Cookie Policy

SEMIFINALE PLAYOFF: CASINA SOFFRE MA VINCE CON CANOSSA

by • 18 Maggio 2015 • Prima Divisione, TimeOutComments (0)1011

 

Campionato di Pallacanestro Maschile Prima Divisione Playoff

Basket Sport Club Casina – ASD Basket Canossa 2013

 

 

I tabellini

Casina: Cassinadri, Menechini 18, Costi 9, Bruni 2, Faedda, Torlai 4, Meglioli 2, Mammi 9, Nasi 7, Costi 14.   All. Torlai

Canossa: Codeluppi 5, Virgoletti 16, Chiaffi, Minardi 2, Bonfatti 5, Cilloni, Polloni, Sicat 2, Franzini 17, Legisma 12, Domenichini.   All. Sabatini

Parziali: 12-18, 14-12, 26-14, 15-13

Arbitri: Predieri – Amedali

 

 

Casina vs GazzeTutta il lavoro di una stagione si riduce a due semplici partite: chi vince avrà la possibilità di giocarsi la decisiva finale per la Promozione, chi perde dovrà aspettare novembre per riprovare la scalata. Il palazzetto di Casina è gremito in ogni ordine di posto, anche per sostenere le “cicogne di montagna”, iniziativa per non fare chiudere il reparto maternità dell’ospedale di Castelnovo ne’ Monti.

Canossa arriva in montagna da sfavorita, non ha niente da perdere e nei primi due quarti lo dimostra decisamente: Franzini e Virgoletti mettono in ginocchio lo Sport Club Casina, con una partenza spinta sull’acceleratore. I padroni di casa forse non si aspettavano questa intensità dagli avversari o forse sono partiti un po’ contratti per la paura di perdere tutto quello fatto finora. Le Gazze di Canossa arrivano fino ad un vantaggio in doppia cifra a metà secondo quarto e tutto sembra andare per il peggio, anche per il numeroso pubblico accorso sugli spalti. L’assenza di Grisanti non aiuta il Casina che, contro una zona molto chiusa, non riesce a trovare il bandolo della matassa. Alla fine del primo tempo gli ospiti sono avanti di 8 lunghezze. Facce scure per i padroni di casa che, al rientro in campo dopo la pausa lunga, cambiano marcia e iniziano a giocare come hanno dimostrato di saper fare ultimamente. Menechini e Costi escono dal letargo e iniziano a trascinare la squadra per una difficile rimonta. L’altro Costi (il playmaker) è in ottima serata dall’arco dei tre punti e questo inizia a fare scricchiolare la continua zona del Canossa. La stanchezza degli ospiti è evidente, mentre i giocatori dello Sport Club sembrano non sentire la fatica e continuano a spingere la palla in contropiede. Un paio di palle rubate consecutive accende gli entusiasmi della palestra, che diventa una bolgia, e indirizza la partita nei binari pensati da coach Torlai. Sono 26 i punti del Casina nel solo terzo quarto. Nell’ultimo parziale si desta anche Mammi e infine Nasi che mette la ciliegina sulla torta. Canossa però riesce in qualche modo a non scivolare fuori dal match e contiene i danni, contando che nel ritorno giocherà in casa e 6 punti sono tranquillamente recuperabili.

Nell’altra semifinale Novellare batte agevolmente Gelso (+18) e mette un piede in finale. Lo Sport Club Casina rimane avvantaggiato per raggiungerla, ma non deve regalare altri quarti al Canossa che ha dimostrato di saper sfruttare a dovere i momenti bui degli avversari.

 

Davide Menechini

 

 

Iscriviti a  TimeOut & TimeOut Nba e seguici su Facebook

 

 

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy