Privacy Policy

The Electro World: ottobre 2017

by • 20 ottobre 2017 • evidenza, news, The Electro WorldComments (0)212

In decimo posizione troviamo “Medicine”, singolo prodotto da Take/Five. Il produttore inglese, come al solito, non delude. L’intro un po’ “misteriosa” conduce bene al drop, tipicamente drop e caratterizzato da pluck metallici.

Nono posto per “Let’s Get Crunk”, brano prodotto da Gammer. Monstercat festeggia la sua seicentesima release con questo incredibile pezzo firmato Gammer, uno dei dj e producer più promettenti della scena bass e dubstep. A un orecchio più esperto ed attento dovrebbe colpire subito l’elevatissimo livello di mixaggio del break e successivamente del drop.

Ottava posizione per “follow”, traccia prodotta da reaken. Traccia sicuramente particolare che, al primo ascolto, potrebbe sembrare disordinata per i vari suoni che si sovrappongono nel drop.

Settimo posto per “The Nobodies”, traccia appartenente all’EP “Reborn”, pubblicato da Becko. Il dj e produttore italiano ha stupito molto con questo EP, sicuramente molto atteso dai suoi fan. La traccia più di spicco è proprio questa, dove il break e il vocal ricordano molto i generi core e hard rock, a cui Becko si ispira tutt’ora. Il drop, invece, è più potente e spostato sulla nuova wave dubstep degli ultimi anni.

In sesta posizione troviamo “I Don’t Need You”, brano nato dalla collaborazione tra Yvng Jalapeño e Ian Munro. La voce di Cultra si combina molto bene con il break melodico che, nel bridge e nel caricamento varia per dare spazio a suoni trap, facilmente notabili nel drop.

Quinta posizione per il remix di yitaku e Xavi del brano “Us”, prodotto da VALENTINE, 4AM e cantato da Naji. Il brano cattura fin da subito con la sua atmosfera “mistica” ed il vocal di Naji, il culmine giunge con il drop, dove i synth di grande impatto e gli accordi più ricercati del solito fanno la loro parte.

Quarto posto per “Mercy”, singolo pubblicato in maniera indipendente da Lookas, uno dei maggiori esponenti della scena trap e future bass mondiale. Difatti la traccia in questione è un misto tra questi due generi: il break melodico inserisce bene l’ascoltatore nel mood della traccia che, nel drop, esplode grazie a 808, synth, ecc.

Terzo gradino del podio per il remix di Vincent del celebre brano “Alamo”, traccia presente nell’ultimo EP dei Boombox Cartel. L’intro, il break ed il caricamento sono molto tranquilli e lenti ma conducono bene la traccia al drop, soprattutto grazie al vocal chop che verrà poi ripreso nel drop.

In seconda posizione troviamo “Ayre for Rejection”, brano prodotto da Marcioz e cantato da Slow Shudder. Questa è sicuramente una delle tracce più controverse che abbia ascoltato negli ultimi tempi: il break è molto soft, mentre il drop si contrappone nettamente ad esso grazie ad un basso molto “cattivo”.

Primo posto per “Needed You”, traccia prodotta da Illenium e cantata da Dia Frampton. Non si può certo dire che negli ultimi mesi Illenium non si sia dato da fare, con numerose release il produttore e dj di Denver è tornato di prepotenza sulla scena EDM.

Alberto Vandelli

Share this...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Print this pageEmail this to someone
©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy