Cookie Policy

Seconda vittoria in fila per Ferrara che si aggiudica il derby con Imola

by • 10 Febbraio 2019 • Kleb Basket Ferrara, Serie A/2, TimeOutComments (0)98

Campionato di Pallacanestro Serie A2

Bondi Ferrara-Le Naturelle Imola 105-91

(33-20; 30-18; 18-28; 24-25)

Tabellini

Ferrara: Conti ne, Swann 9, Petrolati ne, Fantoni 5, Ganeto 23, Molinaro 8, Mazzoleni, Barbon 6, Panni 11, Calò 8, Campbell 29, Liberati 6. All. Leka

Imola: Saliou ne, Montanari, Crow 9, Wiltshire ne, Fultz 10, Calabrese ne, Bowers 26, Rossi 3, Simioni 19, Raymond 24, Magrini. All. Dipaolantonio

 

21° giornata di campionato. Grande prova di Ferrara che doma Imola e infila la seconda vittoria consecutiva dopo aver sbancato il campo di Cagliari.

Primo tempo super per la Bondi che tira con percentuali altissime e va negli spogliatoi con 25 lunghezze di vantaggio. Sembra tutto facile salvo il fatto che Imola nel secondo tempo scende in campo con un’altra faccia e costringe Ferrara a dover vincere la partita una seconda volta. Nonostante la paura gli estensi reggono e respingono la mareggiata riuscendo ad imbastire il parziale decisivo grazie anche ad un’altra eccellente prova di un Campbell da 29 punti.

Calò e Swann aprono la partita per la Bondi che si porta subito in vantaggio. Imola rimane a contatto ma Ferrara ha l’inerzia dalla propria parte nei primi minuti galvanizzata dal buonissimo inizio di Calò, con 8 punti e 2/2 da tre. L’ottimo gioco mostrato dai padroni di casa vale il più 10 e convince coach Dipaolantonio a spendere il primo timeout della gara (17-7 al 4’).

Prova subito la rimonta Imola, che prima va a bersaglio con Simioni e poi pesca un paio di volte in fallo la difesa estense guadagnandosi tiri liberi.

Ferrara risponde trovando punti dal neoentrato Ganeto e poi con la tripla di Campbell mette 16 punti di margine.

Gli ospiti faticano a contenere il 42 maglia bianca pescato bene da Swann, ma nonostante ciò, con l’assalto dell’ultimo minuto della prima frazione, hanno l’occasione di ridurre lo scarto sotto la doppia cifra. La Bondi fa fronte alla spinta imolese con il gioco di squadra, prima nella propria metà campo, poi con un’ottima circolazione di palla dall’altra parte che permette a Liberati di prendersi una comoda tripla piedi per terra, che non fallisce. 33 a 20 il punteggio al primo mini-riposo per i bianco-azzurri.

Ganeto ancora con la mano calda apre il secondo quarto con un canestro da dietro l’arco poi è il solito Campbell a far male con 5 punti in fila. Bowers prova a contenere ma la Bondi in meno di due minuti si porta in vantaggio di 19 punti (41-22).

Crow ritrova punti per Imola che prova faticosamente a risalire dal -20. Due triple di Barbon e i canestri dell’incontenibile Campbell, da 20 punti in 15 minuti, contribuiscono a tenere a debita distanza gli avversari. La Bondi raggiunge anche i 25 punti di vantaggio cavalcando le ottime percentuali al tiro.

Prima dell’intervallo lungo Imola reagisce con un parziale che la riporta sotto la ventina di punti da recuperare. Ferrara stringe le maglie della difesa e restituisce il parziale chiudendo un super primo tempo sul 63-38.

Scambio di triple tra Simioni e Ganeto in apertura di secondo tempo a cui si aggiungono anche quelle di Bowers e Raymond.

Imola confeziona un parziale di 13 a 5 aggredendo la Bondi che si rifugia in un timeout. Brutte notizie ancora per Ferrara alla ripresa delle operazioni che vede Fantoni sanzionato del quarto fallo. Inerzia totalmente dalla parte degli ospiti che si rifanno pericolosamente sotto a tredici punti di distanza.

Panni batte un colpo e ferma l’emorragia ma non basta per riprendere il controllo della gara che rimane nelle mani degli ospiti. Una tripla di Ganeto frena il ritmo imolese ristabilendo equilibrio tra le due formazioni. Poco dopo però lo stesso numero 11 di Ferrara deve prendere la via della panchina anch’egli con quattro falli a carico.

Momento di difficoltà per Ferrara che vede perdere il vantaggio costruito nel primo tempo possesso dopo possesso (75-64 al 29’).

Provvidenziale la tripla di Liberati per ridare ossigeno ai padroni di casa, infilati però da Bowers subito dopo. Il suo canestro lascia il tempo per l’ultimo tiro alla Bondi che gestisce bene e trova la schiacciata di Molinaro con fallo. Con il tiro libero realizzato si conclude l’incubo del terzo quarto e Ferrara può rifiatare prima di cominciare la frazione decisiva sul +15 (81-66 al 30’).

Imola continua a mangiare punti a Ferrara che prova faticosamente a resistere alla rimonta degli avversari. Un gioco da tre punti di Fultz e un tecnico sanzionato a Fantoni, che vale come quinto fallo, vedono il margine ridotto a sole sette lunghezze (87-80 al 35’).

Due liberi di Panni e un gran schiacciata di Molinaro ridanno fiducia agli estensi che giocano meglio anche in fase difensiva. Ricompattata la difesa ritorna anche più fluidità in attacco e Ganeto e Molinaro combinano per 5 importantissimi punti.

Nonostante l’assalto bianco-rosso Ferrara riesce a difenedere un bottino poco superiore ai 10 punti prima dell’ultimo minuto.

Imola ha l’ultima occasione per rientrare. Raymond guadagna canestro e lunetta per il 98 a 88 ma Panni decide di chiudere i giochi segnando la tripla decisiva. Ultimi canestri validi solo per perfezionare il punteggio da scrivere a referto in attesa della sirena finale.

Vince Ferrara 105 a 91 mettendo in fila la seconda importantissima vittoria sulla via della salvezza.

 

 

Matteo Bellinazzi

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy