Cookie Policy

Sassuolo e Lazio non si fanno male: al Mapei termina 1-1

by • 11 Novembre 2018 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, U.S. SassuoloComments (0)226

UN PAREGGIO CHE ACCONTENTA entrambe le squadre, un po’ meno il Sassuolo che si è fatto preferire alla Lazio in questo primo posticipo della 12° di Serie A. I biancocelesti passano in vantaggio dopo 7 minuti con Parolo, abile a sfruttare una respinta corta di Consigli, Ferrari risponde al 15′ di testa e recupera il risultato. Da sottolineare la prestazione neroverde, che in termini di gioco e potenziali occasioni da gol avrebbe meritato qualcosa in più. Sassuolo, al 4° risultato utile consecutivo, sale a 19 punti in classifica al pari della Roma vincente oggi contro la Sampdoria, mentre la Lazio raggiunge quota 22 punti, staccando momentaneamente il Milan che gioca contro la Juve nel posticipo delle 20:45.

LE SCELTE – Novità sul fronte neroverde, De Zerbi schiera i suoi con un inedito 3-5-2 (esordio del modulo che tanto bene aveva fatto nelle ultime 10 partite dello scorso anno) con Consigli a difendere i pali, i tre centrali sono Marlon, Magnani e Ferrari; centrocampo a 5 con Lirola esterno a destra, Duncan, Locatelli, Sensi in mezzo al campo, Adjapong sulla fascia sinistra, mentre la coppia offensiva è guidata da Berardi e Boateng.
La Lazio si presenta al Mapei con un 3-4-2-1 con Luis Alberto e Milinkovic-Savic alle spalle della prima punta Immobile.

PAROLO-FERRARI – Se nel corso dei primi 45 minuti è il Sassuolo a prendersi carico del gioco e del possesso palla in mezzo al campo, la Lazio gioca l’asso di prima mano: la primissima scena del match è targata biancoceleste perchè sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio: Luis Alberto tira, Consigli respinge corto, è lesto Parolo che aggredisce il pallone e spinge in porta il pallone dell’1-0.
Il parziale vantaggio oltre che dare uno schiaffo a freddo, suona soprattutto la sveglia agli uomini di De Zerbi. Al quarto d’ora Lirola crossa in mezzo per Ferrari che con una grande elevazione insacca di testa riportando in equilibrio il risultato (terzo gol in campionato). Succede tutto o quasi nei primi 15 minuti della partita, ma quando i laziali partono in contropiede fanno paura, trovando anche una non impeccabile difesa neroverde.
L’uomo più pericoloso biancoceleste è sicuramente Immobile, che colpisce anche un palo alla mezz’ora a seguito di uno scambio sulla trequarti con Milinkovic-Savic.

PARI E PATTA – L’1-1 regge anche nella seconda frazione, nessuna delle due squadre prevale nettamente sull’altra. Nella ripresa di fatto il ritmo cala drasticamente, in particolare nell’ultimo quarto d’ora, dove le due avversarie giocano a ribasso con la testa con ogni probabilità già alla sosta. I due tecnici provano a cambiare le carte in tavola: Inzaghi sostituisce un quasi recuperato Luis Alberto (lontane le prestazioni dello scorso anno per via della pubalgia), per Correa. De Zerbi tenta invece di inserire Djuricic nel ruolo di mezzala per Sensi, autore di una discreta partita. Tuttavia l’equilibrio regna ancora più sovrano e il risultato non subisce variazioni, terminando dunque sull’1-1.

 

SASSUOLO-LAZIO 1-1
(7′ pt Parolo (L), 15′ pt Ferrari (S)

 

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Marlon, Magnani, Ferrari; Lirola, Duncan, Locatelli, Sensi (23′ st Djuricic), Adjapong (36′ st Rogerio); Berardi, Boateng (40′ st Babacar). A disposizione: Pegolo, Magnanelli, Lemos, Matri, Peluso, Trotta, Di Francesco, Dell’Orco, Brignola.
Allenatore: Roberto De Zerbi

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha, Felipe, Acerbi, Radu, Patric, Parolo, L. Leiva (33′ st Berisha), Lulic (27′ st Lukaku), Luis Alberto (11′ st Correa), Milinkovic-Savic; Immobile. A disposizione: Proto, Rossi, Wallace, Durmisi, Bastos, Badelj, Cataldi, Marusic, Murgia.
Allenatore: Simone Inzaghi

ARBITRO: sig. Calvarese di Teramo (Assistenti: Paganesi-De Meo, Var: Pairetto)

NOTE: Ammoniti Duncan (S), Radu (L), Luis Alberto (L), Adjapong (S), Felipe (L), Marlon (S), Locatelli (S)

 

PAGELLE:

SASSUOLO: Consigli 6, Marlon 6, Magnani 6, Ferrari 7, Lirola 6.5, Duncan 6, Locatelli 5.5, Sensi 6.5 (Djuricic 6), Adjapong 5.5 (Rogerio 6), Berardi 5.5, Boateng 6 (Babacar sv)

LAZIO: Strakosha 6, Felipe 5.5, Acerbi 6.5, Radu 6, Patric 5.5, Parolo 7, L. Leiva 6 (Berisha 6), Lulic 5.5 (Lukaku 6), Luis Alberto 6 (Correa 6), Milinkovic-Savic 5.5; Immobile 6.

 

immagine in evidenza: sassuolocalcio.it

 

 

Stefano Accardo

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy