Cookie Policy

SASSUOLO TREMA MA VINCE E CONQUISTA LA 5a VITTORIA CONSECUTIVA

by • 15 Dicembre 2011 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)824

 

 

Campionato di Pallacanestro Prima Divisione Maschile, Girone D:

ASD Pallacanestro Sassuolo 57 – 50 Sirio Basket Scandiano

 

I tabellini:

ASD Pallacanestro Sassuolo: Nanni 14, Biagini 4, Giovanardi 11, Turbati 4, Ravazzini 20 (MVP), Savigni , Gruppioni , Stefani G. 4, Perini. All. Fossali

Sirio Basket Scandiano: Oleari 5, Bertocchi 2, Govi  7, Bonatesta, Marangon 1, Scalabrini 2, Torelli 14, Grazi 2, Iemmi 2, Talami  15

Parziali: 5-14; 10-7; 29-14; 13-15

Arbitro: Sig. Ragusa

Note: fallo antisportivo nel terzo quarto a Biagini (Sassuolo), 5 di Govi (Sirio)

 

Partita combattuta al Polo Scolastico di Sassuolo dove la squadra locale, nonostante una prestazione altalenante, sconfigge la coraggiosa Sirio Scandiano  57-50 conquistando così la quinta vittoria consecutiva.

Inizio difficile per i padroni di casa che subiscono un parziale di 8-0 nei primi 4 minuti senza dare l’impressione di poter reagire. I sassolesi rimangono comunque in partita grazie alla straordinaria prestazione di Nanni: il capitano porterà la croce nei primi 2 quarti dove metterà a segno 9 dei 15 punti totali di Sassuolo. Il primo parziale si fissa sul 5 -14, grazie all’ottima aggressività espressa dagli ospiti, bravi a non concedere tiri facili agli avversari e a recuperare molti rimbalzi offensivi. Nel secondo quarto Sassuolo gioca meglio e recupera qualche punto, ma manca ancora la fluidità espressa nelle partite precedenti e Scandiano regge, nonostante i numerosi cambi effettuati per i molti falli commessi. Si va quindi al riposo sul punteggio di 15-21 per gli ospiti e con il pubblico di casa perplesso per la  prestazione della sua squadra.

Nel terzo cambio la svolta: Sassuolo entra in campo con gli occhi della tigre, sorpassa gli avversari nei primi minuti grazie a due doppie di Giovanardi ed a 2 palle rubate e dopo sfrutta il risveglio di Ravazzini (MVP), 13 punti in 8 minuti per lui. Grazie alle solite palle recuperate e a stupendi contropiedi  Sassuolo sembra, finalmente, prendere il largo e arriva anche sul +13 (massimo vantaggio dell’incontro) chiudendo il quarto poi con il punteggio fissato a 44 – 35. Si arriva all’ultimo quarto con un Sassuolo galvanizzato e pronto a staccare gli avversari ma alcuni errori e un eccesso di sicurezza portano gli ospiti sul meno 10 a 3 minuti dalla fine: il risultato poi si fissa sul  risultato finale di 57-50, senza stranamente la consueta giostra di liberi da falli sistematici.

Sassuolo ha mostrato le sue due facce: impacciata nell’organizzare il gioco e poco incisiva nei primi 2 quarti, esplosiva e disarmante negli altri due. Il cambio di atteggiamento mostrato dalla squadra è merito sicuramente dell’allenatore, vero uomo in più in questa partita. Nella seconda metà di gara il Sassuolo ha mostrato un’eccezionale gioco in contropiede e con la difesa piazzata, sia contro l’uomo che contro la zona; da migliorare sicuramente la partenza e la percentuale di realizzazione (anche dalla lunetta).

Scandiano ha fatto quello che poteva: è partita subito con una difesa aggressiva che ha spiazzato gli avversari, poi però è calata nel tempo e non è riuscita a mantenere lo determinazione iniziale, andando in maniera opposta rispetto a Sassuolo. Terribile la gestione finale dell’incontro con i reggiani che, negli ultimi tre minuti, si  mettono a giocare a zona con il pressing solo in fase di transizione e non cercano invece il fallo sistematico che poteva dare qualche occasione di tiro in più.

Arbitraggio nella norma  con qualche decisione controversa su entrambi i lati.

Per la pausa natalizia i sassolesi dovranno attendere di giocare il recupero in trasferta contro l’ASD Pallacanestro Scandiano fissato per il 20 dicembre alle ore 21.45.

 

Antonio Brusini

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy