Cookie Policy
Sassuolo Udinese

Il Sassuolo gioca ma non punge: a reti bianche il match con l’Udinese

by • 2 dicembre 2018 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, news, U.S. SassuoloComments (0)46

INIZIA con un pareggio senza gol l’impegnativo dicembre del Sassuolo, chiamato a giocare sette partite in meno di quattro settimane. Dopo la sconfitta di Parma, l’ambiente neroverde puntava sul match con l’Udinese per tornare ad affacciarsi in zona Europa. Il digiuno di vittorie al Mapei Stadium, che dura ormai da 72 giorni (dopo la vittoria con l’Empoli, un ko e tre pari), non si è interrotto. La classifica, però, dopo quattordici giornate è ancora bella. Con un po’ di spensieratezza in più, si potrà tornare a vedere l’ottimo Sassuolo di inizio stagione.

CAMBIO MODULO – Ritorno al 4-3-3 per De Zerbi, che rispetto alla trasferta di Parma lancia dal primo minuto Lirola, Sensi e Di Francesco. Lo spagnolo completa il quartetto difensivo nel quale, a protezione di Consigli, da centrali agiscono Marlon e Ferrari e sull’altra corsia Rogerio. Il playmaker classe ’95, fresco di esordio in Nazionale, è il perno di un centrocampo nel quale le mezzali sono Duncan e Bourabia. Il figlio del DiFra, dopo 180′ di fila in panchina, va a piazzarsi alto a sinistra nel tridente in cui figurano anche Babacar e Berardi. Gli ospiti, reduci dal successo con la Roma nella gara d’esordio di mister Davide Nicola, rispondono con un 3-5-2: Pussetto e De Paul i terminali offensivi.

VAR AL LAVORO – In un primo tempo caratterizzato da ritmi bassi e una grande quantità di errori, il primo squillo degno di nota è del Sassuolo al minuto 20, quando Duncan, ben servito da Di Francesco, dal limite dell’area lascia partire un tiro insidioso che il portiere Musso devia in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, poi, lo stesso centrocampista ghanese riesce a trovare la rete. Ai tempi della moviola in campo, però, bisogna aspettare prima di essere sicuri di poter esultare. Dopo che il guardalinee aveva convalidato la rete, il Var Piccinini nota che Duncan è in posizione di fuorigioco sul tocco di Ferrari: si resta così sullo 0-0, punteggio che permane fino all’intervallo.

POSSESSO STERILE – Nella ripresa, un po’ come era successo a Parma una settimana fa, il pallino del gioco è costantemente nelle mani del Sassuolo. Di fronte ad un’Udinese chiusa e ben organizzata, tuttavia, i neroverdi non riescono a sfondare. A metà secondo tempo De Zerbi cambia qualcosa là davanti, inserendo Matri al posto di Babacar e Djuricic per Di Francesco. I padroni di casa fanno la partita (significativo il dato dei corner: tredici a due), ma negli ultimi metri non riescono a pungere: i tentativi di Berardi, Ferrari e Matri non creano troppi pensieri a Musso.

SETTIMANA AL MAPEI – Dalla parte opposta bisogna aspettare l’83’ per vedere il primo tiro verso la porta di Consigli, bravo sulla conclusione dalla distanza di Mandragora. Nel finale c’è tempo anche per vedere il debutto stagionale di Trotta. Non c’è tempo, però, per vedere la palla entrare in rete. Il (poco numeroso) pubblico del Mapei Stadium in parte rumoreggia e in parte applaude. Tra tre giorni si torna in campo: mercoledì, alle 18, il match casalingo di Coppa Italia col Catania. Domenica, poi, il trittico di gare tra le mura amiche si chiuderà con la Fiorentina.

Riccardo Corradini

 

SASSUOLO-UDINESE 0-0

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Marlon, Ferrari, Rogerio; Duncan, Sensi (85′ Trotta), Bourabia; Berardi, Babacar (65′ Matri), Di Francesco (65′ Djuricic).
A disp: Pegolo, Satalino; Lemos, Peluso, Magnani, Dell’Orco, Locatelli, Magnanelli, Brignola.
All. Roberto De Zerbi

UDINESE (3-5-2): Musso; Larsen, Ekong, Nuytinck; Ter Avest, Fofana, Behrami (53′ Lasagna), Mandragora, Pezzella; De Paul, Pussetto (73′ Machis).
A disp: Scuffet, Nicolas, Opoku, Pontisso, D’Alessandro, Micin, Vizeu.
All. Davide Nicola

Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Assistenti: Di Iorio di Verbania – Caliari di Legnago
IV Ufficiale: Ros di Pordenone
VAR: Piccinini di Forlì – Di Liberatore di Teramo

Note: Ammoniti Ferrari (S), De Paul (U), Pezzella (U), Matri (S), Lirola (S)

 

Foto: sassuolocalcio.it

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy