua volta ha perso contro il Benevento nel primo anticipo alle 18:00) raggiungendo così l’11° posto solitario in classifica.

 

INTER-SASSUOLO 1-2
Reti: (25′ pt Politano, 27′ st Berardi, 35′ st Rafinha)

 

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Ranocchia (32′ st Borja Valero), D’Ambrosio; Vecino (26′ st Eder), Brozovic; Candreva (13′ st Karamoh), Rafinha, Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Santon, Miranda, Dalbert, Lisandro Lopez, Pinamonti.
Allenatore: Luciano Spalletti

SASSUOLO (3-5-2): Consigli, Lemos (39′ st Letschert), Acerbi, Dell’Orco; Adjapong, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Rogerio; Berardi (33′ st Ragusa), Politano (26′ st Babacar). A disposizione: Pegolo, Marson, Sensi, Biondini, Mazzitelli, Frattesi, Cassata, Matri, Pierini.
Allenatore: Giuseppe Iachini

Arbitro: Rosario Abisso (di Palermo)
Assistenti: Del Giovane, Prenna
V.A.R.: Di Bello

Note: Ammoniti Berardi (S), Brozovic (I), Lemos (S)

 

Fantasmi del vecchio Sassuolo in quel di San Siro. Contro l’Inter, proprio come nella passata stagione, i neroverdi portano a casa il bottino pieno. I tempi del 7-0 sono lontani, parecchio anche. La vittoria targata Politano-Berardi è la terza nella storia sassolese al Meazza contro i nerazzurri.

VANTAGGIO INASPETTATO – Il Sassuolo si presenta a San Siro con il 3-5-2 che tanto bene ha fatto negli ultimi mesi. A difendere la porta c’è Consigli con Lemos, Acerbi e Dell’Orco centrali difensivi. Centrocampo a 5 con Adjapong e Rogerio esterni, Duncan, Magnanelli e Missiroli 3 centrali, mentre il tandem offensivo è composto da Berardi e Politano.
Nel corso del primo tempo è l’Inter ad avere il controllo del gioco. Lo sviluppo della manovra presenta buone trame proposte soprattutto dal centrocampo con Brozovic e Rafinha. Ma a sorpresa è il Sassuolo ad aprire le marcature da calcio di punizione con Politano che calcia sotto la barriera sorprendendo Handanovic. Il gol è una doccia fredda per i nerazzurri, i quali però non demordono e continuano a creare provando anche tiri dalla distanza prima con Brozovic poi con Rafinha trovando però un Consigli pronto. Proprio quest’ultimo in versione Superman compie dei veri e propri miracoli per tutto il corso della partita: a pochi istanti dalla chiusura del primo tempo, interviene prodigiosamente su Icardi. I primi 45 minuti vedono un’Inter protagonista del campo, ma non del risultato. Oltre al controllo però, sono tante le imprecisioni nei tiri ma anche nei disimpegni da parte dei nerazzurri.
La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo: l’Inter continua a creare senza riuscire mai a concretizzare in porta le conclusioni. Si sveglia anche il Sassuolo, tentando tiri dalla distanza con Berardi e Duncan, dove Handanovic si fa trovare pronto. L’attacco di casa non trova fortuna e la difesa neroverde regge benissimo contro le avanzate di Icardi e compagni.

RADDOPPIO NEROVERDE – Inter imprecisa, Sassuolo approfittatore. Al 27′ Berardi parte dalla trequarti, dribbla un avversario e scarica un destro violentissimo che si infila sotto l’incrocio targando così il raddoppio emiliano.
A nulla serve l’1-2 di Rafinha, arrivato al 34′, troppo tardi per provare a ribaltare il risultato. L’assedio finale da parte dei padroni di casa impatta su una grande difesa neroverde.
Miracolo tattico, definizione perfetta per il Sassuolo disegnato dal mister marchigiano in questa partita.
Con questo risultato, per i milanesi si complica molto la strada verso la Champions League: i nerazzurri si fermano alla semifinale di Champions (così definita da Spalletti alla vigilia), dicendo molto probabilmente addio ai sogni europei. Tanta l’amarezza, come tanta è l’imprecisione degli uomini di Spalletti. Al contrario il Sassuolo festeggia una grandissima vittoria. Figlia di una prestazione fantastica, preparata alla perfezione. Prossimo e ultimo appuntamento del campionato per i neroverdi sarà contro la Roma domenica 20 maggio al Mapei Stadium.

 

 

Stefano Accardo (inviato a San Siro)

 

immagine in evidenza: sassuolocalcio.it

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy