Cookie Policy

Treviso troppo forte, la De’ Longhi ferma la striscia vincente di Ferrara

by • 11 marzo 2018 • Kleb Basket Ferrara, TimeOutComments (0)480

Campionato di Pallacanestro Serie A2

De’ Longhi Treviso-Bondi Ferrara 74-60

(13-12; 38-29; 59-41)

 

Tabellini

Treviso: Brown 9, Sabatini 4, Bruttini 5, Swann 4, Musso 9, Antonutti 8, Barbante ne, Poser ne, Imbrò 17, Fantinelli 11, Negri ne, Lombardi 7. All. Pillastrini.

Ferrara: Dioli, Rush 12, Trombini, Hall, Fantoni 14, Carella, Donadoni 2, Molinaro 3, Cortese 16, Panni 9, Moreno 4. All. Bonacina.

 

24° giornata di campionato. Ferrara arriva a Treviso con alle spalle un mese di Febbraio da favola e cinque vittorie filate. Ad aspettarla una delle squadre più in forma del momento che, dopo un avvio di stagione non semplice a causa delle varie assenze, è tornata in corsa con le squadre che ambiscono alla vittoria finale. Due squadre in salute quindi pronte ad andare in scena in terra trevigiana con la voglia di non fermare il momento positivo. Ferrara parte comunque da sfavorita con ancora soli sette uomini di rotazione, mentre Treviso è ora in grado di mettere in campo una rosa di giocatori più che temibile.

Il primo quarto è equilibrato con un Cortese da otto punti per Ferrara e un Imbrò che risponde con la stessa moneta dall’altra parte e guida i suoi avanti alla prima sirena.

Panni apre subito il secondo quarto con una tripla ma Treviso cinicamente non perdona nessun errore a Ferrara e in pochissimo confeziona un parziale di dieci a zero, chiuso dallo stesso Panni ancora da oltre l’arco.

I padroni di casa hanno alzato molto l’intensità mettendo in difficoltà la Bondi che vacilla e cade a meno quindici. La squadra Ferrarese comunque non affonda e riesce a riprendersi. In questo secondo periodo segna più punti che nel precedente e riduce il gap fino a nove lunghezze prima di andare a parlarne negli spogliatoi. Gli zero punti di Hall non aiutano la causa ma dopo due partite da trenta punti l’americano della Bondi ha tutte le attenzioni della difesa trevigiana.

Alla ripresa la De’ Longhi si abbatte duramente contro gli avversari scavando in meno di quattro di minuti un solco di 19 punti. Le cose poi non migliorano e la Bondi non trova armi per arginare il dilagante attacco dei padroni di casa. Il terzo quarto è a senso unico e poche rimangono le speranze di ribaltare il risultato negli ultimi dieci minuti.

Le ultime fasi di partita hanno ben poco da raccontare, Treviso ha aggredito la partita dal primo minuto, si è presa il vantaggio nel secondo quarto e nel terzo ha chiuso la partita, questo quarto è solo di transizione prima della sirena finale.

Per Ferrara coach Bonacina riconosce la stanchezza dei suoi, e non chiede loro uno sforzo eccessivo contro un’avversaria attrezzata per obiettivi più ambiziosi di quelli che ora sono nel mirino della Bondi, e anche in vista di un’altra trasferta complessa a Trieste.

 

 

Matteo Bellinazzi

 

Immagine in evidenza: credit Fotoagenzia HC

©2016 Concretamente Sassuolo Twitter Facebook

Related Posts

Privacy Policy