Cookie Policy

Sassuolo-Juventus 0-3: le parole di De Zerbi e Allegri

by • 10 Febbraio 2019 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, news, U.S. SassuoloComments (0)96

Sassuolo che capitola sotto i colpi di Khedira, Ronaldo e Can; primo tempo sostanzialmente equilibrato e giocato ad armi pari, seconda frazione con una sola squadra in campo. Il portoghese trascina la Juventus con un gol ed un assist, Sassuolo che non riesce a trovare la giusta giocata per la rete della bandiera contro la strana coppia Rugani-Caceres. Migliore in campo per i neroverdi Djuricic, il peggiore Locatelli.

 

Roberto De Zerbi: “Per me l’arbitro ha fatto bene questa sera, è vero che il portiere della Juve ha toccato la palla, ma poi va addosso a Djuricic ed il rigore ci poteva stare, ma parlando della gara abbiamo fatto una prestazione di personalità e coraggio; peccato perché abbiamo sbagliato due gol.
Djuricic appunto l’ho sostituito, non perché non mi fosse piaciuto, ma perché deve imparare a voler di più da lui stesso e fare le cose che meglio gli riescono, chi è entrato ha fatto altrettanto bene.
Dal mio punto di vista stiamo crescendo come squadra, ma per fare punti con le big dobbiamo avere la personalità di essere noi stessi durante tutta la partita ed i complimenti che ci vengono fatti devono aiutarci a fare ancora di più; finché prendiamo gol e non reagiamo rimaniamo sempre allo stesso punto.
Questa sera abbiamo affrontato una squadra con valori, età e tradizioni diverse, però se il presupposto è quello di diventare più forti non dobbiamo scioglierci così facilmente.
Babacar oggi non ha fatto una bellissima gara, è stato anche servito poco e male, ma è un giocatore importante che deve sentire fiducia perché ha delle potenzialità molto alte
“.

 

Massimiliano Allegri: “Per arrivare nel modo giusto al 20 febbraio non dovremo avere cali di tensione e attenzione come nei primi dieci minuti di oggi e negli ultimi quindi contro il Parma, prima ancora della Champions League dovremo pensare alla partita di venerdì contro il Frosinone che oggi ha vinto.
Dopo i primi minuti ho provato a cambiare l’andamento della squadra arretrando Bernardeschi su Sensi per coprire le traiettorie di passaggio, loro sono molto bravi e pericolosi quando innescano le mezzale.
Per quanto riguarda il record di punti io non credo che lo supereremo, sarà molto difficile, l’importante stasera era allungare sul Napoli e a fine stagione vincere lo scudetto; fare il record non serve a niente.
Dybala non è un caso, è partito dalla panchina perché assieme a Bonucci ha giocato più partite di tutti e non sarà un problema gestirlo; Khedira l’ho sostituito perché aveva la febbre ed avevo bisogno di freschezza in mezzo al campo.
Questa sera Caceres-Rugani hanno fatto bene, sono stati attenti e mi hanno soddisfatto, dopo sabato abbiamo messo un altro mattoncino con questa coppia centrale.”

 

Foto: www.sassuolocalcio.it

 

Francesco Collioli

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy