Privacy Policy
Missiroli Sassuolo Firenze

Sassuolo, tre sberle a Firenze. C’è tanto lavoro per Iachini…

by • 3 dicembre 2017 • ConcretaCalcio, evidenza, NeroVerde, news, U.S. SassuoloComments (0)87

PROBABILMENTE l’aveva immaginato diverso il suo esordio in campionato sulla panchina del Sassuolo, Beppe Iachini. O, quantomeno, sia augurava che fosse migliore. Quella andata in scena al ‘Franchi’, invece, è stata una partita nella quale i viola hanno sempre avuto in mano il pallino del gioco, vincendo 3-0 e rischiando soltanto in un’occasione: sul tiro di Politano deviato sul palo da Sportiello sull’uno a zero. Non ci si poteva aspettare un Sassuolo padrone del campo a Firenze, certo, ma questo match ha ribadito un concetto: i neroverdi sono in seria difficoltà e la salvezza non è più una cosa da considerarsi scontata come poteva esserlo negli anni scorsi. Servirà un grande lavoro da parte di Iachini, che ha idee precise e grinta da vendere, per risollevare questa stagione. La squadra ha poco tempo per assimilare le direttive del nuovo tecnico: domenica prossima al ‘Mapei’ arriverà il Crotone, uno scontro diretto da non sbagliare.

LE SCELTE – Il tecnico marchigiano opta subito per il 3-4-3. Davanti a Consigli, quindi, il terzetto difensivo composto da Goldaniga, Cannavaro e Acerbi. In mediana Magnanelli e Missiroli, con Gazzola e Peluso sulle corsie laterali. In avanti spazio a Berardi, Matri e Politano. La Fiorentina di Stefano Pioli risponde con un 4-3-3 nel quale il tridente offensivo è formato da Chiesa, Simeone e Thereau.

VIOLA LASCIATI SOLI – I padroni di casa prendono in mano la gara fin da subito. Nei primi 25 minuti, tuttavia, conquistano parecchi corner ma non riescono a rendersi realmente pericolosi. La prima occasione, strano ma vero, è per il Sassuolo: al 27′, sugli sviluppi di un contropiede, Berardi trova Matri al centro dell’area, che è bravo ad anticipare un difensore e a sfiorare il gol in scivolata. Due minuti dopo Chiesa sfrutta il gran lancio di Badelj e di testa impegna Consigli, che devia in angolo. Al minuto 32 la Fiorentina passa: bel cross di Laurini dalla destra, Simeone è lasciato libero e con una zuccata trova il vantaggio. 1-0. I neroverdi provano a reagire: al 37′ Magnanelli recupera palla nella metà campo avversaria e verticalizza per Politano, che da posizione angolata trova una gran conclusione, deviata da Sportiello col piede sul palo. I viola, però, prima della chiusura della prima frazione trovano il colpo che vale il raddoppio. Minuto 42, Simeone serve sulla destra Thereau, che scatta sul filo del fuorigioco e lascia partire un cross basso sul quale da sinistra arriva Veretout, anche in questo caso lasciato solo dalla difesa ospite, che insacca. Si va all’intervallo sul punteggio di 2-0.

TRIS – Nella ripresa la Fiorentina continua a fare la partita. All’ora di gioco, nel giro di un minuto, Consigli è decisivo in due occasioni: in entrambi i casi è Pezzella a chiamare in causa il portiere neroverde, che dice di no ai due colpi di testa dell’argentino. Iachini prova a cambiare qualcosa: dentro Falcinelli per Berardi e Lirola per Gazzola. Al minuto 71, tuttavia, arriva il tris: Thereau, ancora una volta in versione assist-man, con una gran palla filtrante pesca Chiesa, abile a trovare il colpo del k.o. con un tocco sotto. 3-0. Ad una decina di minuti dal termine in campo anche Ragusa, per Politano. I viola sono bravi ad ‘addormentare’ il match abbassando i ritmi e la gara si chiude senza altri sussulti.

LA SITUAZIONE – La classifica di chi lotta per non retrocedere oggi recita così: Udinese 12, Crotone 12, Sassuolo 11, Genoa 10, Spal 10, Verona 9, Benevento 1. Domani, però, i posticipi del lunedì prevedono due scontri diretti: Crotone-Udinese e Verona-Genoa, quindi almeno due di queste quattro squadre guadagneranno terreno nei confronti del Sassuolo. Il prossimo impegno, per i neroverdi, è fissato per domenica 10 dicembre: alle 18 andrà in scena la sfida-salvezza col Crotone. In vista di un finale di 2017 complicato che vedrà la squadra di Iachini giocare con Sampdoria, Inter e Roma, non serve sottolineare l’importanza del match contro i calabresi.

 

FIORENTINA-SASSUOLO 3-0

RETI: 32′ Simeone, 42′ Veretout, 71′ Chiesa

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Laurini (75′ Vitor Hugo), Pezzella, Astori, Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Chiesa, Simeone (86′ Saponara), Thereau (75′ Babacar). A disp: Cerofolini, Milenkovic, Sanchez, Zekhnini, Eysseric, Maxi Olivera, Cristoforo, Gil Dias, Bruno Gaspar. All. Stefano Pioli.

SASSUOLO (3-4-3): Consigli; Goldaniga, Cannavaro, Acerbi; Gazzola (64′ Lirola), Magnanelli, Missiroli; Berardi (62′ Falcinelli), Matri, Politano (79′ Ragusa). A disp: Pegolo, Marson, Mazzitelli, Sensi, Scamacca, Pierini, Rogerio, Cassata. All. Giuseppe Iachini.

ARBITRO: Banti di Livorno (Assistenti: Meli e Caliari; VAR: Fabbri e Tasso).

NOTE: Ammoniti Benassi (F), Berardi (S), Magnanelli (S), Cannavaro (S).

 

Riccardo Corradini

 

Foto: sassuolocalcio.it

 

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy